Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sharp pronta per i Blu-ray da 100GB

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 15 Settembre 2009, alle 10:26 nel canale HT

“La multinazionale nipponica ha recentemente presentato un nuovo diodo a laser blu di maggiore potenza che consente di riprodurre e incidere supporti Blu-ray a quattro strati. A questo punto i dischi da 100GB potrebbero affacciarsi in futuro sul mercato”

Sharp ha annunciato in questi giorni di aver sviluppato un nuovo diodo a laser blu dotato di una potenza di 500mW, energia che sarebbe sufficiente per riprodurre, nonché incidere eventuali supporti Blu-ray a quattro strati. In pratica, l'attuale capacità dei Blu-ray doppio strato da 50GB, verrebbe così raddoppiata arrivando a toccare i 100GB per disco.

Attualmente i 50GB disponibili sembrano più che sufficienti per assicurare agli appassionati edizioni Blu-ray tecnicamente di pregio, però l'ormai frenetica corsa alla visione stereoscopica potrebbe cambiare gli scenari visto che lo standard Blu-ray 3D sviluppato da Panasonic prevede l'uso di due flussi video Full HD 1080p necessari alla riproduzione 3D. Il secondo flusso conterrebbe solo le informazioni necessarie alla percezione stereoscopica con gran parte dei fotogrammi che verrebbero dedotti per correlazione dal flusso primario e grazie a questa "astuzia" (tra l'altro utilizzata in maniera simile dalla DTS per il suo DTS HD Master Audio in ambito audio) un file video 3D 1080p dovrebbe risultare circa 1,5 volte più grande di un equivalente in tradizionale 2D.

Ecco quindi che in questo contesto, la disponibilità di un supporto da 100GB potrebbe tornare utile nella realizzazione di edizioni 3D senza compromessi e complete di contenuti speciali. Il rovescio della medaglia è che dovremmo tutti dotarci di nuovi lettori (e questo varrà anche per il 3D) e che le major preferiranno probabilmente puntare su edizioni con più dischi (molto più allettanti per il marketing) anche in virtù di costi di produzione dei dischi da 50GB destinati a scendere sempre di più, mentre l'arrivo di un supporto a quattro strati farebbe nuovamente impennare i costi. Insomma, l'eventuale introduzione di supporti 100GB non sarà così scontata e potrebbe avere un futuro in ambito informatico o dei Blu-ray Disc Recorder (vedi  in particolare in Giappone), ma difficilmente in ambito Home Cinema.

Fonte: HD Numérique



Commenti (12)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 11 di: aznable-r pubblicato il 15 Settembre 2009, 23:35
si sharp compete con pioneer, di cui è azionista e con cui ha fatto una joint venture per i lettori bluray appunto
Commento # 12 di: Sergio65 pubblicato il 16 Settembre 2009, 19:34
E che vuol dire? E poi di queste joint venture quante se ne fanno oggi e lin'domani finiscono? Supponiamo se fosse cosi' (improbabile)se Sharp non vuole competere con Pioneer ma lo faccia almeno con Sony-Panasonic o Denon!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »