Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Yamaha Aventage CX-A5200 a IFA 2018?

di Riccardo Riondino, pubblicata il 25 Luglio 2018, alle 10:41 nel canale HT

“Apparso nei registri della Korean Communications Commission, il nuovo top di gamma A/V dovrebbe esordire durante la prossima fiera di Berlino, o al più tardi in occasione di CEDIA Expo ”

L'esistenza del nuovo pre/decoder Yamaha Aventage CX-A5200 è stata già confermata dalla rete. Il successore del CX-A5100 compare infatti nei registri della Korean Communications Commission. L'ente sudcoreano l'ha inserito nei propri database il 6 luglio 2018, mentre fino alle prime ore del mattino, probabilmente per errore, risultava addirittura disponibile su HomeCinemaSolution.it. Del nuovo top di gamma A/V mancano al momento foto e specifiche tecniche (l'immagine in alto si riferisce al CX-A5100). Si può comunque presumere la dotazione di connettori HDMI 2.1, nonché un numero di canali aumentato a 13 e forse il supporto Auro-3D. La presentazione ufficiale non dovrebbe comunque farsi attendere molto, come confermano diversi rivenditori. La cornice ideale sembra la prossima edizione di IFA (Berlino, 31 agosto-5 settembre), ma non si può escludere nemmeno il CEDIA Expo di San Diego (4-8 settembre).

Fonte: 4KFilme



Commenti (20)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: adslinkato pubblicato il 25 Luglio 2018, 16:56
Mi sembra un'ottima notizia per tutti gli Yamahisti e per coloro che cercano un preamplificatore finalmente futureproof, in quanto uno dei primissimi (o forse il primo in assoluto) dotato della tanto desiderata HDMI 2.1!
Il nostro Gnagno ci sbaverà un po' su...
Brava Yamaha, come sempre!
Commento # 2 di: Parky pubblicato il 25 Luglio 2018, 19:37
La linea economica di sintoamplificatori già è dotata di hdmi 2.1,la quale sarà disponibile solo previo aggiornamento. Come sempre dovremo attendere il 2019.
Commento # 3 di: adslinkato pubblicato il 25 Luglio 2018, 21:08
Speriamo che non siano entrambe HDMI 2.1 compliant, il che non sarebbe esattamente la stessa cosa. Mi ricorda un po' la questione dell'HDMI 2.0 draft.
Commento # 4 di: gnagno1947 pubblicato il 25 Luglio 2018, 22:30
[QUOTE=adslinkato;4872930...dotato della tanto desiderata HDMI 2.1!
Il nostro Gnagno ci sbaverà un po' su...
Brava Yamaha, come sempre![/QUOTE]

Ma anche no❗Non sono giocatore ed al momento vedo l'utilità della 2.1solo per quello. Poi quando ci sarà l'8K sarà naturalmente un'altra questione, ma saranno problemi vostri....
Commento # 5 di: robertocastorina pubblicato il 26 Luglio 2018, 09:19
Originariamente inviato da: adslinkato;4872930
per coloro che cercano un preamplificatore finalmente futureproof

Per quanto mi riguarda l'ingresso multicanale è l'unica pesa che rende un preamplificatore futureproof, le numerazioni della presa HDMI sono e saranno sempre specchietti per le allodole...
Commento # 6 di: runner pubblicato il 26 Luglio 2018, 09:48
Si, ma questo valeva fino al 7.1, con atmos e il resto oramai l HDMI è l unica interfaccia possibile tra player e pre. Lo step 2.1 poi è molto avanti rispetto alle necessità attuali, soprattutto se viene implementata in modo completo
Commento # 7 di: AlbertoPN pubblicato il 26 Luglio 2018, 12:25
Originariamente inviato da: robertocastorina;4873056
Per quanto mi riguarda l'ingresso multicanale è l'unica pesa che rende un preamplificatore futureproof


Ben se nel pannello posteriore trovassi 16ch analogici in ingresso .... ed un player con lo stesso numero in uscita .....

utopia, pura utopia.
Commento # 8 di: robertocastorina pubblicato il 26 Luglio 2018, 17:48
Nel mio gli ingressi sono 8 e, sempre per quanto mi riguarda, sono più che sufficienti per essere futureproof...
Commento # 9 di: AlbertoPN pubblicato il 26 Luglio 2018, 18:50
Originariamente inviato da: robertocastorina;4873189
Nel mio gli ingressi sono 8 e, sempre per quanto mi riguarda, sono più che sufficienti per essere futureproof...


Beh, allora, di cosa stiamo parlando ?
Commento # 10 di: robertocastorina pubblicato il 26 Luglio 2018, 21:13
Ritengo che l'etichetta ufficiosa futureproof affibiata agli amplificatori, in quanto tale, debba considerare anche i limiti, o le scelte, personali, come ad esempio appunto il voler/poter o meno sfruttare la codifica Dolby atmos... Io sto parlando di questo, non posso?
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »