Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Apple TV, nuovo firmware 3.0

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 03 Novembre 2009, all 10:43 nel canale HT

“L'Apple TV sembrava dovesse rivoluzionare il nostro modo di fruire dei contenuti audio-video in casa, ma non si è rivelato nei fatti un grande successo commerciale della casa di Cupertino. Ora il software è stato rinnovato e risulta più semplice e veloce”

Il box multimediale di Apple sembrava dover rivoluzionare il mercato dell'audio-video (vedi news) sulla scia dei successi degli iPod e iPhone, ma si è di fatto rivelato un mezzo flop per la casa di Cupertino, probabilmente a causa di troppi limiti funzionali. Negli anni Apple TV ha comunque continuato ad evolversi sia dal punto di vista hardware che software e da qualche giorno la casa di Cupertino ha rilasciato la versione 3.0 del sistema operativo dedicato appunto all'Apple TV.

L'Apple TV 3.0, scaricabile direttamente come aggiornamento dal box stesso collegato a Internet, propone ora un menu principale completamente rivisto con l'intento di rendere la navigazione più intuitiva e veloce. Tra la novità funzionali introdotte, ritroviamo quelle integrate nell'ultima versione 9 di iTunes, tra cui iTunes Extra e iTunes LP riproducibili a schermo pieno. "Il nuovo software per Apple TV dispone di un'interfaccia semplice e veloce che ti dà accesso immediato ai contenuti preferiti", ha affermato Eddy Cue - vice presidente dei servizi Internet di Apple. "Filmati in HD e HDTV da iTunes sono stati un enorme successo fra i clienti di Apple TV e con Apple TV 3.0 si otterranno nuove funzionalità tra cui iTunes Extra, Genius Mixes e radio Internet."

Genius Mixes è un sistema che permette di ascoltare fino a 12 "miscele intelligenti" di canzoni, generata automaticamente dalla libreria di iTunes. Come abbiamo scritto poco sopra si potrà godere ora anche delle radio-web, consentendo di navigare e ascoltare migliaia di stazioni, così come si potranno utilizzare tag per le stazioni preferite e che si potranno ascoltare successivamente. Il supporto di Apple TV alle foto HD è migliorata con "Eventi" di iPhoto, che semplifica la ricerca delle proprie foto preferite su Apple TV, così come iPhoto Faces, che da accesso ad un album di foto organizzato in base alle persone identificate da iPhoto.

Fonte: Apple



Commenti (9)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: senseiwu pubblicato il 03 Novembre 2009, 11:13
Occasione sprecata...

Peccato per il mancato supporto di estensioni importanti come Divx / Xvid...

Commento # 2 di: Pegamush pubblicato il 03 Novembre 2009, 11:20
finchè non lo apriranno ai formati usati da tutti, ma lo lasceranno castrato per i fatti suoi, beh se ne resta lì dov'è. inoltre costa uno sproposito, come tutti gli accessori apple..
mi dispiace per apple, potrebbe vendere dieci volte tanto se solo aprisse un po' lo sguardo a ciò che esiste al di fuori di lei..
il supporto ai video è fermo da 5-6 anni, tempo dei primi ipod video, hanno solo aggiunto il 720p (manco 1080) soldi sprecati!
Commento # 3 di: mrctzn pubblicato il 03 Novembre 2009, 12:32
Io i DivX/Xvid ce li vedo da un pezzo con aTV Flashv, software aggiuntivo che implementa anche altre funzioni molto utili! :-)
Ciao, Marco.
Commento # 4 di: temalibero pubblicato il 03 Novembre 2009, 17:13
Spesso chi ha pregiudizi contro Apple è anche chi non vuol pagare diritti su musica e video, e poi parla di formati chiusi. Da trent'anni Apple apre nuovi modi di interpretare l'informatica ma evidentemente non è ancora riuscita ad aprire tutte le menti.
Commento # 5 di: elpasa pubblicato il 05 Novembre 2009, 08:59
Originariamente inviato da: temalibero
Spesso chi ha pregiudizi contro Apple è anche chi non vuol pagare diritti su musica e video, e poi parla di formati chiusi. Da trent'anni Apple apre nuovi modi di interpretare l'informatica ma evidentemente non è ancora riuscita ad aprire tutte le menti.


Bella battuta (era una battuta, vero?)
L'unico intento di apple (come quello di tutte le spa, ci mancherebbe) è la massimizzazione del profitto, e a cupertino sono particolarmente abili in questo, proprio attraverso il ricorso a standard proprietari che cercano di imporre (a caro prezzo). Certe volte gli riesce bene (ipod, iphone) altre volte un po' meno (mac), certe volte per niente come in questo e altri casi.
Commento # 6 di: temalibero pubblicato il 05 Novembre 2009, 09:39
Probabilmente non hai mai avuto ne provato un Apple TV, forse hai intravisto un Mac da qualche parte, probabilmente hai solo usato un iPod o un iPhone. Ti accodi a luoghi comuni e come molti non riconosci che i ''sistemi proprietari'' (che ci sono solo sui brani musicali) servono in gran parte a tutelare chi la musica la produce e in minor parte chi la vende. I Mac infatti quale ''sistema proprietario'' hanno mai?? ma va là non diciamo sciocchezze!
Commento # 7 di: Sabaproject pubblicato il 07 Novembre 2009, 00:01
apple tv

Partendo dal fatto che la mia casa è costituita prevalentemente da computer della mela etc.....Posso dire che atv non mi ha deluso, solo che per chi come me ama immagini in una definizione al di sopra dei vari divx etc, avrei voluto qualcosa di più dal punto di vista hardware.
Ho effettuato lo sblocco con atv Flash ma la visione dei dvd che ho nell'hd (per comodità, in modo da non stare sempre a prendere gli originali) è deludente, non per la nitidezza etc, ma per il fatto che quando ci sono movimenti veloci o addirittura mediamente veloci , le immagini scattano e rendono la visione del film una torture.
per non parlare dei blu ray passati in mkv nemmeno li fa partire a causa del bitrate alto.
meglio prendere un bel Mac Mini e non se ne parla più
Commento # 8 di: gattapuffina pubblicato il 07 Novembre 2009, 00:41
Originariamente inviato da: elpasa
Certe volte gli riesce bene (ipod, iphone) altre volte un po' meno (mac)


Peccato che, ammettendo che l'operazione mac sia riuscita meno bene di quella ipod/iphone, è il Mac che è basato pesantemente su tecnologie aperte (al contrario di Windows), ad esempio OpenGL, OpenAL, Darwin, Webkit, Unix, OpenCL, tool di sviluppo gratuiti, etc, mentre sono l'iPhone/iPod che, invece, sono molto più chiusi e controllati da Apple e, casualmente, hanno avuto un successo mostruoso.

Evidentemente, questo mito delle tecnologie proprietarie, all'utente comune non fa così tanta paura. Del resto, il sistema operativo più diffuso, Windows, è anche quello con più tecnologie proprietarie di tutti...
Commento # 9 di: igor pubblicato il 08 Novembre 2009, 11:45
scusate ma Apple 10 anni fa era sull'orlo del fallimento vero e proprio, Michael Dell suggerì a Steve Jobs di chiudere tutto e liquidare i soci, oggi Apple vale 170 miliardi di dollari (come capitalizzazione sta poco sopra a Google, non parliamo di Dell che è in fondo alla fila), vende Computer con una percentuale di crescita maggiore del mercato, ha liquidità in banca per 35 miliardi di dollari, il S.O. che sviluppa e monta nei suoi Computer è uno dei S.O. più avanzati al mondo e AppleTV negli States (perché è ovvio che in Italia sia poco più che un pezzo di alluminio e plastica e mi dispiace dirlo perché ne ho una in casa e mi ci diverto) fa il suo dovere! nulla di più e nulla di meno!

il nuovo software il 3.0 serve per poter vedere i video musicali (nuova sezione dell'iTunes Store), per comprarli, inoltre mi piace di più la veste grafica ancora migliorata!

è ovvio che un Mac mini fa le cose meglio e ne fa di più ma costa anche il doppio!

speriamo solo che lassù qualcuno ci aiuti e che iTunes Store Italia inizi a vendere i film e le serie tv così smetto anche di uscire per andarle a noleggiare!

ciao

igor