Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Blu-ray Denon solo nel 2008?

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 30 Agosto 2007, all 11:09 nel canale HT

“Secondo un'indiscrezione della tedesca Heise Online, Denon sembra intenzionata a rimandare l'uscita europea del suo primo lettore Blu-ray ad inizio 2008”

Il Denon DVD-3800BDCI è stato annunciato come il primo lettore Blu-ray della casa giapponese, ma anche come la prima sorgente HD ad essere pienamente compatibile con le specifiche del profilo 1.1 della Blu-ray Disc Association (quindi con possibilità di doppio streaming audio-video simultaneo). Secondo una dichiarazione di un portavoce della filiale tedesca di Denon, subito riportata dal sito Heise Online, l'uscita del lettore sarebbe stata rimandata ad un'indefinita data ad inizio 2008 e le ragioni del posticipo sarebbero da ricondurre a questioni tecniche. 

Normale pensare che dietro questa decisione ci sia forse l'intenzione da parte di Denon di rilanciare l'idea di un lettore ibrido e compatibile con i due formati HD, soprattutto dopo le decisioni degli ultimi giorni da parte di Paramount e DreamWorks. Lo stesso portavoce avrebbe comunque smentito questa ipotesi, senza però negare il possibile arrivo di un lettore ibrido. In occasione del prossimo Top Audio & Video avremo sicuramente notizie più certe per quanto riguarda l'Italia.

Fonte: Heise Online



Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: AlbertoPN pubblicato il 30 Agosto 2007, 11:49
Forse questa volta vogliono rimanere al palo e vedere cosa succede realmente in questi mesi, e non ripetere più l'errore che hanno fatto al tempo dell'alta risoluzione audio.

Tutto sommato, direi, ragionevole.


mandi !


Alberto
Commento # 2 di: Microfast pubblicato il 30 Agosto 2007, 11:59
Gia', sta a vedere che d'incanto diventera' universale .........
Commento # 3 di: stazzatleta pubblicato il 30 Agosto 2007, 11:59
i lettori 1 solo formato sono per i fanboy!

vogliamo ibridi a tutto spiano
Commento # 4 di: iaiopasq pubblicato il 30 Agosto 2007, 12:03
...e con le uscite analogiche 7.1 aggiungerei...
Commento # 5 di: maurocip pubblicato il 30 Agosto 2007, 12:21
io non so e non mi interessa se la paramount abbia preso questa famosa mazzetta....
ma una cosa è certa che improvvisamente tutti si sono messi con la guardia più alta e forse (dico forse) per la prima volta, invece di immettere prodotti immaturi ed obsolescenti, stanno cercando una soluzione ragionevole.....
Io continuo ad aspettare (e a sperare...)
Commento # 6 di: GIANGI67 pubblicato il 30 Agosto 2007, 12:35
Secondo me e' un buon segnale,stanno alla finestra,non vogliono rischiare di far uscire un prodotto a rischio obsolescenza prematura.Neanch'io mi meraviglierei se uscisse in multistandard,a quel punto l'appetibilita' sarebbe elevatissima.
Commento # 7 di: poe_ope pubblicato il 30 Agosto 2007, 12:48
Originariamente inviato da: stazzatleta
i lettori 1 solo formato sono per i fanboy! Vogliamo ibridi a tutto spiano


Originariamente inviato da: Microfast
Gia', sta a vedere che d'incanto diventera' universale


Perdincibacco, qualcuno mi legge nel pensiero!!!

Valà, che 'sta piffero di guerra dei formati nel 2008 diventerà un lontano ricordo! (spero)

Ciao!
Marco
Commento # 8 di: 55AMG pubblicato il 30 Agosto 2007, 14:29
Peccato per il ritardo, sembrava un prodotto molto valido
Commento # 9 di: Drachetto pubblicato il 31 Agosto 2007, 09:41
Perchè tutti i produttori invece di aspettare non fanno uscire subito lettori multiformato? E poi con un lettore multiformato non puoi fallire per definizione, vinca l'HD-DVD o il Blu-Ray
Commento # 10 di: MauMau pubblicato il 31 Agosto 2007, 11:05
perchè costano di più, e nessuno li comprerebbe se uno dei due formati sparisse.

La mossa di Paramount di appoggiare in esclusiva HDDVD potrebbe invece decretarne il successo e sbloccare finalmente la situazione.
Si spera che sia questo ragionamento ad aver ispirato la decisione di Denon, e che altri la seguano nelle prossime settimane.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »