Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Nuove tecnologie LCD AU Optronics

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 19 Giugno 2006, all 12:37 nel canale DISPLAY

“AU Optronics annuncia la disponibilità di alcne nuove tecnologie sperimentate negli ultimi mesi che saranno integrate nei TV LCD di prossima generazione e aumenteranno ulteriormente le prestazioni”

Taiwan, Giugno 2006. AU Optronics, azienda taiwanese dello stesso gruppo di BenQ, ad oggi è il terzo produttore mondiale di pannelli LCD dopo LG-Philips e Samsung e continua ad affinare processi produttivi e soluzioni tecniche per ridurre ed eliminare completamente tutti i limiti della tecnologia LCD.

A poco più di otto mesi di distanza dal primo annuncio fatto all'FDP International di Yokohama lo scorso Ottobre 2005, AUO conferma la disponibilità delle nuove tecnologie AMVA, SPD e BLU che saranno intergate molto presto nei nuovi TV LCD che potrebbero essere nei negozi già dall'ultimo quadrimestre dell'anno.

In particolare, la tecnologia Advanced Multi-domain Vertical Alignment permette di ottimizzare ulteriormente l'angolo di visione per mezzo della suddivisione del singolo pixel in 8 sub-pixel che vengono controllati singolarmente. Oltre al sensibile aumento dell'angolo di visione, il rapporto di contrasto arriva ora ad un valore pari a 1.200:1.

Per mezzo delle nuove unità di retroilluminazione a LED (BLU - Backlight LED Unit), viene aumentato prima di tutto il gamut di colori che possono essere riprodotti. Inoltre, sfruttando l'alta velocità di commutazione, accensione e spegnimenti dei LED vengono sincronizzati con i singoli semiquadri o fotogrammi per un ulteriore diminuzione del livello del nero complessivo.

Questo tipo di soluzione è chiamata SPD (Simulated Pulsed Driving) e permette di diminuire il tempo di risposta complessivo di ogni singolo pixel, avvicinando ulteriormente la qualità complessiva dei TV LCD a quella dei migliori TV a tubo catodico attualmente esistenti. Nei prossimi mesi la produzione di AUO e BenQ sarà ancora più interessante.

Per maggiori informazioni: www.auo.com



Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Blisset pubblicato il 21 Giugno 2006, 12:15
Gli LCD del futuro potranno avere il contrasto a tremila, l'angolo di visione a 180°, illuminazione microlight, refresh superveloce, ma avranno sempre il limite della risoluzione FISSA.
Senza proiezione il numero dei pixel è fisso e non si può cambiare risoluzione dello schermo senza perdere in qualità.
Commento # 2 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 22 Giugno 2006, 00:05
Per tutti gli attuali sistemi di riproduzione delle immagini a schermo (display LCD, plasma, i futuri OLED, i SED etc.) hanno tutti una risoluzione finita.

Ma anche tutte le attuali tecnologie di videoproiezione digitali: LCD, LCoS, DLP, SXRD, D-ILA.


Solo i videoproiettori CRT hanno una elevata libertà.

Paradossalmente, i display CRT a colori (monitor e TV) hanno comunque dei limit, a causa della maschera anteriore che ad alcune risoluzioni finirebbe comunque per creare moiree.

Emidio