Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Blu-ray Samsung BD-P2550

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 26 Agosto 2008, all 10:23 nel canale HT

“Piuttosto a sorpresa, il colosso coreano ha introdotto sul mercato statunitense un nuovo lettore Blu-ray dotato di uscite analogiche 7.1, chip di elaborazione delle immagini HQV Silicon Image al prezzo di 499 dollari. Manca però la compatibilità BD-Live”

 

Il gruppo coreano ha introdotto proprio in questi giorni sul mercato statunitense un inedito nuovo lettore Blu-ray. Siglato BD-P2550, è comparso a sorpresa sugli scaffali dei negozi Best Buy (vedi link) al prezzo di 499,99 dollari. Il nuovo lettore è dotato di uscite audio analogiche 7.1 in grado di presentare la tracce decodificate di PCM, Dolby Digital Plus e Dolby TrueHD, mentre manca ancora il supporto alla decodifica analogica delle tracce DTS HD. Quest'ultime sono comunque presentabili in bitstream all'uscita HDMI 1.3 da collegare poi con un sintoampli o decoder compatibile.

Tra le ulteriori caratteristiche segnaliamo la presenza di un chip di elaborazione delle immagini (upscaling, deinterlaccio) Silicon Optix HQV (non sappiamo quale versione), mentre sul fronte dei profili, il BD-P2550 è ufficialmente compatibile solo con il Bonus View (profilo 1.1). Al momento niente BD-Live, ma la presenza di una porta Ethernet per aggiornamenti firmware e soprattutto di una porta USB (ufficialmente anch'essa solo per gli eventuali aggiornamenti firmware), potrebbe far sperare in un futuro upgrade "BD Live".

Benché il lettore non sia stato ufficialmente aggiunto - sul sito statunitense - alla line-up dei prodotti Samsung , nella sezione download abbiamo trovato il manuale d'istruzione:
BD-P2550 User Manual

Fonte: HD Numérique



Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Parky pubblicato il 26 Agosto 2008, 11:48
Ma è tanto difficile presentare un lettore completo? Il Live non mi interessa ma perché dover sempre aspettare il firmware aggiustatutto?
Commento # 2 di: Drachetto pubblicato il 26 Agosto 2008, 14:46
Infatti Parky, comincio proprio a stufarmi della cosa.
Commento # 3 di: no_smog pubblicato il 26 Agosto 2008, 15:54
sarà aggiornabile il firm?


Per i modelli 1400e 1500, Samsung si sbilanciò parlando di successivo rilascio di firmware che avrebbero aggiornato le macchine ma ad oggi non se ne vede traccia....mai fidarsi.
Commento # 4 di: Gian Luca Di Felice pubblicato il 26 Agosto 2008, 16:03
Per entrambi i modelli sono stati rilasciati nuovi firmware:

Per il 1400 l'ultimo aggiornamento è datato 24 giugno 2008 (vers. 1.8)
http://www.samsung.com/it/support/d..._ia_cd=03020100

Per il 1500 l'ultimo è datato 15 luglio 2008 (vers. 1.2)
http://www.samsung.com/it/support/d..._ia_cd=03020100

Cmq per tornare On Topic con la notizia (mi raccomando con tutti!!!! ), per quanto riguarda questo nuovo 2550, un possibile aggiornamento BD Live lo abbiamo ipotizzato noi leggendo le caratteristiche tecniche. Non lo ha annunciato Samsung!

Gianluca
Commento # 5 di: Parky pubblicato il 26 Agosto 2008, 16:38
Ho letto cmq dalle specifiche riportate da un sito che il processore video è a 10 bit a 108 mhz...
Ma non è un pò poco? E non credete che anche questa volta Samsung sia andata al risparmio?
Commento # 6 di: stazzatleta pubblicato il 27 Agosto 2008, 22:49
Originariamente inviato da: Parky
il processore video è a 10 bit a 108 mhz...



vuoi dire la conversione D/A?
Commento # 7 di: AlbertoPN pubblicato il 27 Agosto 2008, 23:06
Originariamente inviato da: Parky
Ma non è un pò poco? E non credete che anche questa volta Samsung sia andata al risparmio?


Faccio cut & paste di quello che ho scritto su un'altro forum qualche tempo fa ... il titolo del thread era Velocità e risoluzione dei DAC Video, quanto è importante.
Spero che nessuno se ne dolga :

Il link del sapere : http://en.wikipedia.org/wiki/Digita...nalog_converter

Dal testo :

All'aumentare della risoluzione, però, corrisponde un maggior numero di elaborazioni per ottenere la tensione d'uscita; in altre parole, più è elevata la risoluzione del DAC e più la sua elaborazione ne risulterà rallentata. Pertanto, la scelta della risoluzione dovrà obbligatoriamente tenere conto della velocità del dispositivo impiegato, rispetto all'utilizzo al quale è destinato.

Perciò per un 12 bit 54MHz sono sufficenti.
Perchè allora si dovrebbe preferire un lettore dvd con convertitore 12bit a 216MHz piuttosto che uno a 54MHz visto che il primo costa notevolmente di piu ? La rappresentazione in termini di bit dell'immagine è la stessa, il segnale viene campinato ad una frequenza corretta che mi da la frequenza in più ?

Il discorso della velocità , se pur corretto, va sempre rapportato al segnale da elaborare/riprodurre. Oggi giorno, a parte qualche eccezione che usa chip proprietari (che fanno anche da D/A) e che permette uscite analogiche ad alta risoluzione (HDTV), il resto si ferma ad un PAL PS , ossia un 720x576@50Hz e 32 KHz di verticale.

In questi casi, l'alta risoluzione del D/A è preferibile in quanto permette di restituire un'immagine dotata di una più accurata ricostruzione, quindi migliore di una riprodotta da un chip meno risoluto.

In riguardo alla velocità, poi, ci sono tre aspetti da considerare per rispondere a questa domanda :

1) considerazione da ingegneri studiosi

pixel clock segnale video PAL 576i 13.5MHz
pixel clock segnale video 576p 27 MHz
pixel clock segnale video 1080i 54 MHz
pixel clock segnale video 1080p 108MHz

Quindi con DAC da 54MHz arrivo fino al 1080i, con il DAC da 216MHz arrivo fino al 1080p.

2) considerazione da teorici

- campiono un segnale analogico per trasformarlo in digitale
- il segnale analogico ha una larghezza di banda di X MHz
- per poterlo ricostruire perfettamente senza perdere nulla devo campionarlo ad almeno 2X MHz (teorema di Shannon)

Il tutto funziona anche al contrario, cioe' un segnale digitale a 2X campioni al secondo mi permette (in teoria) di ricostruire un segnale analogico da X hertz di banda, quindi:

DAC da 54MHz ------> banda teorica max. segnale analogico ricostruito = 27 MHz
DAC da 216MHz ----> banda teorica max. segnale analogico ricostruito = 108 MHz

Nota: anche in teoria dei segnali nulla si crea dal nulla.

Il DVD e' codificato in MPEG che e' una versione compressa (pulita dalla ridondanza) del segnale YCrCb 576i che ha , a farla grande, al piu' solo 6MHz di banda.
Ora se dal MPEG ricostruisco il segnale deinterlacciandolo e scalandolo anche a 1080p, i dettagli piu' fini a 6MHz rimangono a 6MHz !!!.....non diventano a 108MHz.......

3) considerazione da ultra studiosi ovvero concetto dell' oversampling

- campiono un segnale analogico che ha spettro di frequenza largo X Hz
- osservo con l' analizzatore di spettro la banda del segnale dopo il campionamento
- questa risulta formata dalla ripetizione periodica dello spettro del segnale originario, ripetuto a distanza pari alla frequenza di campionamento
- se la frequenza di campionamento e' minore di 2X, le ripetizioni periodiche si sovrappongono, almeno parzialmente (fenomeno di aliasing) e la parte utile del segnale campionato risulta distorta
- affinche' le ripetizioni non si sovrappongano deve essere: frequenza di campionamento maggiore di X
- piu' e' alta la frequenza di campionamento, piu' si allontanano una dall' altra le ripetizioni dello spettro e quindi tanto piu' evito di incorrere nell' aliasing.


Ti sembrano ancora dati così ... scarsi ?


mandi


Alberto