Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Mondiali 2022 olografici? Qualche dettaglio

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 22 Luglio 2010, all 10:08 nel canale DISPLAY

“Vi avevamo già informato della candidatura giapponese ai Mondiali di Calcio 2022, con tanto di ambizione di riprendere le partite con tecnologie olografiche. In questi giorni è stato svelato qualche ulteriore dettaglio interessante”

Se riusciranno a convincere la FIFA della bontà della loro candidatura per i Mondiali di Calcio del 2022, i giapponesi sembrano davvero avere tutta l'intenzione di andare ben oltre il 3D, proponendo il primo evento planetario sotto forma di riprese olografiche. La notizia non è una novità assoluta e vi avevamo già parlato del progetto qualche settimana fa (vedi news), ma ora è stato svelato qualche ulteriore dettaglio. Come già annunciato ogni partita verrà ripresa con 200 telecamere e anche il coinvolgimento audio sarà estremamente accurato, grazie a microfoni che saranno integrati direttamente nel manto erboso.

Ma la novità più succosa riguarda il fatto che oltre ad essere trasmesse su mega schermi 3D, il progetto prevede la trasmissione delle partite direttamente in circa 400 stadi sparsi nei 208 paesi membri della federazione internazionale. Le riprese olografiche verrebbero riprodotte direttamente sul manto erboso degli stadi, consentendo così agli spettatori di assistere alle partite come se stessero nello stadio di origine dell'incontro. Secondo quanto riportato dai colleghi di "Variety", i laboratori NHK (la TV di Stato giapponese) starebbero già fortemente al lavoro e per le riprese olografiche gli ingegneri starebbero utilizzando immagini con risoluzione 4K2K (3840 x 2160 punti). Ce la faranno davvero a concretizzare questo ambiziosissimo progetto? Molti analisti sono piuttosto scettici....vedremo!

Fonte: Variety



Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: thecage pubblicato il 22 Luglio 2010, 10:16
onestamente il Giappone ha già dato nel 2002 e penso sia giusto che ora aspettino un po, olografia o meno

cmq sarebbe una grande cosa, già il 3D visto in questi mondiali 2010 è stato sorprendente imho
Commento # 2 di: StarKnight pubblicato il 22 Luglio 2010, 11:56
Dai Giaponesi mi aspetto di tutto ma come già ho ampiamente discusso nel precedente articolo sono molto scettico sulla possibilità di realizzare una cosa simile in così pochi anni. Già di per se riprendere le partite con un numero sufficiente di telecamere da poter generare immagini olografiche è quasi fantascienza... riuscire poi a trasmettere questa mole di dati anche via satellite a grandi distanze è utopistico... attrezzare poi gli stati di suddetti paesi per poter proiettare immagini olografiche è una mission impossible almeno per i prossimi 25-30 anni
Commento # 3 di: Riky Ray pubblicato il 22 Luglio 2010, 17:54
secondo me non ci si rende conto quanti siano 12 anni..
a parer mio una eternità, c'è tutto il tempo per sviluppare, affinare e portare a termine il progetto!

12 anni fa, nel 1998, qualcuno si sarebbe mai sognato quello che c'è attualmente oggi?! 3D? Blu-Ray? alta definizione? HDMI? satellite? ...cosa?
ai tempi il top era rappresentato dai DVD costosissimi collegati con la SCART, i televisori CRT 16:9 erano molti ambiti e solo nei modelli di punta e pochi eletti potevano contare sul Trinitron FD, fatto uscire dalla Sony proprio nel 1998, il primo CRT al mondo completamente piatto!! eh si ragazzi, perché fino ad allora lo schermo dei televisori era curvo o al limite piatto solo nel senso verticale con la prima versione Trinitron!
ridicolo pensare oggi, 12 anni dopo, a un cosa simile.. quasi imbarazzante..

i giapponesi non parlano mai a vanvera in fatto di innovazione tecnologiche nell'elettronica, e la storia lo insegna.. chi ci sarà ne vedrà delle belle, mondiali o no, ne sono sicuro
Commento # 4 di: robertocastorina pubblicato il 22 Luglio 2010, 18:43
Originariamente inviato da: Riky Ray
12 anni fa, nel 1998, qualcuno si sarebbe mai sognato quello che c'è attualmente oggi?! 3D? Blu-Ray? alta definizione? HDMI? satellite? ...cosa?

Non è la stessa cosa e ti dico il perchè: è vero che 12 anni fa non c'erano schermi piatti e lettori BD ma l'alta definizione c'era e c'è sempre stata; stesso discorso per il 3D e la TV satellittare. E' bastato quindi produrre lettori e TV in HD per farci gustare fonti video che erano già a risoluzione 1080p.
Commento # 5 di: Riky Ray pubblicato il 22 Luglio 2010, 19:32
Originariamente inviato da: robertocastorina
Non è la stessa cosa e ti dico il perchè: è vero che 12 anni fa non c'erano schermi piatti e lettori BD ma l'alta definizione c'era e c'è sempre stata; stesso discorso per il 3D e la TV satellittare. E' bastato quindi produrre lettori e TV in HD per farci gustare fonti video che erano già a risoluzione 1080p.


anche gli ologrammi ci sono già:

[IMG]http://www.unblogindue.it/wp-content/uploads/2009/03/4910ea2910b89-300x250.jpg[/IMG]

da:

http://www.unblogindue.it/?p=3303

e addirittura sono tangibili e si possono toccare:

http://www.tomshw.it/cont/news/olog...ch/26327/1.html


tra 12 anni volete che questa tecnologia non sarà affinata ed evoluta?
lo scetticismo davanti alle nuove tecnologie c'è sempre stato, è quindi comprensibile stupirsi e non volerci credere.
Commento # 6 di: robertocastorina pubblicato il 23 Luglio 2010, 00:34
Forse non mi sono spiegato bene: non è che l'alta definizione c'era anche 12 anni fa, è che i film sono sempre stati girati in alta definizione per cui è stato fisiologico arrivare all'era in cui li vediamo così anche a casa! Non dirmi che con gli ologrammi è la stessa cosa, in questo caso si parla di sporadici eventi.
Comunque sia chiaro che io non sono contrario all'evoluzione tecnologica in campo cinematografico purchè il contenuto dei film rimanga al centro di tutto; purtroppo invece con il 3D sta avvenendo esattamente il contrario, mi immagino quindi cosa accadrà con l'ipotetico ologramma.
Commento # 7 di: Riky Ray pubblicato il 23 Luglio 2010, 19:34
il 3D non è nessuna evoluzione tecnologica, parte solo da un idea vecchia di 30 anni basata sui occhiali anaglifi (lenti colorate rosso e blu) rivista con applicazioni moderne, di cui si sfrutta l'onda della novità per fare cassa al cinema.
il 3D sarà forse vera innovazione quando usciranno i televisori 3D senza l'uso dei occhiali, tecnologia già presente oggi, ma troppo costosa e in via di perfezionamento per quanto riguarda gli angoli di visualizzazione.

L'ologramma invece è innovazione perché ad oggi ci sono solo esperimenti di questo tipo ancora immaturi dal punto di vista visivo e sopratutto commerciale.

I contenuti, in campo cinematografico intendiamoci, ci saranno sempre e in ogni caso al di là della tecnologia del momento, non esistono solo film americani di azione, anche se sono i più reclamizzati..
la flessione del 3D al cinema e poi una cosa che sta incominciando a verificarsi a giudicare anche dalle notizie:

http://www.avmagazine.it/news/cinem...-caro_5559.html

12 anni è un lasso di tempo incredibile con molte variabili e carte in gioco, l'unica sarà solo quella di aspettare!