Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

XBMC 13.0: miglior supporto Android

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 07 Maggio 2014, alle 14:37 nel canale HT

“La nuova versione dell'apprezzato media player, conosciuta col nome in codice di Gotham, porta numerse novità, introducendo l'accelerazione hardware per i dispositivi Android, oltre a miglioramenti nella gestione del protocollo UPnP”

Il team di XMBC ha reso disponibile l'ultima versione del noto media player, la 13.0, nota anche come Gotham (molto simpatico, in questo senso, l'accostamento con l'ultimo film su Batman, richiamato dalla frase “XBMC 13.0 Gotham rises”). Molte le novità: le più rilevanti sono quelle riguardanti i dispositivi Android. Il sistema operativo di Google, infatti, potrà ora contare sull'accelerazione hardware per la decodifica dei contenuti. Le versioni supportate sono quelle a partire dalla 4.0. Altri miglioramenti hanno coinvolto la velocità e la reattività, sia a livello di interfaccia, sia a livello di funzionamento (apertura della libreria contenente i file, caricamento delle immagini, ecc...): in questo caso non è solo Android a beneficiarne, ma anche i Raspberry Pi.

Gotham estende anche il supporto per il 3D: i formati supportati sono side-by-side (SBS), top and bottom (TAB), l'anaglifo e i video interlacciati (sulle piattaforme supportate per i TV 3D passivi). Ancora assente, invece, il supporto per i Blu-ray 3D, mentre per i video SBS e TAB non è supportata l'accelerazione hardware. Sempre con la prospettiva di ottimizzare l'esperienza d'uso sui dispositivi mobili, segnaliamo l'introduzione di “gestures” e “swipe” per l'invio di input. Totale rinnovamente, invece, per l'engine audio, che è stato reso più semplice, veloce e capace di fornire una migliore riproduzione del suono.

L'ultimo cambiamento, in ordine di citazione, è inerente alla gestione del protocollo UPnP. Le varie istanze di XBMC 13.0 possono ora “parlarsi”, comunicando anche con altri dispositivi compatibili. E' quindi possibile impostare la riproduzione di un file da un dispositivo all'altro (ad esempio si può utilizzare uno smartphone per sfogliare la libreria, selezionado l'avvio della visione su un HTPC). Il funzionamento è simile ad AirPlay di Apple e a Chromecast.

XBMC 13.0 è disponibile a questo indirizzo.

Fonte: XBMC



Commenti (17)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Deimos7777 pubblicato il 07 Maggio 2014, 16:14
a mio avviso dovrebbe supportare la lettura Iso di Blu ray 2D e3D, ed infine costituire un vero e proprio OS per HTPC.
Commento # 2 di: MDT360 pubblicato il 07 Maggio 2014, 17:51
un vero e proprio os basato su xbmc c'e e si chiama openelec, il problema come ben dici è la lettura dei blu ray e sopratutto il supporto per nulla ottimale alle schede video AMD il che lo rende quasi impossibile da utilizzare con le apu o con schede video radeon.

Un altro punto dolente è la visione della tv live, che oltre ad essere molto instabile, ancora non è supportata nativamente ma si appoggia sempre a programmi esterni come vdr o tvheadend, soprattutto sotto questo aspetto siamo ancora molto lontani, non dico dalla perfezione, ma quantomeno dalla stabilità.
Commento # 3 di: EmaGuzzetti pubblicato il 07 Maggio 2014, 17:58
@deimos7777
C'è gia l'os superleggero con solo xbmc e si chiama openelec (tra l'altro è fantastico).
Per le iso bluray 2d e 3d per ora non è possibile perchè non c'è codice open source capace di leggere i menu bd-java in modo decente. Ci si sta arrivando solo ora dopo 10 anni ma siamo ancora ai primi stadi soprattutto per la pressione delle major (stessa cosa per la rimozione di aacs e bd+ che renderebbero possibile riprodurre i bd liberamente su un software come xbmc, difatti tutte le soluzioni attuali sono a pagamento e superblindate) che ha messo molto in agitazione gli sviluppatori open source.
Senza i menu o con menu bdmv è gia possibile leggerle le iso bluray tranne quelle 3d, dove manca ancora una implementazione open source del codec mvc in ffmpeg (anche se potrebbe arrivare a breve, speriamo per la 14.0)
Commento # 4 di: SSAbarth pubblicato il 07 Maggio 2014, 17:58
Quindi ancora niente per leggere le iso Blu ray 2D e3D .
Commento # 5 di: Aenor pubblicato il 07 Maggio 2014, 18:01
Scaricato ora ora la versione 4.0 di Openelec per raspberry pi, stasera lo installo.
Commento # 6 di: EmaGuzzetti pubblicato il 07 Maggio 2014, 18:02
@mdt360
Vero che non è ancora al top, ma che non abbiano un loro backend non centra nulla. Cosa cambiava sviluppar l'ennesimo backend quando ce ne sono decine che hanno anni di esperienza in quel ramo quando in xbmc non ne hanno quasi? Alla fine è nativa in xbmc, prendono solo il flusso dati da altri. Tanto vale usare quelli esistenti e più collaudati piuttosto che reinventare la ruota. Comunque in gotham è migliorata decisamente e continuerà a migliorare.
Commento # 7 di: gioo pubblicato il 07 Maggio 2014, 19:30
Originariamente inviato da: EmaGuzzetti;4172238
@mdt360
Cosa cambiava sviluppar l'ennesimo backend quando ce ne sono decine che hanno anni di esperienza in quel ramo quando in xbmc non ne hanno quasi?

+1. XBMC supporta una decina di backend TV http://wiki.xbmc.org/index.php?title=PVR_backend
poi certo tutto è migliorabile e basta seguire lo sviluppo per capire quanto interesse e voglia di fare sempre meglio c'è!

per i menù bluray... magari prestasse un po' più attenzione quando vengono segnalate le chicche !!! -> http://www.avmagazine.it/forum/28-h...ht=#post3970191 !!!
Commento # 8 di: EmaGuzzetti pubblicato il 07 Maggio 2014, 20:35
@gioo
Però per ora è inutile quasi completamente.
Al momento per libaacs bisogna metter le chiavi specifiche manualmente, ci sono le chiavi generiche ma van bene fino ai film di 2/3 anni fa. libbdplus idem, protezione bd+ aggirata solo quella presente fino al 2011. Tutti i titoli nuovi che la hanno ne hanno una più evoluta. Per quanto riguarda libbluray è un pò piu rosea, ma ci sono vari controlli non implementati ed è ancora pieno di bug (difatti è disabilitato di default)
Insomma per ora è ancora tutto in alto mare..
Commento # 9 di: gioo pubblicato il 07 Maggio 2014, 20:42
Grazier per l'aggiornamento!!
Commento # 10 di: MDT360 pubblicato il 07 Maggio 2014, 21:01
Originariamente inviato da: EmaGuzzetti;4172238
@mdt360
Tanto vale usare quelli esistenti [CUT]


Beh fino a un certo punto.
Ad esempio vdr non è propriamente sviluppato per funzionare in cominazione con xbmc, infatti stand alone funziona molto meglio, con xbmc non tanto, il cambio canali è lento e spesso crasha.

Il discorso cambia con tvheadend che è un po' più stabile con xbmc, ma forse perchè è sviluppato proprio per essere un backend (da qui il nome).
Purtroppo non ha tutti i plugin di vdr e tantomeno la semplicità di configurazione, il discorso sarebbe lungo ma a mio parere la sezione livetv è quella più affetta da difetti quindi potrebbero sviluppare un backend fatto in casa atto a rendere più stabile il tutto.

Per quanto riguarda i blu ray ragazzi mettetevi l'anima in pace, se non arriva gente come cyberlink o arcsoft su linux temo che sarà veramente dura.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »