Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Niente A5X per la Apple TV

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 15 Marzo 2013, all 12:21 nel canale HT

“L'ultima revisione del media player Apple utilizza una versione del processore A5 con un diverso processo produttivo”

I rumor che circolavano a fine Gennaio ipotizzavano una nuova revisione di Apple TV, il media player che il produttore di Cupertino ha sempre definito un hobby. Le stesse fonti prevedevano l'impiego del processore A5X, lo stesso montato sugli iPad 3. Parte di queste indiscrezioni si è effettivamente rilevata esatta: è infatti in distribuzione la terza generazione dell'attuale Apple TV, nota anche col codice di A1469. Al suo interno, però, non sono presenti differenze a livello hardware: l'apertura delle prima unità ha infatti mostrato che il cuore del sistema è sempre costituito dal processore A5, evidentemente ritenuto ancora più che sufficiente per i compiti da svolgere. Chi sperava quindi in una maggiore capacità computazionale, magari accompagnata dall'apertura di una sorta di App Store dedicato, rimarrà deluso.

Non sarebbe comunque esatto affermare che nulla è cambiato, a livello di componenti: la precedente versione utilizzava sì un processore A5, ma con un die che misurava 8.19 x 8.68 mm, mentre l'attuale revisione mostra un die rimpicciolito, con dimensioni di soli 6 mm per lato. Evidentemente Apple ha lavorato sull'architettura per renderla più efficiente, il che dovrebbe ripercuotersi positivamente sui consumi e sul calore sviluppato, oltre che sui costi produttivi. Secondo alcune fonti l'A5 montato sulle Apple TV versione A1469 sarebbe prodotto da TSMC, con processo produttivo a 28nm, contro i 45nm dell'A5 prodotto nel 2011.

Fonte: Slashgear.



Commenti