Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

LCD di nuova generazione in ritardo

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 26 Giugno 2006, all 09:24 nel canale DISPLAY

“LG Philips e Chi Mei Optoelectronics sarebbero in netto ritardo negli investimenti per la realizzazione degli impianti di produzione dei pannelli LCD di ultima generazione, rimandati al 2008”

Secondo un recente articolo apparso su DigiTimes, sia LG-Philips che Chi Mei Optoelectronics avrebbero posticipato gli investimenti per la realizzazione o il completamento delle nuove linee di produzione per pannelli LCD di ultima generazione.

Contrariamente a quanto affermato qualche mese fa, LG-Philips avrebbe posticipato anche l'apertura dei nuovi impianti di produzione dei pannelli 5,5G, originariamente prevista per il prossimo Giugno 2007. Anche gli investimenti per la costruzione dei nuovi impianti 8G sarebbero stati posticipati, senza alcuna previsione.

Chi Mei Optoelectronics invece sarebbe in ritardo nell'inizio della seconda fase di ampliamento della linea di produzione di pannelli 7,5G che a questo punto potrebbe partire con la produzione solo nel corso del 2008.

L'attuale situazione è figlia sicuramente del particolare momento del mercato in cui l'offerta di pannelli sembra sia sovrabbondante e i margini ormai ridotti veramente all'osso. In più c'è sempre la concorrenza con i display al plasma a dar fastidio ai più grandi produttori di pannelli LCD.

In questo periodo, il divario per il rapporto dimensioni/prezzo tra schermi LCD e PDP con diagonale di 40-42" sarebbe ormai completamente colmato ma le ultime notizie pubblicate da DisplayBank mettono in notevole vantaggio i display al plasma con diagonale da 50".

La situazione attuale dovrebbe comunque evolversi entro la fine dell'anno, quando la disponibilità di sorgenti ad alta definizione (Playstation3, Blu-ray, HD-DVD e trasmissioni in HD), sarà così elevata da trainare di nuovo un forte aumento della domanda di TV di generose dimensioni.

Fonte: DigiTimes



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: poe_ope pubblicato il 26 Giugno 2006, 10:10
Quoto: La situazione attuale dovrebbe comunque evolversi entro la fine dell'anno...

Ottimo, per allora a latitare saranno solo i contenuti...

Ciao!
Marco