Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Valutazione economica delle frequenze TV

di Raffaele Labrozzi, pubblicata il 30 Novembre 2006, all 10:28 nel canale HT

“Simmaco Management Consulting ha presentato una valutazione sul mercato delle frequenze televisive in Italia con un valore complessivo che è compreso tra 800 milioni e 2 miliardi di Euro”

Milano, Novembre 2006. Simmaco Management Consulting, società di analisi e consulenza nel settore dell'industria della comunicazione, ha presentato una valutazione del mercato delle frequenze televisive con un valore compreso tra gli 800 milioni e i 2 miliardi di Euro. L'ampio margine della forchetta si spiega sui diversi metodi di vendita e di utilizzo delle varie frequenze.

Altrettanto importante nella valutazione del valore delle frequenze di ogni area è il totale dei cittadini che è possibile raggiungere con un trasmettitore. Il prezzo di partenza è compreso tra 1 e 2 euro per abitante raggiunto, con un massimo di 5 euro in casi di coperture critiche con poche frequenze collegate alle ultime reti televisive disponibili sul mercato.

I metodi di stima sono basati sulla prima di tutto sulla valutazione del numero di reti teoriche con copertura totale (con rapporto qualità/compressione variabile), moltiplicate per il prezzo medio per raggiungere un telespettatore. A questo si aggiunge la stima dei flussi di ricavi per il totale dei servizi di trasmissione televisiva e ricostruzione del valore teorico degli asset sottostanti. La stima si conclude con la riconduzione al caso italiano dei valori emersi dalla recente acquisizione del principale operatore francese

La nostra stima è frutto della convergenza di metodologie diverse”, spiega Marco Gambaro presidente di Simmaco che continua:  “Il nostro lavoro appare in linea con le valutazioni negli altri Paesi. Nel complesso, rappresenta una base ragionevole per discutere di questo importante aspetto del mercato televisivo”.

Fonte: Millecanali



Commenti