Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

UE condanna l'Italia per incentivi DTT

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 17 Giugno 2010, alle 12:18 nel canale HT

“Il Tribunale Europeo ha respinto il ricorso di Mediaset che chiedeva di annullare la condanna in merito agli incentivi statali per l'acquisto di decoder digitale terrestre. Gli italiani dovranno ora rimborsare i contributi?”

Era già nell'aria da qualche giorno e ora è diventato ufficiale: secondo il tribunale di primo grado europeo - che ha accolto la condanna della Commissione Europea e respinto il ricorso di Mediaset - gli incentivi concessi dal governo italiano con la Finanziaria 2003 e poi rifinanziati nel 2005 per l'acquisto o il noleggio di decoder digitale terrestre vanno considerati aiuti di stato illegittimi, in quanto concessi solo a favore di una specifica piattaforma, a discapito della piattaforma satellitare.

In pratica la misura di incentivo varata dal governo italiano viola il principio della neutralità tecnologica e ha creato distorsioni della concorrenza. Proprio per questo motivo, le autorità europee non hanno condannato l'Italia per un provvedimento simile erogato nel 2006 che però prevedeva l'estensione degli incentivi anche ai decoder satellitari. Ora Mediaset proverà ad impugnare la sentenza T-177/07 davanti alla Corte di Giustizia Europea, ma se anche in questo caso i giudici daranno ragione alla Commissione, l'Italia dovrà provvedere a recuperare le somme erogate e i relativi interessi dai beneficiari (ovvero, noi consumatori). Nel frattempo il Ministero delle Comunicazioni ha già provveduto ad un versamento preventivo della somma imputabile al "presunto" aiuto di stato, denaro per cui ha già chiesto la restituzione al Tribunale competente. Nel frattempo, come direbbe Totò: "E io pago!!"

Fonte: Punto Informatico



Commenti (56)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 11 di: MauMau pubblicato il 17 Giugno 2010, 17:59
se la sentenza si riferisce alla prima infornata di incentivi (quella dell'allora ministro Gasparri, realizzata per evitare il passaggio di Rete4 sul satellite richiesto dalla Consulta) il mio decoder HUMAX costava 189 € ed il bonus era di 150 €.
Adesso li rivogliono indietro con gli interessi ???
Commento # 12 di: Ryusei pubblicato il 17 Giugno 2010, 18:39
anche io presi l'humax perchè sentii dire che il nokia aveva grossi problemi (erano pressochè gli unici modelli esistenti) proprio a 39 euro come MauMau, e funziona ancora egregiamente a casa dei miei... e successivamente vennero fuori anche prodotti che non pagavi grazie agli incentivi!

quello che non mi è chiaro è perchè sia stata presa di punta mediaset e non anche LA7 che all'apoca aveva l'altra metà dei diritti per la trasmissione delle partite sul digitale terrestre...
Commento # 13 di: koss pubblicato il 17 Giugno 2010, 19:30
già perchè mediaset...

indovina chi era al governo quando furono decisi gli incentivi e indovina chi era che li commercializzava.....

ti do un aiutino.... sono fratelli....

Commento # 14 di: clapatty pubblicato il 18 Giugno 2010, 10:00


ah perchè ADB, HUMAX, naturalmente erano commercializzati da solari.com...

ma per favore, sempre a sparare accuse a caso...

Ma poi le notizie vengono sempre stravolte, il ricorso di Mediaset è stato respinto, questo vuol dire che era già stata condannata a pagare in quanto individuata come beneficiaria dei contributi statali e soprattutto, nota ampiamente trascurata, la somma richiesta E' GIA' STATA PAGATA da mediaset in via cautelativa, ha fatto il ricorso per ottenerne la restituzione, il ricorso è stato respinto per cui non verrà restituito nulla. Il caso è chiuso, poi se volete farne la solita campagna disinformativa piena dei soliti demagogici luoghi comuni fate pure...

Il primo contributo era effettivamente lesivo della leale concorrenza perchè non era esteso anche ai decoder satellitari, il beneficiario ha pagato anche per gli altri (rai, la7) non so cos'altro ci sia da dire sulla questione
Commento # 15 di: silma pubblicato il 18 Giugno 2010, 10:02
ops che strano, è la prima volta che i cittadini italiani pagano per [COLOR=Red][B][CUT][/B][/COLOR] mentre loro non sborseranno una lira (se non per i loro avvocati, che comunque ricevono grandi banchetti e inviti nelle villone)

il governo dovrebbe richiedere indietro a MEDIASET i soldi dei contributi, non certo ai cittadini che in buona fede ne hanno usufruito!!!

[COLOR=Red]Moderiamo i termini. Grazie.[/COLOR]
Commento # 16 di: clapatty pubblicato il 18 Giugno 2010, 10:11
silma, leggi il post precedente...
Commento # 17 di: silma pubblicato il 18 Giugno 2010, 10:46
@clapatty quando ho scritto il mio il tuo non era ancora stato visualizzato, altrimenti avrei letto.

*i cittadini italiani pagano per le oneste azioni di berlusconi e soci

fix'd
Commento # 18 di: clapatty pubblicato il 18 Giugno 2010, 10:55
silma, non hai letto forse: I cittadini italiani, in questo caso, non pagano nulla... forse non hai capito che il pagamento è stato richiesto a mediaset
Commento # 19 di: kappa76 pubblicato il 18 Giugno 2010, 10:55
Originariamente inviato da: clapatty
ma per favore, sempre a sparare accuse a caso...


Estratto da un interrogazione presentata in Senato a fine 2005, giusto per far capire quanto ha guadagnato solari con il digitale terrestre e gli incentivi:

E' curioso notare che la società controllata da Paolo Berlusconi ha cominciato a commercializzare i decoder per la nuova tecnologia a gennaio 2005, proprio quando è stato lanciato il servizio pay per view Mediaset Premuim e, da gennaio a luglio 2005, il fatturato della Solari.com è raddoppiato fino a raggiungere 141 milioni di euro.

A quei tempi lo stato aveva già elargito 220 milioni di euro di incentivi... di questi vuoi che 50 non siano andati nelle tasche di solari??? (visto che in sei mesi è passata da 70 a 140 milioni di fatturato)

Ciauz
Commento # 20 di: TheRaptus pubblicato il 18 Giugno 2010, 11:19
Io comprai un HUMAX. A 150 euro nel 2004 (costo totale 300 euri da MW). Adesso pare che funzioni, ma l'ho usato solo dopo 4 anni.
Che era una fesseria me lo immaginavo, ma nella mia zona era un'esperimento interessante.
Era inoltre previsto lo switch-off nel 2006! (io aggiungerei un bel MAGARI!).

Che fosse una porcata lo si capiva già allora, ma non ho mai pensato che Solari o altri fossero avvantaggiati.
Semmai si avvantaggiarono quelli che con questa proprosta volevano promuovere Italia7 e rimandare Rete4 su satellite.
... Da vedere la puntata di Report!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »