Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

AOC U3477PQU, monitor 5MP 21/9

di Riccardo Riondino, pubblicata il 31 Ottobre 2014, all 09:24 nel canale DISPLAY

“AOC espande la linea Professional con un display WQHD (3440x1440 pixel) per complessivi 5 megapixel, con diagonale da 34” in formato UltraWide 21:9”

 

Il settore dei display ad elevata risoluzione sta crescendo molto velocemente, soprattutto in quelle risoluzioni intermedie tra il 4K (4096 punti in orizzontale) e il 2,56K (2560 punti in orizzontale). Il pannello IPS del nuovo AOC U3477PQU ha una risoluzione orizzontale di ben 3440 pixel e una risoluzione verticale di 1440 pixel, ha un tempo di risposta di 5 ms GTG, luminosità di 300 cd/mq e rapporto di contrasto nativo di 1000:1. I cinque milioni di pixel e il rapporto d'aspetto 21:9 permettono di sfruttarlo in ambito entertainment, come ad esempio la visione di contenuti cinematografici senza il disturbo delle bande nere, per il gaming o per impieghi professionali. Il monitor permette di visualizzare fino a quattro finestre A4, scorrere pagine web o passare da una finestra all'altra, guardare un video e allo stesso tempo tenere sotto controllo un programma, oppure avere una panoramica di oltre 16 telecamere di sorveglianza. La regolazione in altezza di 130 mm e le funzioni di pivot, rotazione e inclinazione aiutano a ridurre l'affaticamento. Le connessioni comprendono 4 porte USB (2x2.0, 2x3.0), VGA, DisplayPort e HDMI con MHL per il collegamento diretto a smartphone e tablet.

Il prezzo al pubblico dell'AOC U3477PQU è di 889,00 euro, con garanzia di tre anni e servizio di sostituzione in loco. 



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: AlbertoPN pubblicato il 31 Ottobre 2014, 09:38
la connessione DP sarà in versione 1.3 ?

4 pagine A4 affiancate ... bisognerebbe fare una prova per capire se e quanto sia pratico usare uno di questi monitor, piuttosto che 2 affiancati ma di AR più tradizionale.

Come dice l'amico Stazza, sono scettico ma possibilista sul fatto che questa soluzione rappresenti davvero un'alternativa ad doppio display.