Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

HTPC Steiger Dynamics LEET Monochrome

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 23 Settembre 2013, alle 14:51 nel canale HT

“Dagli Stati Uniti arriva un HTPC senza compromessi, con raffreddamento a liquido, CPU fino a 6 core, un massimo di 64GB di RAM e doppia scheda grafica per giocare al top delle prestazioni”

Abbiamo già parlato di LEET, il case per HTPC prodotto da Steiger Dynamics (vedi news). Il produttore statunitense ha ora annunciato una nuova versione del suo prodotto, il LEET Monochrome Limited Edition. Esteriormente questa versione non presenta differenze rispetto a quella "standard", se non per la finitura esclusivamente nera. Per notare i cambiamenti si deve guardare l'interno, attraverso il pannello trasparente in acrilico posto sulla sommità. A fare da contraltare alla finitura nera esterna vi sono numerose componenti interni di colore bianco, come ad esempio il drive Blu-ray e tutti gli elementi del raffreddamento a liquido. L'estetica non è però il vero tratto distintivo del sistema: sono i componenti installabili all'interno a rendere questo HTPC diverso dagli altri. LEET è proposto, infatti, come un sistema completo, nelle varianti Pure, Core o Reference (in ordine crescente di potenza). Si può scegliere tra CPU che spaziano da un Intel i5-4570, quad-core da 3,2GHz, fino ad un i7-4960X Extreme, con 6 core operanti a 3,6GHz. Il massimo quantitativo di RAM raggiunge, a seconda delle configurazioni, i 64GB di DDR3 a 2133MHz, con GPU anche in configurazione SLI, con una doppia Nvidia GeForce GTX 690. Presente di serie un lettore Blu-ray (opzionale il masterizzatore), mentre accessori come schede TV sono acquistabili come optional.

Ovviamente una potenza così elevata, condensata in dimensioni così ridotte e con prodotti ottimamente configurati, non poteva non riflettersi sul prezzo di acquisto, decisamente elevato: si parte dai 1.799 dollari del sistema Pure, fino ai 4.229 dollari della versione Reference, toccando cifre molto più elevate se si opta per un sistema senza alcun compromesso.

Per maggiori informazioni: comunicato stampa (in inglese)

Fonte: Steiger Dynamics



Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Alberto Pilot pubblicato il 23 Settembre 2013, 15:23
Bello mi sembra bello, e anche ben fatto a livello di layout interno.

Certo, una sassata .... ma configurato a dovere, per giocare in 4K una follia la si può anche fare, no ?
Commento # 2 di: Maximum07 pubblicato il 23 Settembre 2013, 15:25
Però per un mostro così potevano pure metterlo di serie il masterizzatore blu-ray.
E non deve essere nemmeno uno scherzo raffreddare silenziosamente le due GTX690.
Commento # 3 di: runner pubblicato il 23 Settembre 2013, 15:56
bello è bello ma a che serve? l'htpc lo fa il software, chiunque può realizzare una centrale di calcolo degna della nasa ma poi senza il software giusto e con la giusta configurazione ci fai poco
Commento # 4 di: Onslaught pubblicato il 23 Settembre 2013, 16:22
Serve ad unire HTPC e macchina da gioco, altrimenti di un hardware del genere non ci sarebbe bisogno. Costa parecchio, ma realizzare un omologo da soli non è tanto banale, in quegli spazi (non a caso hanno fatto ricorso al raffreddamento a liquido).
Commento # 5 di: stazzatleta pubblicato il 23 Settembre 2013, 16:22
un essere così muscoloso va bene per giocatori. per un HTPC audiovideo servono molti meno muscoli, ma ben allenati
Commento # 6 di: Guido310 pubblicato il 23 Settembre 2013, 19:12
Originariamente inviato da: stazzatleta;3976273
un essere così muscoloso va bene per giocatori. per un HTPC audiovideo servono molti meno muscoli, ma ben allenati


La potenza è niente senza controllo!