Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Panasonic punterà tutto su OLED e 4K

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 04 Novembre 2013, alle 09:45 nel canale DISPLAY

“La divisione Nord Europea del colosso giapponese, durante un'intervista rilasciata alla testata Flatpanels HD ha dichiarato che, dopo l'abbandono della tecnologia Plasma, tutte le risorse verranno focalizzate sullo sviluppo degli OLED e delle TV 4K Ultra HD”

La comunicazione ufficiale sull'uscita dal mercato Plasma da parte di Panasonic risale solo a pochi giorni fa, ma la compagnia sembra avere le idee molto chiare sul prossimo futuro. A confermarlo sono i contatti intercorsi tra la testata Flatpanels HD e la divisione Nord Europea di Panasonic, che ha comunicato l'intenzione di puntare con decisione, su OLED e TV Ultra HD, per bocca di Calina Gavril, Business Manager presso Panasonic Nordic: ”Continueremo a concentrarci sull'aumento delle vendite e sulla realizzazione di una gamma di televisori di forte impatto, basandoci sull'esperienza maturata nel campo dei TV piatti. Nel prossimo futuro utilizzeremo tutte le risorse disponibili per mantenere la posizione di leader nelle tecnologia 4K Ultra HD”.

Panasonic, quindi, focalizzerà le sue attenzioni sulle tecnologie Ultra HD e OLED (magari facendole coincidere, dove possibile, come sul prototipo da 56” mostrato al CES). Gli investimenti, in materia di ricerca, sviluppo e produzione, saranno dirottati dalla divisione Plasma per perseguire quello che è l'obiettivo del marchio giapponese: realizzare TV di riferimento per il mercato, combinando design, una piattaforma Smart TV semplice da usare e un'elevata qualità delle immagini.

Fonte: Flatpanels HD



Commenti (17)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: sasadf pubblicato il 04 Novembre 2013, 12:15
E la notizia dove sta?

Era ovvio che i proponimenti fossero questi....

Certo uno spazietto per i pannelli al plasma ce lo potevano pure lasciare: ancora di più, se proprio dovevano lasciare, almeno alla fine dovevan tirare fuori il super KURO, mettendolo anche a 6000 euro, ma i super appassionati disposti ad avere il super Plasma li avrebbero trovati.

Lo ZT60 lascia un pò perplessi: è grandioso ma manca quel QUID che te lo fa desiderare spasmodicamente.

Per i progetti futuri: magari l'Oled e magari il 4k, e magarissimo tutti e due assieme.

Ma se non vendevano i Plasma a pari prezzo con gli LCD (e sulla loro qualità eccelsa c'eran pochi dubbi), o si sbrigano a portare l'uno e l'altro (o meglio tutti e due assieme) nella stessa fascia di prezzo (dunque sotto i 2k€), oppure i nuovi prodotti resteranno a marcire sugli scaffali come i loro tanto rimpianti Plasma....

In ogni caso un sincero IN BOCCA AL LUPO dalla comunità degli appassionati: sulla Panasonic noi tutti appassionati puntiamo se e quando cerchiamo la qualità assoluta su un televisore.

walk on
sasadf
Commento # 2 di: Cappella pubblicato il 04 Novembre 2013, 13:01
Quello che io mi auspico è un bel tv oled da 65 con risoluzione 1080p, ad un prezzo che sta tra un VT ed uno ZT60. Chi punta anche per il 4K ovviamente dovrà spendere di più. In teoria, vista la superiorità di cui si parla in merito alla qualità visiva degli oled, spero che con tutti i difetti di gioventù, questa superiorità gli permetta di non partire qualitativamente al di sotto di un VT60.
Commento # 3 di: Kralin pubblicato il 04 Novembre 2013, 13:06
gli oled coreani attualmente in commercio si vedono (secondo me) peggio di un VT60 sopratutto sulle sfumature delle basse luci.
vediamo che tira fuori panasony
Commento # 4 di: Cappella pubblicato il 04 Novembre 2013, 13:28
Quello che dici non mi sorprende. Vedi ad esempio le tv lcd ccfl, dove marchi diversi ma con lo stesso identico pannello, uno si vede e rende meglio dell'altro, perchè gestito da un elettronica di qualità superiore.
Commento # 5 di: Plasm-on pubblicato il 04 Novembre 2013, 14:32
Originariamente inviato da: Cappella;4011022
Quello che io mi auspico è un bel tv oled da 65 con risoluzione 1080p, ad un prezzo che sta tra un VT ed uno ZT60. Chi punta anche per il 4K ovviamente dovrà spendere di più. In teoria, vista la superiorità di cui si parla in merito alla qualità visiva degli oled, spero che con tutti i difetti di gioventù, questa superiorità gli permetta d..........[CUT]


Panasonic ha gia mostrato i pannelli Oled da 56 ma sono 4k, non credo che faccia un passo indietro e produca Oled full HD. Sarebbe un errore visto che oramai (anche se il materiale non esiste) tutti per ragione di marketing sono disposti a spendere cifre sostanzione solo per i 4k.
Commento # 6 di: Alberto Pilot pubblicato il 04 Novembre 2013, 14:36
Il 56 è un prototipo OLED 4K .... Ma sinceramente non c'è nulla che faccia pensare che li produrranno solo in UHD, anzi.
Per una maggiore diffusione sarebbe cosa buona & giusta che li facessero semmai solo in 1080p e qualche modello (il top di gamma, magari) in UHD.
Commento # 7 di: Cappella pubblicato il 04 Novembre 2013, 16:34
Diciamo come dire adesso VT60 FHD e ZT60 UHD. Io mi accontento del VT.
Commento # 8 di: Dominix pubblicato il 04 Novembre 2013, 17:30
@ sasadf Credo che la risposta alle tue perplessità sia stata data nel tuo commento, quando ritieni che lo Zt, forse per coloro che hanno già un plasma di medio alto livello, manca di quel quid che lo rende indesiderabile. Perchè oramai il livello raggiunto è quasi massimo e non da oggi, ed il motivo per il quale qualcuno debba cambiare il proprio tv per qualche 0, di nero o per il leggero miglioramento del contrasto o di qualche altro parametro visivo, non esiste. Quel quid deve essere CONSIDEREVOLE
Commento # 9 di: Plasm-on pubblicato il 04 Novembre 2013, 18:10
Però sinceramente gli Oled non sono stati nominati dal responsabile Panasonic, la frase riportata parla di UHD e 4K ma non di Oled, magari lo dice in un'altra parte dell'intervista non riportata.
Commento # 10 di: Onslaught pubblicato il 04 Novembre 2013, 18:18
Ovviamente, del resto è piuttosto inverosimile che un'intervista si componga di una singola frase.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »