Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Nuova tecnologia Quantum Dot a basso costo

di Riccardo Riondino, pubblicata il 06 Ottobre 2017, alle 09:42 nel canale DISPLAY

“Un'azienda coreana sta sviluppando una nuova tecnologia per il filtro QDEF impiegato nei TV Quantum Dots, in grado di renderli più sottili e di ridurre i costi di produzione fino al 30% ”

La compagnia coreana GL Vision ha sviluppato una nuova procedura costruttiva per il filtro QDEF dei TV Quantum Dots, capace di renderli più economici e sottili. Normalmente i Quantum Dots sono distribuiti al di sopra di una superficie in polimero, con due strati sovrapposti che svolgono la funzione di barriera. Con questo metodo i nanocristalli quantici vengono resi virtualmente immuni al calore, al contatto dell'acqua e dell'aria, potendo quindi fare a meno degli strati protettivi.

A causa della complessità di produzione, i film protettivi sono responsabili per una percentuale tra il 20 e il 30% sul costo finale del filtro QDEF (Quantum Dots Enhanced Film). Il metodo GL Vision prevede invece il trattamento dello strato di nanocristalli con una soluzione, che una volta applicata li rende quasi inalterabili. In assenza degli strati protettivi inoltre, lo spessore del filtro QDEF si riduce notevolmente, da 300 µm a 100 µm o meno. Grazie alla resistenza al calore, questa tecnologia può essere utilizzata anche nei LED per l'illuminazione, consentendo una migliore riproduzione cromatica.

Fonte: ET News



Commenti