AV Magazine - Logo
Stampa
 
Xbox One X: 80.000 console al lancio in UK
Riccardo Riondino - 14/11/2017, 10:00
“Anche in Europa si conferma il successo della nuova console Microsoft, che nella prima settimana di commercializzazione in Regno Unito eguaglia il lancio di Nintendo Switch, con le maggiori preferenze raccolte dalla versione Project Scorpio”


- click per ingrandire -

A distanza di una settimana dal lancio di Xbox One X, il mercato continua a dare segnali incoraggianti per la nuova console Microsoft. Dopo le stime di vendita al rialzo di IHS Markit, anche l'agenzia NPD, considerata tra le più affidabili nel gaming, ha dichiarato di voler aggiornare in senso positivo le previsioni di vendita per gli Stati Uniti. Nel frattempo GamesIndustry.biz ha svolto un sondaggio sul lancio di Xbox One X nel Regno Unito, richiedendo ai principali rivenditori i dati della settimana dal 7 al 12 novembre.


- click per ingrandire -

Dal rapporto emerge che la nuova arrivata di casa Microsoft ha totalizzato 80.000 unità, pareggiando sostanzialmente il risultato di Nintendo Switch e superando del 60% quello di PS4 Pro. La console Sony impiegò un mese per raggiungere quota 50.000, anche se va sottolineato come entrambe le rivali di Xbox One X abbiano pagato le scorte iniziali ridotte. Il maggior gradimento lo ha raccolto la limited edition Project Scorpio. Tra il software le preferenze dei giocatori britannici sono andate invece a Call of Duty WWII, Assassin's Creed Origins, FIFA 18, Forza Motorsport 7 e Forza Horizon 3.

I risultati hanno suscitato l'entusiasmo di Aaron Greenberg, general manager marketing Xbox, che ha ringraziato su Twitter quanti hanno dato fiducia alla nuova console.
"Un sentito ringraziamento a tutti per il supporto a Xbox One X. Ottimi risultati iniziali non solo in UK, ma sembra anche in tutta Europa. Ancora più grandi in Nord America, una fantastica prima settimana!".

Niente da fare invece per quanti si aspettavano possibili bundle durante il periodo natalizio, che a quanto pare sono stati rimandati al 2018.