Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Nuovi impianti PDP Panasonic

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 16 Gennaio 2006, all 08:59 nel canale DISPLAY

“Panasonic continua gli investimenti nella produzione di schermi al plasma e si appresta a diventare il più grande produttore al mondo di display con questo tipo di tecnologia”

Osaka - Giappone, Gennaio 2006. Panasonic e Toray costruiranno insieme il più grande impianto di produzione al mondo per schermi al plasma. I nuovi impianti innalzeranno la capacità produttiva della Panasonic fino ad oltre 11 milioni di schermi all'anno.

I lavori di costruzione dei nuovi impianti inizieranno dal prossimo maggio mentre l'inizio della produzione è previsto per luglio 2007. Le nuove, avveniristiche linee di produzione, saranno in grado di sfornare fogli da cui saranno tagliati otto singoli pannelli: un vero record. La capacità produttiva complessiva massima (entro il 2009) sarà di 6 milioni di pannelli l'anno, con diagonale di 42"..

Per maggiori informazioni: www.toray.co.jp



Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: matazen pubblicato il 16 Gennaio 2006, 09:23
meglio, così i prezzi si abbassano
Commento # 2 di: VinK pubblicato il 16 Gennaio 2006, 10:54
ho notato che tutti i produttori stanno investendo tantissimo in nuovi impianti per LCD e plasma, bene i prezzi si abbasseranno.
Però questo vuol dire pure che 'sti stabilimenti che andranno a regime nel 2009 dovranno essere ammortizzati, quindi penso prorpio che prima di vedere i SED in larga scale ne passerà di acqua sotto i ponti....
Commento # 3 di: sasadf pubblicato il 16 Gennaio 2006, 12:27
Specializzazioni

Io invece vedo che ognuno sta facendo una scommessa mirata...


Sharp sta scommettendo tutto sugli LCD, seguita da Sony Samsung e Philips (loro produzione di plasma solo residuale,ma senza ricerca: sfruttano i pannelli fatti dagli altri).
Invece Panasonic ha fatto la scommessa opposta, seguita da Pioneer.(i cui investimenti ostanziosi sugli OLED non hanno portato a grandi frutti sino ad ora...)
Canon e Toshiba, invece, si son tuffati sull'avventura SED...


Sarà una lotta a tre nei prossimi anni.
Salvo Il crt a tubo corto non faccia un colpo di coda(ci credo poco), e che gli oled arrivino a quanto promesso(ci credo anche di meno: secondo me resterà nelle nicchie, tipo per i telefonini e simili), o esca qualche altra tecnologia ancora in progettazione...

walk on
sasadf
Commento # 4 di: Grifo pubblicato il 16 Gennaio 2006, 18:05
Originariamente inviato da: sasadf
Io invece vedo che ognuno sta facendo una scommessa mirata...


Sharp sta scommettendo tutto sugli LCD, seguita da Sony Samsung e Philips (loro produzione di plasma solo residuale,ma senza ricerca: sfruttano i pannelli fatti dagli altri).
Invece Panasonic ha fatto la scommessa opposta, seguita da Pioneer.(i cui investimenti ostanziosi sugli OLED non hanno portato a grandi frutti sino ad ora...)
Canon e Toshiba, invece, si son tuffati sull'avventura SED...


Sarà una lotta a tre nei prossimi anni.
Salvo Il crt a tubo corto non faccia un colpo di coda(ci credo poco), e che gli oled arrivino a quanto promesso(ci credo anche di meno: secondo me resterà nelle nicchie, tipo per i telefonini e simili), o esca qualche altra tecnologia ancora in progettazione...

walk on
sasadf


condivido questa analisi.. chissà forse c'è ancora del grande potenziale da tirar fuori dai plasma e dagli LCD e poi, ribadisco, non è tutto oro quel che luccica... ciò che potrebbe, almeno per qualche tempo ancora, mantenere le vecchie tecnologie come competitive...
Commento # 5 di: oxota pubblicato il 16 Gennaio 2006, 18:46
da segnalare in coda alla notizia e che con questo aumento di produzione correlato anche alla diminuzione dei costi e' stato calcolato che i plasma avranno nei prossimi anni una discesa dei costi di produzioni pari al 50% circa conrto i 30 degli lcd! quindi il divario almeno sotto il profilo finanziario aumentera'