AV Magazine - Logo
Stampa
 
Il ragazzo invisibile
Alessio Tambone - 28/10/2014, 00:08
“Un Gabriele Salvatores fantasy nel nuovo film in arrivo a partire dal 18 dicembre. Un interessante esperimento per il cinema italiano, affidato alle sapienti mani del regista premio Oscar con uno script curato dagli autori de La doppia ora”

- click per ingrandire -

Michele è un ragazzo di 13 anni. A scuola non è molto popolare, perseguitato da bulli e molto pigro nello studio. Anche nei rapporti personali l'adolescente ha qualche problema, in particolare con la giovane Stella, una sua compagna di classe della quale si è invaghito che però non sembra accorgersi di lui.

Un giorno accade qualcosa di straordinario: Michele scopre di essere invisibile. Si trasforma così in supereroe per cercare di rimediare agli innumerevoli problemi della sua esistenza e dei suoi cari.

Un Gabriele Salvatores che non ti aspetti dirige questo fantasy italiano, riprendendo in qualche modo le evasioni dalla vita reale già raccontate nel 1997 con Nirvana. I due giovani protagonisti Ludovico Girardello e Noa Zatta sono esordienti per il grande schermo, affiancati dai più esperti Valeria Golino, madre del protagonista e commissario di polizia designato per le indagini sui misteriosi fatti accaduti nella scuola di Michele, e Fabrizio Bentivoglio, psicologo chiamato ad affiancare le forze dell'ordine nelle indagini.

La sceneggiatura è stata scritta a sei mani da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo, già insieme nel 2009 per La doppia ora.

Il trailer richiama molte delle pellicole moderne dedicate ai supereroi, da Kick-Ass a Man of Steel, passando per i giovani con poteri di X-Men. Resta da capire il bilanciamento della pellicola tra la lettura sociale dello script e quella fumettistica.

Una considerazione che per forza di cose dovrà attendere l'uscita in sala del film, prevista il prossimo 18 dicembre con firma 01 Distribution.