Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Pre/decoder slim Acurus Muse 11.1ch

di Riccardo Riondino, pubblicata il 08 Ottobre 2018, alle 11:29 nel canale HT

“Il costruttore americano ha lanciato un processore compatto con uscite bilanciate XLR, che supporta fino a 52 configurazioni degli speaker surround per il Dolby Atmos e DTS:X”


- click per ingrandire -

Acurus ha presentato a CEDIA Expo il pre/decoder Muse, un modello Dolby Atmos e DTS:X dall'altezza di soli 8,9 cm. I suoi 11.1 canali permettono fino a 112 configurazioni del sistema di altoparlanti surround, di cui 52 per il Dolby Atmos o DTS:X. Per la correzione della risposta in ambiente impiega il software proprietario ASPEQT, ma vengono supportate anche soluzioni di terze parti. Le uscite analogiche sono esclusivamente in formato XLR, mentre i connettori HDMI 2.0b sono sette con doppia uscita 2.0b/1.4.


- click per ingrandire -

Sono disponibili anche sei ingressi audio, di cui due analogici e quattro S/PDIF (2 Toslink, 2 coassiali), con uscita digitale ottica/elettrica. L'apparecchio può essere gestito tramite un applicazione mobile e supporta i principali protocolli system integration. 

L'Acurus Muse viene commercializzato al prezzo di 6000 US $.

Per ulteriori informazioni: www.homecinemasolution.it

Fonte: AVS Forum



Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: adslinkato pubblicato il 08 Ottobre 2018, 17:49
Interessante. Speriamo di poterlo vedere/sentire.
Commento # 2 di: prunc pubblicato il 08 Ottobre 2018, 21:50
Si, molto interessante, anche se con tutte quelle possibili configurazioni Atmos (52 :eek potevano farlo 13 canali come l'ultimo Emotiva.
Commento # 3 di: RickDeckard pubblicato il 09 Ottobre 2018, 16:53
Potrebbe essere il degno sostituto del mio Ada Suite 7.1HD
Commento # 4 di: AlbertoPN pubblicato il 09 Ottobre 2018, 16:56
Sono intrigato dal sistema di acustica ambientale propietario (ma non ho trovato molto sul loro sito).
Un altro passaggio non mi è chiarissimo (sul sito o sul data sheet non ne trovo traccia) riguarda quanto riportato da Riccardo:

Per la correzione della risposta in ambiente impiega il software proprietario ASPEQT, ma vengono supportate anche soluzioni di terze parti.


Chi mi aiuta a fare chiarezza ?
Commento # 5 di: RickDeckard pubblicato il 09 Ottobre 2018, 18:33
Penso che intendano la possibilità di caricare setting/parametri generati esternamente, vedasi i vari REW, Dirac etc.
Sull'ACT4 funziona così, in realtà è così anche nel il mio Ada (REW genera un file in formato peq da travasare sul software del processore)
Commento # 6 di: AlbertoPN pubblicato il 09 Ottobre 2018, 18:42
Originariamente inviato da: RickDeckard;4895635
Penso che intendano la possibilità di caricare setting/parametri generati esternamente, vedasi i vari REW, Dirac etc.


Anche io l'avevo capita così in effetti, ma non c'è traccia sul sito di questa cosa.
Sarebbe interessante approfondire e capire come funziona ASPEQT ... alla fine sono 6K euro ed il fatto che sia slim (per me) lascia il tempo che trova. A quella cifra ti porti a casa anche altro, compreso il Super Emotiva che invece specifica per filo e per segno ogni caratteristica HW e SW.

Insomma, non so se la loro tecnica di marketing sia l'alone di mistero , diciamo solo che potrebbero essere un filo più prodighi di informazioni IMHO.