Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Certificazione Energy Star per i plasma

di sabatino pizzano, pubblicata il 16 Dicembre 2008, all 15:42 nel canale DISPLAY

“La Plasma Display Coalition (Panasonic, Pioneer, LG, Hitachi) annuncia l'arrivo di 43 nuovi display al plasma con certificazione Energy Star che garantisce un consumo energetico ridotto”

La problematica del risparmio energico oggi è diventata di primaria importanza anche per il settore dell'elettronica di consumo. Nel settore dei display, uno degli svantaggi della tecnologia al plasma rispetto alla rivale LCD, consiste in una minore efficienza energetica a parità di diagonale. Ed è così che i principali produttori di pannelli al plasma si sono attivati proprio per ridurre il conseguente maggiore costo di esercizio per tali display. La Plasma Display Coalition (PDC) ha infatti annunciato l'arrivo di nuovi display al plasma prodotti da Hitachi, LG Electronics, Panasonic e Pioneer con certificazione "Energy Star".

Infatti ben 43 sono i nuovi modelli che sono stati inseriti in un'apposita lista predisposta dall'EPA, secondo i cui criteri un display al plasma con diagonale da 42 pollici non può consumare più di 208watt a pieno regime. Inoltre la certificazione "Energy Star" impone che un display in "standby mode" non possa consumare più di un singolo watt. La Plasma Display Coalition ritiene che questa nuova linea di display ad alta efficienza energetica possa essere un valido motivo per sostituire i vecchi televisori.

"Negli anni '90 le vendite di display CRT da 36 pollici e di retroproiettori CRT erano molto diffuse, i quali consumano tipicamente dai 250watt a salire. I nuovi modelli offrono ai consumatori schermi più ampi, con una risoluzione maggiore e al tempo stesso sono sensibilmente più efficienti dal punto di vista energico rispetto ai tradizionali tubi catodici", ha dichiarato Jim Palumbo, presidente della Plasma Display Coalition, che poi ha concluso: "Attualmente è possibile risparmiare energia e soldi investendo in un nuovo e più efficiente display al Plasma. Per esempio, se si sostituisce un display CRT da 36 pollici dal consumo di 250watt con un più efficiente plasma da 42 pollici 720p con certificazione Energy Star, sarà possibile risparmiare ben il 35% di energia elettrica".

Secondo l'EPA, infine, se tutte le TV vendute in USA fossero compatibili con le specifiche Energy Star, si potrebbe risparmiare fino ad un 1 miliardo di dollari di energia elettrica all'anno.

Fonte: CE PRO



Commenti