Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CEATEC: Sony OLED-TV XEL-1

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 02 Ottobre 2007, all 13:28 nel canale DISPLAY

“In occasione del CEATEC Sony annuncia il primo televisore con tecnologia OLED; è il nuovo XEL-1 con diagonale di 11", risoluzione di 960x540 punti e rapporto di contrasto di 1.000.000:1”

Tokyo, 2 Ottobre 2007. A nove mesi di distanza dalla prima apparizione dei prototipi OLED Sony, presentati allo scorso Consumer Electronic Show di Las Vegas, Sony annuncia il primo, vero televisore con tecnologia OLED che sarà disponibile sul mercato entro Natale. Il nuovo XEL-1 ha una diagonale di appena 11", una risoluzione di 960x540 e un rapporto di contrasto dichiarato pari a 1.000.000:1!

La risoluzione è esattamente pari ad un quarto rispetto a quella full-HD (1920x1080) ed è stata scelta anche per evitare artefatti di scaling quando vengono osservate immagini ad alta definizione. La velocità di commutazione dei singoli pixel ovviamente è elevatissima, specialmente se rapportata alla tecnologia LCD.

Per descrivere la straordinaria qualità d'immagine del nuovo XEL-1 Sony basta davvero poco: immaginate la migliore qualità possibile e raddoppiate il risultato: forse riuscirete ad avvicinarvi. Il nuovo XEL-1 avrà un prezzo di 200.000 Yen. Non si conoscono ad oggi prezzi e disponibilità per il mercato Europeo.

Per maggiori informazioni: www.sony.jp/products/Consumer/oel/



Commenti (8)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: 55AMG pubblicato il 02 Ottobre 2007, 13:33
Bell'aggeggino
Ora bisogna vedere quanto tempo ci mettono ad aumentare il polliciaggio sperando ovviamente che mantengano qualità e affidabilità/durata.
Commento # 2 di: *Peter* pubblicato il 02 Ottobre 2007, 13:34
beh diciamo che è un buon punto d'inizio, ma improponibile uno schermo da 11 a 1200-1300 euro

riparliamone quando inizieranno a farli da 32 in su e Full-HD
Commento # 3 di: 55AMG pubblicato il 02 Ottobre 2007, 13:40
Fose prima passeremo da monitor per PC da 17 / 22 per poi arrivare alle TV. Chissà...
Commento # 4 di: robwin pubblicato il 02 Ottobre 2007, 13:43
che Sony, con questi oled, torni ai vecchi fasti dei Trinitron
da fan della Sony me lo auguro.

ciao
Commento # 5 di: fanoI pubblicato il 03 Ottobre 2007, 14:08
Bene, bene la Sony a differenza di altri quando mostra una nuova tecnologia poi la fa anche uscire... mica come Canon e Toshiba

Unico difetto rispetto ai CRT credo sia quello della matrice fissa e quindi
la necessita` di scalare il segnale se questo non e` in formato nativo...
i CRT quello che gli mandavi visualizzavano (o al massimo se esageravi ti scoppiavano in faccia ).

Questo pero` e` purtroppo insito in tutte le tecnologie moderne anche SED e FED (approposito la Sony lo sviluppera` o fara` solo OLED) avrebbero avuto sto problema... temo sia insito nel fatto che i pannelli sono digitali.

Mi chiedo perche` la Sony abbia voluto buttare tutto il know-how che aveva nei Trinitron e non si e` messa a studiare un modo per farli piu` sottili, non dico fino ad arrivare alla dimensione di un LCD, ma gia` un bel 50 1080p CRT dello spessore degli ultimi retro (gli SXRD che stanno per lanciare in USA) avrebbe fatto gola a molti...

Altro che Plasmatron

fanoI
Commento # 6 di: Beansoup pubblicato il 07 Ottobre 2007, 16:43
Sappiamo che il contrasto sarà eccezionale, il tempo di risposta paragonabile a quello di un CRT, l'angolo di visuale molto ampio, il consumo di energia bassissimo…ma nessuno ci ha detto se anche gli OLED avranno il problema dei dead pixels. E poi, con la storia della durata di 10.000 ore, come la mettiamo?
Commento # 7 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 07 Ottobre 2007, 19:41
Originariamente inviato da: fanoI
... Unico difetto rispetto ai CRT credo sia quello della matrice fissa e quindi
la necessita` di scalare il segnale se questo non e` in formato nativo...
i CRT quello che gli mandavi visualizzavano
Vero ma alla fine anche i CRT a colori (quindi con maschera INVAR o con griglia come i trinitron, avevano limiti con risoluzioni diverse da quella consigliata e l'effetto collaterale è il moiree. In ogni modo, oggi avendo a disposizione 1920x1080 punti non dovrebbero esserci più problemi.

La risoluzione di questo piccolo Sony poi è 960x540 che è esattamente un quarto rispetto al full HD: ottima per annullare artefatti di downscaling. Inoltre, per immagini a definizione standard europee (720x576) sarebbe un'ottima (ri)soluzione con un taglio di 18 linee in alto e in basso in modo da riprodurre la risoluzione verticale senza scaling ed elaborando solo quella orizzontale


Originariamente inviato da: fanoI
... Mi chiedo perche` la Sony abbia voluto buttare tutto il know-how che aveva nei Trinitron e non si e` messa a studiare un modo per farli piu` sottili...
In USA e Giappone in realtà c'erano fino a poco fa, anche con ingressi HDMI ma solo con diagonale fino a 36:

eccoli qui: http://www.avmagazine.it/articoli/31/_2.html

Era impossibile continuare con questa tecnologia, poco scalabile e troppo costosa. E infatti, purtroppo, è rimasta solo per il settore super-pro. I monitor 24 Sony Cinealta (prezzo elevatissimo) indovinate che tecnologia utilizzano? ;

Emidio
Commento # 8 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 07 Ottobre 2007, 19:44
Originariamente inviato da: Beansoup
.... nessuno ci ha detto se anche gli OLED avranno il problema dei dead pixels. E poi, con la storia della durata di 10.000 ore, come la mettiamo?
Domande interessanti ma per le risposte credo ci sarà da attendere un po'

Emidio