Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Display Samsung 3D AMOLED

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 15 Giugno 2006, all 12:26 nel canale DISPLAY

“Samsung annuncia un nuovo display 3D AMOLED ad altissima densità che utilizza la tecnolologia OCB per la suddivisione dei pixel e che evita il dimezzamento della risoluzione orizzontale, indispensabile nei display stereoscopici tradizionali”

La scorsa settimana, durante la "Society for Information Display Conference", Samsung ha annunciato un nuovo traguardo nel campo dei display 3D con un nuovo modello con diagonale da 4,3" e tecnologia AMOLED che permette di non dimezzare la risoluzione quando si sceglie il funzionamento 3D.

La totalità dei display 3D che non necessitano di altri accessori per il funzionamento, come gli occhiali LCD sincronizzati, sono costretti al dimezzamento della risoluzione orizzontale totale, in modo che ogni metà dei pixel sia destinata ad uno dei due occhi dell'osservatore. Un display 1920x1080 in modalità 3D avrà una risoluzione di 960x1080 punti.

Per mezzo della nuova tecnologia OCB (Optically Controlled Birefringence - Birifrangenza a Controllo Ottico), Samsung utilizza una barriera LCD ad elevata frequenza di scansione per la selezione delle immagini che devono arrivare a ciascuno dei due occhi, fondamentali per la ricostruzione stereoscopica.

Per la produzione del display, Samsung ha utilizzato la tecnologia Super Grain Silicon (SGS), depositando uno strato di materiale ricco di azoto al di sopra di un substrato di silicio amorfo. Il substrato, con opportune manipolazioni, permette la formazione e la crescita di cristalli che trasformano il composto in un semiconduttore che viene utilizzato quindi nei transistor dei TFT.

La risoluzione del piccolo prototipo (480x272 pixel), offre la più alta densità mai raggiunta prima per un display 3D,  pari a 128 dpi. Tra le altre caratteristiche salienti, la luminosità di 300 cd/mq, rapporto di contrasto pari a 1.000:1 e un angolo di visione pari a 170° nelle due direzioni.

Fonte: Insight Media



Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: ciocia pubblicato il 15 Giugno 2006, 17:57
Chissa' quando mai potremo vederne uno con i nostri occhi...Son troppo curioso di vedere la differenza che passa tra un display 3D ed uno normale ( visivamente parlando )
Commento # 2 di: sasadf pubblicato il 15 Giugno 2006, 19:44
BEh, intanto questo da te postato su HWU, mi sembra già una bomba!!!

http://www.everyeye.it/ht/notizia.asp?id=27813

[IMG]http://images.dailytech.com/nimage/1811_large_DCM23_front1.jpg[/IMG]

-vengono superati i colori a 24-bit, e si parte dai 30 o 36 bit per arrivare fino a 48bit: questi nuovi pannelli, infatti, saranno in grado inizialmente di visualizzare colori a 36 bit (12bit per colore) e una scala di grigi praticamente perfetta, da 1000 a 4000 step differenti (contro i soli 256 dei tradizionali LCD).
-HDMI 1.3.
-contrasto: ben 30000:1
-risoluzione 1920*1080p


walk on
sasadf
Commento # 3 di: fpnet pubblicato il 19 Giugno 2006, 03:21
...se nn ci fosse sammy...molto spesso e' il fulcro della ricerca!!!!!