Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Datacolor Spyder3 disponibile

di Edoardo Ercoli, pubblicata il 06 Dicembre 2007, all 13:35 nel canale DISPLAY

“I nuovi strumenti di calibrazione Datacolor della linea Spider3, annunciati qualche settimana fa, sono già disponibili in varie configurazioni anche in Italia, ad un prezzo molto interessante”

Milano, Dicembre 2007. Aproma, distributore italiano di apparecchiature e materiali professionali per la fotografia e la sala posa, annuncia la disponibilità del nuovo strumento di calibrazione Spyder3 che si affianca al noto Spyder2 e alle altre soluzioni Colorvision, introducendo alcuni sostanziali miglioramenti.

Il nuovo colorimetro, dotato sempre di 7 sensori opportunamente filtrati, ora è dotato di un'apertura decisamente superiore che ne aumenta sensibilità, accuratezza e velocità, soprattutto alle basse luci. Inoltre, il volume dello strumento è stato ridotto ed ora lo Spyder è molto più maneggevole.

Il nuovo Spyder3 è già disponibile in due confezioni. Quella base chiamata "Spyder3 Elite" prevede il nuovo colorimetro con interfaccia USB e supporto da scrivania e da cavalletto già integrato nella confezione, molto utile soprattutto per calibrazioni di videoproiettori. Il prezzo di listino al pubblico è di 215 Euro, IVA esclusa.

La versione "Spyder3 Studio" arriva all'interno di una preziosa valigetta di alluminio che include anche lo spettrocolorimetro 1005 che è stato rinnovato nell'aspetto e nelle finiture. La versione "Studio" è attualmente la suite di calibrazione colore più a buon mercato: il prezzo al pubblico è di soli 449 Euro IVA esclusa.

Differenze rispetto al modello Spyder2 Express

Per maggiori informazioni:

Aproma S.r.l. - www.apromastore.it
Via de Lemene, 37 - 20151 Milano
Tel. +39 02.38.01.11.38
info@aproma.it



Commenti (72)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: poe_ope pubblicato il 06 Dicembre 2007, 14:13
Sto per fare le classiche domande dell'utente cui piacerebbe tararsi il proiettore non occhiometricamente ma col supporto di strumenti ad hoc: questi due strumenti di calibrazione, in mani non esperte (ma con molta buona volontà e passione... ) possono fare la differenza? Sono usabili (ragionevolmente intendo, non professionalmente) anche da chi non ha competenze da Magister? Vale la pena investire nel modello più completo o in mani inesperte è un semplice spreco?

Grazie in anticipo!
Marco
Commento # 2 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 06 Dicembre 2007, 15:44
Potremo risponderti quando avremo completato il test, comparando anche il nuovo Spyder3 con lo Spyder2 e i nostri riferimenti, per tutte le classiche grandezze fotometriche e colorimetriche.

Oltre allo strumento (hardware) serve anche il software. Credo che il controllo del nuovo Spyder3 sarà a breve integrato in Colorfacts 7 (l'attuale riferimento tra i software di taratura e calibrazione). Nel nostro test utilizzeremo solo il software in bundle con lo strumento e, ovviamente, in ottica calibratoria in ambito omtiater.

Emidio
Commento # 3 di: stazzatleta pubblicato il 06 Dicembre 2007, 15:59
io ti rispondo in maniera molto poco tecnica ma ti posso garantire che con questo tipo di strumento puoi quantomeno avvicinarti ad una discreta/buona taratura, sicuramente meglio del fallace occhio
Commento # 4 di: moro pubblicato il 06 Dicembre 2007, 16:34
Davo un'occhiata al sito della Aproma e ho visto i seguenti prodotti: SpyderTV, Spyder ProStudio e Spyder2 Express...pensate che per utenti poco esperti, questi siano comunque strumenti validi per calibrare un vpr full hd?
Grazie
Commento # 5 di: antani pubblicato il 06 Dicembre 2007, 16:40
Sono proprio curioso di leggere la vostra prova, visto che ho appena acquistato lo Spyder3.
Commento # 6 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 06 Dicembre 2007, 16:55
x moro:

La versione studio, come descritto nell'articolo, comprende sia il colorimetro che lo spettrofotometro. In pratica sono due strumenti: il primo per misure in emissione (display) e il secondo in riflessione (stampanti). Si tratta di una suite nel senso più completo del termine.

Senza indagare sulla qualità dell'hardware, la soluzione del principale competitor (X-Ryte, distribuita anch'essa da Aproma) costa sensibilmente di più anche se con lo stesso strumento è possibile effettuare misure in emissione e riflessione.

Per il campo della videoproiezione e dei display, probabilmente una soluzione come Spyder2 o Spyder3 basterebbe. Le domande più importanti in questo caso sono:

- quanto è preciso il nuovo Spyder3?
- fino a che livello le coordinate cromatiche sono accurate?
- come e dove posizionare lo strumento per PDP, LCD e PJ?
- le differenze di prezzo rispetto allo Spyder2 sono giustificate?

A questo cercheremo di rispondere quanto prima ma aggiungendo una cosa: un colorimetro stand-alone di riferimento costa parecchi soldini (es. Minolta CS200 costa credo più di 15k US$, mentre il mio fido CS100 costava qualche anno fa circa 6.500 US$).

Uno spettrofotometro stand-alone costa più di quattro volte tanto (es Minolta CS2000, credo più di 70.000 US$ ma non ne sono certo).

In alternativa, è possibile fare come noi e prendere anche un setup spettrofotometrico da laboratorio che è piuttosto complesso, lento e complicato da utilizzare ma ha un costo molto più ridotto. Ci sono soluzioni a partire da meno di 5.000 Euro: http://www.oceanoptics.com

Tra le soluzioni consumer, Un X-rite Eye-One Pro (spettrofotometro) parte ora da circa 799 Euro mentre lo Spyder2 Express costa 85 Euro. Lo Spyder3 Elite si posiziona nel mezzo...

Lo SpyderTV lo lascerei perdere e considererei solo dallo Spyder2 Express in poi.

Emidio
Commento # 7 di: Girmi pubblicato il 06 Dicembre 2007, 17:10
Originariamente inviato da: Emidio Frattaroli
Potremo risponderti quando avremo completato il test, …

Fate le cose fatte per bene e provatela anche con un Mac.
Oltre alla differenza nella gestione del colore, nel 90% dei casi, i sw di queste sondine presentano alcune differenze fra le due versioni.
Lo Spyder 2 ad esempio su Win non permetteva il multimonitor, mentre su Mac sì.

Ciao.
Commento # 8 di: Girmi pubblicato il 06 Dicembre 2007, 17:17
Originariamente inviato da: Emidio Frattaroli
Tra le soluzioni consumer, Un X-rite Eye-One Pro (spettrofotometro) parte ora da circa 799 Euro…

Dove?
A meno che Aproma non abbia cambiato di recente la propria offerta, la sonda da sola non è in vendita ed il bundle più economico era sui € 900+IVA l'anno scorso, quando ho chiesto io.
La versione solo Beamer passava i € 1.000.


Ciao.
Commento # 9 di: moro pubblicato il 06 Dicembre 2007, 17:49
grazie emidio per l'approfondimento....un'ultima cosa, ma questi strumenti, almeno sulla carta, sono in grado di assistere una taratura completa di un vpr, dalla colorimetria al contrasto, luminosita', etc.?
grazie mille
Commento # 10 di: poe_ope pubblicato il 06 Dicembre 2007, 17:54
Originariamente inviato da: antani
ho appena acquistato lo Spyder3.


Lo userai per tarare un proiettore?

Ciao
Marco
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »