Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Giappone verso uno standard TV on-demand

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 27 Dicembre 2005, all 09:22 nel canale HT

“Il Governo giapponese spinge per la definizione di un unico standard per il video-on-demand per favorire la distribuzione e fruizione dei nuovi servizi televisivi”

Tokyo, Dicembre 2005. Il Ministro delle Comunicazioni giapponese sta spingendo per la definizione di un unico standard per il video-on-demand per favorire la distribuzione e fruizione dei nuovi servizi televisivi che stanno iniziando nel Paese del Sol Levante.

Il Ministro, assieme ad un consorzio di Broadcaster, rappresentati della comunicazione ed alcuni tra i maggiori produttori di prodotti di elettronica di consumo, ha come obiettivo la standardizzazione di specifiche tecniche, modelli di business e protocolli di protezione dei diritti per i nuovi servizi di video-on-demand.

I nuovi servizi di video-on-demand riguardano ovviamente la TV digitale in ogni sua forma, dal Digitale Terrestre, a quello satellitare, alla TV su IP. All'interno del gruppo di lavoro si discuterà soprattutto di modalità di compressione e tecniche di protezione dei diritti.

La sperimentazione potrebbe iniziare già nel corso dei primi mesi del 2006, con l'obiettivo di arrivare ad uno standard definitivo entro il 2008. Tra i membri del nuovo consorzio ricordiamo NHK, NTT, KDDI, Matsushita, Sony e Sharp.

Fonte: Nihon Keizai Shimbun



Commenti