Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

New Xbox: connessione internet obbligatoria?

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 22 Marzo 2013, all 09:52 nel canale HT

“Un documento riportato in rete lascerebbe intendere l'obbligo di installare i giochi su hard disk, nonché quello di restare sempre connessi alla rete”

La nuova generazione di Xbox, la popolare console di Microsoft, si sta ormai profilando all'orizzonte, e nel vuoto creatosi in attesa dei comunicati ufficiali sono i rumor e le indiscrezioni a farla da padrone. Le voci più insistenti riguardano l'obbligo di tenere la console sempre collegata ad internet, anche per consentire le operazioni basilari che nulla hanno a che fare con il web: a “rintuzzare il fuoco”, proprio a questo riguardo, è stato un presunto documento ufficiale, che dovrebbe accompagnarel'Xbox Development Kit. Nel suddetto documento sono riportare diverse notizie interessanti: la nuova console, nome in codice Durango, sarà equipaggiata da un lettore Blu Ray, che però non sarà utilizzabile né per visionare film, né per leggere i giochi in maniera tradizionale. Sarà infatti imperativo installare i titoli sull'hard disk integrato, avente uno spazio di archiviazione non dichiarato, ma sicuramente generoso. Non sarà in alcun modo possibile, sempre secondo il documento, sfruttare il drive Blu Ray per leggere direttamente i dischi: l'installazione avverrà in tempo reale, permettendo di giocare durante il processo (un sistema analogo, ma relativo al download da internet, lo ha previsto anche Sony per PS4).

La console sarebbe dunque progettata per essere sempre connessa, e sempre “accesa”: sono previsti diversi livelli di funzionamento, in modo da consumare un quantitativo minimo di corrente quando il sistema non è in uso. In questo modo Durango sarà sempre pronta per l'uso, potendo istantaneamente variare il suo stato di funzionamento quando l'utente vorrà avviare un gioco. La definizione ufficiale è, infatti, “Always On, Always Connected”, una decisione che se da un lato sembra voler legare sempre di più la console ai servizi di rete (popolarissimi anche su questi sistemi, come dimostrano diverse ricerche di mercato) e ai social network, dall'altro non può che far pensare che, forse, le indiscrezioni, molto insistenti, circa una chiusura verso il mercato dell'usato potrebbero avere un fondo di verità. A latere delle notizie sui formati utilizzati e sulla necessità di connessione permanente, emerge anche che la dotazione comprenderebbe la nuova versione di Kinect, il sensore ideato da Microsoft per il controllo gestuale: questo modello “2.0” sarà più piccolo e più efficiente, con un campo visivo ampliato, supporto ai video HD e migliori prestazioni nel rilevamento in condizioni di bassa luminosità ambientale, col rilevamento di 6 persone contemporaneamente, 4 in più dell'attuale versione.

Fonte: SlashGear.



Commenti (13)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: kapooo pubblicato il 22 Marzo 2013, 09:57
Follia...e non aggiungo altro.
Commento # 2 di: andrea_gi pubblicato il 22 Marzo 2013, 10:07
praticamente uscirà già con la modifica...l'unico palliativo che avevano contro la pirateria le console erano i supporti vedi le cartuccie delle vecchie console (tipo neo geo), se sarà tutto digitale senza supporto gli hacker di divertiranno parecchio con queste nuove console...
Commento # 3 di: sasadf pubblicato il 22 Marzo 2013, 10:55
A me la cosa...

...invece che entusiasmarmi mi spaventa, e non poco.....

Sempre accesa? E la bolletta chi la paga?
Sempre connessa? A chi altri devo far sapere cosa facciO?

QUeste sono cose che fanno male alle mie buone intenzioni...
Sono il solo?

walk on
sasadf
Commento # 4 di: Kralin pubblicato il 22 Marzo 2013, 11:06
sarebbe il caso che le fonti le leggiate per bene prima di fare titoli di questo tipo.

nel documento originale si dice che
1) i giochi saranno installati ed avviabili da hd, non si potra' avviare un gioco dal disco, cosa che ha senso perche' tutte le xbox avranno un hd, cosa che ora non e'.
2) la console, per fatti sui, sta sempre connessa per scaricare gli update e permettere al giocatore di usarla subito senza attese.

le 2 cose NON SONO CORRELATE in alcun modo all'interno del documento, quindi e' tutta FUFFA
Commento # 5 di: blitzkrieg pubblicato il 22 Marzo 2013, 11:31
Certo alla Ms l'hanno pensata proprio bene se fosse vero che il lettore BR non servirà altro che a trasferire i giochi su HD.
Cioè pagheranno delle belle royalties alla Sony per il BR e non lo utilizzano per i film?!?Ma che si fumano?
Ormai è uno standard acclamato per l'alta definizione è retrocompatibile con i DVD ed eviterebbe di comperare un lettore dedicato da affiancargli in salotto..
Bah
Commento # 6 di: Jinbe89 pubblicato il 22 Marzo 2013, 12:09
bah.. secondo me con questa (discutibile) strategia commetterebbero uno di quei fail colossali, che poi visto che il BD player servirebbe solo per installare i giochi, a quel punto potevano spingere direttamente sul digital delivery (qui poi si aprirebbero altre questioni legate alla connessione che almeno in Italia non è tra le migliori diciamo).. tanto se poi è necessaria la connessione 24/7 a quel punto potevano muoversi in quella direzione, ed avrebbe avuto un senso, ma così trovo sinceramente la scelta piuttosto discutibile.. resto in attesa di news ufficiali da parte di MS, e poi tirerò le somme.
Commento # 7 di: zLaTaN_85 pubblicato il 22 Marzo 2013, 13:14
per ora resta solo fuffa... io aspetto la presentazione ufficiale per trarre le mie conclusioni, dubito che MS voglia suicidarsi dall'oggi al domani
Commento # 8 di: Onslaught pubblicato il 22 Marzo 2013, 15:44
Originariamente inviato da: Kralin;3828502
le 2 cose NON SONO CORRELATE in alcun modo all'interno del documento, quindi e' tutta FUFFA

Sono strettamente correlate , e non potrebbe essere altrimenti: se non ci fosse l'obbligo di connessione chiunque potrebbe reperire il disco in qualunque modo (prestito, acquisto del gioco al solo fine di installarlo, per poi riportarlo in negozio e scambiarlo con un altro ecc.) e giocare senza nemmeno possedere il titolo.
E' palesemente impossibile che implementino un sistema di questo tipo (infatti sull'attuale xbox i giochi installati partono solo col disco fisicamente presente nella console).
Non è un caso se tutte le testate riportano le stesse conclusioni.
Commento # 9 di: Kralin pubblicato il 23 Marzo 2013, 00:59
non ci siamo capiti
tu compri il gioco, che ha un seriale univoco, e quel seriale viene associato a quella console.
una volta installato puoi giocarci su quella console senza inserire il disco SE sei connesso online.
se non sei connesso devi mettere il disco.
problema risolto e tutti contenti e felici.

tutte le testate hanno bisogno di fare notizia ed evidentemente non si sono neanche prese la briga di leggere per bene quel documento.
vedremo quando uscirà, ma da questo documento non si può concludere che serve stare connessi per giocare (cosa che potrebbe succedere cmq).
Commento # 10 di: Onslaught pubblicato il 23 Marzo 2013, 01:28
Perdonami, ma queste sono tue supposizioni .
Tra l'altro nell'articolo non c'è nemmeno scritto che si deve essere connessi per giocare (rileggi pure: sono anche io del parere che sia probabile se il documento è veritiero, ma proprio perché non è chiaro, non l'ho riportato, ne parlo qui perché stiamo commentando), si fa solo riferimento al fatto che, da quello che si lascia intendere, potrebbe essere richiesta una connessione permanente.
Capisco il tuo punto di vista, ma non puoi contestare una forma dubitativa, che si basa tra parentesi su concetti non poi così vaghi (always connected non lo vedo come un concetto molto opinabile), consigliando a tutti di informarsi e non voler fare notizia, salvo poi arrivare ad esporre con sicurezza qualcosa che nel documento non è scritto e nemmeno lasciato intendere.
A mio parere, comunque, non ha molto senso un sistema basato sul seriale del disco: non garantirebbe sufficiente sicurezza e non sarebbe più comodo di un'autenticazione online, come si fa su moltissimi giochi per PC. Al limite, se c'è l'intenzione di permettere l'installazione anche offline, ha molto più senso richiedere la presenza del disco all'interno della console.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »