Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Warner apre a YouTube!

di Raffaele Labrozzi, pubblicata il 18 Settembre 2006, all 20:28 nel canale SOFTWARE

“Siglato ieri, l' accordo tra Warner Music e YouTube consentirà a tutti gli utenti dell'innovativo sito internet di scaricare e maneggiare tutto il materiale video degli artisti di casa Warner”

Los Angeles, Settembre 2006. La Warner music ha siglato ieri  un accordo per condividere il proprio archivio  di video musicali con  YouTube, diventando  la prima   media company  a scendere a patti con un sito di questo tipo. Secondo  l'accordo, gli utenti di YouTube avranno accesso completo ai video dagli artisti  Warner, mentre le due aziende guadagneranno soldi ripartendo le entrate pubblicitarie che verranno pubblicate sul sito stesso.

L'alleanza tre le due compagnie   rappresenta uno spostamento strategico per l'industria musicale  nei  rapporti d'affari con YouTube, che  per tanto tempo è stato  incolpato di  permettere a milioni di utenti di  commerciare e "maneggiare"  illegalmente musica  e contenuti  infrangendo i diritti  sul  copyright, tanto che appena la scorsa settimana la Universal Music, la più grande  record company del mondo,  aveva  minacciato di fare causa a YouTube.

Autorizzando il consumatore all'utilizzo di mezzi come YouTube abbiamo  generato un dialogo bidirezionale che trasformerà per sempre l'intrattenimento" ha detto Edgar Bronfman Jr., Chief  Executive della Warner. "La partnership con il gruppo  Warner è una delle  pietre migliari  per la nostra azienda e per  la nostra Comunità" ha aggiunto Chad Hurley, Chief Executive e  co-fondatore di YouTube che ha concluso: "Fornendo una nuova occasione di distribuzione, stiamo aprendo la strada affinchè le media companies sfruttino il potenziale finanziario generato  su YouTube".

La  Warner Music ha lanciato  un "brand channel" dove gli utenti possono trovare  video e contenuti progettati esclusivamente per YouTube. La prova generale di questo servizio verrà testata per la promozione di "Paris", l'album del debutto di Paris Hilton. L'affare  siglato Domenica scorsa coinciderà con il rilascio da parte di YouTube di nuova  tecnologia in grado di filtrare i contenuti, sia per consentire di determinare i diritti d'utore  per gli artisti, sia per permettere a  YouTube di  rimuovere  le clip create dagli utenti e  basate sul materiale della Warner che l'azienda può  ritenere offensiva.

Per maggiori informazioni : www.youtube.com

Fonte: Financial Times



Commenti