AV Magazine - Logo
Stampa
 
Arriva al cinema Hokusai dal British Museum
Riccardo Riondino - 28/07/2017, 16:23
“In occasione della mostra di Londra, solo il 25, 26 e 27 settembre sbarca nei cinema italiani il film evento che guida alla scoperta del pittore giapponese che ispirņ Monet, Van Gogh e Picasso, attraverso una visita esclusiva tra i luoghi in cui visse e le sale del British Museum ”

- click per ingrandire -

Si aprirà con Hokusai dal British Museum la stagione 2017 della Grande Arte al Cinema. È fissato per il 25, 26 e 27 settembre (elenco sale a breve su www.nexodigital.it) l'appuntamento con il primo documentario inglese dedicato al celebre Katsushika Hokusai (1760-1849), l’artista giapponese che più di ogni altro ha rivoluzionato la storia dell’arte moderna occidentale.

La sua opera più conosciuta, La Grande Onda, è così famosa da essere stata copiata e riprodotta quanto la Monna Lisa di Leonardo, oltre ad essere considerata comunemente l’origine dei manga moderni. Con La Grande Onda e la serie delle 100 viste del Monte Fuji, Hokusai ha infatti ispirato artisti come Monet, Van Gogh e Picasso, oltre che essere un’inesauribile fonte per gli artisti odierni.

Come guida nella scoperta del pittore ci saranno studiosi, appassionati e artisti che hanno subito l'influenza di questo grande maestro, tra cui David Hockney e il pittore giapponese Ideguchi Yuki. Dopo una prima parte dedicata alla vita del pittore, il film evento guiderà lo spettatore in una visita esclusiva attraverso le sale della grande mostra del British Museum Hokusai: beyond the Great Wave (aperta sino al 13 agosto). Presentato dallo storico dell'arte Andrew Graham-Dixon con gli artisti Grayson Perry, Kate Malone e Maggi Hambling, il tour è stato creato appositamente per il pubblico del cinema.


- click per ingrandire -

L’evento cinematografico, co-prodotto da NHK con riprese in 8K, sarà distribuito nei cinema di tutto il mondo per raccontare l'arte di Hokusai attraverso incredibili dettagli rivelatori. L'arte sublime di Hokusai sarà indagata anche attraverso l'abilità degli artigiani giapponesi che riproducono le xilografie e i dipinti su seta del pittore, mentre David Hockney celebrerà il lungo e intenso impegno di Hokusai, condividendo appieno la convinzione che i grandi artisti migliorano solo con l'età.

Girato in Giappone, negli Stati Uniti e nel Regno Unito, il documentario ci permetterà di conoscere Tim Clark, il curatore della mostra, e Roger Keyes, appassionato studioso che da quasi 50 anni si dedica allo studio delle stampe di Hokusai. Nel corso del documentario i due storici proporranno anche nuove interpretazioni di opere famose, indagando a 360 gradi l’arte di Hokusai.

Fonte: Ufficio stampa Nexo Digital