Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

LG-Samsung: terminate le dispute legali

di Riccardo Riondino, pubblicata il 02 Aprile 2015, all 14:55 nel canale DISPLAY

“Dopo i rapporti sulle intenzioni di Samsung di sviluppare TV OLED WRGB, giunge ancora più inattesa e clamorosa la notizia della cessazione di ogni causa legale tra le due multinazionali coreane”

Samsung Group e LG Group hanno annunciato martedì di essersi accordati per la cessazione delle cause legali tra le rispettive divisioni affiliate. Come noto, le due multinazionali coreane sono state in passato coinvolte in una lunga disputa, con reciproche accuse di spionaggio relative alle tecnologie per la produzione di display OLED, che erano state ritirate nel 2013. L'accordo pone fine all'ennesima battaglia legale, durata un anno, che stavolta riguardava un presunto spionaggio industriale e il danneggiamento volontario di apparecchiature.  

Per effetto dell'accordo, le due cause in atto, la prima riguardante Samsung Electronics e LG Electronics, e l'altra che coinvolgeva le divisioni Samsung Display (SDC) e LG Display (LGD), decadranno senza condizioni. Un portavoce Samsung ha dichiarato che non ci sono stati scambi compensativi tra i due gruppi, e che la decisione è stata intrapresa dai rispettivi vertici dirigenziali al fine di migliorare la qualità di prodotti e servizi forniti ai consumatori. Le quattro compagnie hanno di conseguenza pregato le autorità di ritirare le accuse contro le persone coinvolte come imputati.

Le controversie risolte includono quella in cui Samsung aveva attribuito a tre funzionari LG il danneggiamento intenzionale, che sarebbe avvenuto presso dei rivenditori tedeschi, di alcuni esemplari di lavatrici in esposizione, accuse respinte dalla controparte con una contro-querela per diffamazione e falsificazione di prove. Nel mese di febbraio Samsung Electronics ha inoltre dichiarato che un ex-dirigente di LG Electronics aveva sottratto nel 2009 dei progetti riservati, usandoli per assicurare alla rivale la vittoria in un progetto legato ad un appalto governativo.

Nell'occasione della tregua di due anni fa LG e Samsung avevano anche tentato di stipulare un'accordo per registrare brevetti condivisi, ma le trattative non si erano concluse positivamente. Stavolta però l'inattesa pacifica risoluzione delle controversie legali arriva a strettissima distanza dall'indiscrezione, che vuole Samsung interessata allo sviluppo di TV OLED WRGB, appannaggio della storica rivale. Ecco quindi che il termine della "korean war" nelle aule dei tribunali potrebbe far decadere la principale perplessità relativa all'imminente ritorno di Samsung nel mercato OLED TV, e far assumere all'accordo tutta un'altra luce (WOLED presumibilmente...).

Fonte: Oled-Info



Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Mac Pro pubblicato il 02 Aprile 2015, 18:17
Cosa non fa la crisi dei TV "LED"...

e cosa non fanno i soldi - intesi come guadagni futuri - !...
Commento # 2 di: Tamagnun pubblicato il 07 Aprile 2015, 23:42
Però...

... un panello LG OLED WRGB pilotato da elettronica e software di upscaling Samsung non sarebbe male... o no? ;-)