Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Un nuovo record per "Avatar"

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 28 Dicembre 2010, all 11:44 nel canale SOFTWARE

“Il campione d'incassi di James Cameron batte un nuovo record nel 2010, ma questo non farà di certo la felicità del regista, né tanto meno del distributore Fox: è stato il film più scaricato illegalmente dal web”

Essere il film di maggior successo dell'anno, anzi della storia del cinema, rappresenta indubbiamente una grande soddisfazione per James Cameron e tutta la produzione del film. Ma questo primato porta con sé anche dei risvolti negativi: secondo il sito TorrentFreak, "Avatar" è stato il film più piratato e quindi scaricato illegalmente dal web. Il sito in questione ha addirittura stilato una classifica! Al primo posto c'è, appunto, "Avatar" con 16,5 milioni di download, seguito da "Kick-Ass" con 11,4 milioni di download (un film che ha riscosso grande successo sul web, ma che al cinema ha incassato poco più di 100 milioni di dollari), mentre sul terzo grandino del podio troviamo "Inception" con 9,7 milioni di utenti che l'hanno scaricato illegalmente.   

Dal quarto al decimo posto troviamo nell'ordine "Shutter Island" (9,4 milioni di download) "Iron Man 2" (8,8 milioni), "Clash of the Titans" (8 milioni), "Green Zone" (7,7 milioni), "Sherlock Holmes" (7,1 milioni), "The Hurt Locker" (6,8 milioni) e "Salt" (6,7 milioni).

Fonte: TorrentFreak - Yahoo Cinema



Commenti (84)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: streethawk pubblicato il 28 Dicembre 2010, 12:14

Questa è la risposta, anche se la notizia riguarda il mondo e non solo l'italia, all'articolo di due giorni fà sulla lotta alla Pirateria.................
In tutto il mondo stanno combattendo senza tregua contro i pirati informatici MA DAAAIIII, MA DOVE credo anche io che questa notizia sia uno schifo e che le persone che si accontentano di vedere un film scaricato con nebbia, foschia, teste semi quadrate ecc. siano stupide e non tengano alla loro vista
ma come si dice l'occasione fà l'uomo ladro ERGO HABEMUS P2P e queste situazioni. Io sono sempre stato contro la pirateria ma ad un certo punto.............. MEDITATE GENTE MEDITATE
Commento # 2 di: Rusie pubblicato il 28 Dicembre 2010, 13:41
eccierto...

esselomeritano. Si son fatti comprare i diritti da panasonic per un anno per la versione bluray3D del film (motivo per il quale il film ha avuto tutto questo successo.) ed è normale che molti ...(me compreso ) si scaricano la iso x copiarla su un BDDL ))))
io non aspetto ancora un anno x vederlo. E per la collezione di bluray che ho (291 a oggi) non avrei avuto problemi ad acquistarlo (infatti ho la versione extended), ma per la versione 3D non voglio aspettare ancora 12 mesi

ecchecakkio...
Commento # 3 di: mau741 pubblicato il 28 Dicembre 2010, 13:42
Originariamente inviato da: streethawk
credo anche io che questa notizia sia uno schifo e che le persone che si accontentano di vedere un film scaricato con nebbia, foschia, teste semi quadrate ecc. siano stupide e non tengano alla loro vista


Il problema è che le cose non stanno più cosi.
Tecnicamente possiamo distinguere due tipi di pirati. Quelli che vanno al cinema, riprendono il film con la telecamerina amatoriale e poi mettono in rete la ciofeca creata. Guardarsi un film come avatar in queste condizioni è veramente inconcepibile.
Poi ci sono i pirati che prendono il bd, lo convertono in un altro formato hd senza eccedere nella compressione e lo mettono in rete. In questi casi dobbiamo essere sinceri, la qualità è quasi pari al prodotto originale. In quest'ultimo caso è molto difficile educare la gente a non scaricare ILLEGALMENTE
Commento # 4 di: Daniel24 pubblicato il 28 Dicembre 2010, 13:48
Ma invece non c'é niente da educare, solo da punire...in Italia le regole vengono solo rispettate se c'é una pena (possibilmente pecuniaria) seria e applicata, non c'é nessuno che rispetta nulla per senso civico o giustizia

Qua basterebbe iniziare a dare multe di qualche migliaio di euro, e vedete che la gente ci pensa non una ma due volte prima di scaricare tonnellate di film che poi spesso per mancanza di tempo neanche si vedono
Commento # 5 di: zap pubblicato il 28 Dicembre 2010, 15:22
Originariamente inviato da: Daniel24
Qua basterebbe iniziare a dare multe di qualche migliaio di euro,

magari anche la pena di morte
Commento # 6 di: SteveJK pubblicato il 28 Dicembre 2010, 15:26
Kick-Ass...

... beh, sono stato costretto a guardarlo in streaming, visto che in Italia purtroppo ancora non ha una distribuzione.

Vogliamo parlare di The Horde? Alla sua uscita ho cercato su internet le sale cinematografiche ma in tutta la Calabria non è mai stato proiettato (a meno che non l'abbiano proiettato dopo 2 mesi dal lancio ufficiale...). Inutile postare commenti nella pagina UFFICIALE di Fandango su Facebook, nessuno che abbia mai risposto.

Questi due sono casi che vanno proprio a cercarsela...

Per quanto riguarda i dati sulla pirateria, mi chiedo se abbiano tenuto conto delle visualizzazioni in streaming o solo dei torrent.
Commento # 7 di: massimoan pubblicato il 28 Dicembre 2010, 15:31
Daniel, da quanto te la prendi sembra che tu abbia una videoteca....
Premetto che avendo un sistema HT evoluto con proiettore ed alta definizione audio/video compro solo BD o li noleggio, e non mi sognerei mai di scaricare qualcosa. Esigo la massima qualità ed amo avere il supporto fisico nella mia videoteca.
Solo a pensare di scaricare da p2p, magari masterizzare ed aggiornare firmware e programmi, mi passa la voglia.
Per questo motivo compro pochi BD, in un anno ne ho collezionati una trentina la gran parte dei quali comprati usati od in promozione. Perchè il problema come sempre sta nei prezzi: ma quante persone credi abbiano voglia di spendere 25-30 euro per un BD? Comprendi che 30-35 bd comprati a questi prezzi valgono uno stipendio medio mensile di un operaio, stipendio che neppure tutti raggiungono?
E stai tranquillo che le sanzioni già ci sono, ed altro che migliaia di euro, si va in prigione. A momenti si rischia di più a scaricare un cd che a fare cose ben peggiori, ed è evidente follia.
Scaricare è illegale per legge, d'accordo, ma sono convinto che porti via ben poco alle case cinematografiche: quasi tutti quelli che scaricano lo fanno solo perchè è gratis, e se dovessero pagare non comprerebbero e basta, puoi giurarci. Nulla tolgono a nessuno...semplicemente alimentano il mercato di linee veloci, computer, TV e magari persino qualche sistemino asfittico HT.
Mi dirai che si possono comprare supporti quando costano poco; ecco, qui sono pienamente d'accordo con te, ma il 99,9% periodico non li acquisterebbe neppure così.

Però visto che ti inalberi tanto e ti ergi a ghigliottinatore di PIRATI (che bel termine per indicare chi scarica...dà proprio l'idea del criminale incallito e pericoloso, vero? E' pieno il mondo di 15enni criminali...l'uno peggio dell'altro, pare) una domanda voglio fartela.
Chi scarica è un criminale di quelli che fanno paura ad incontrarli per strada, quasi da forca aggiungerei a questo punto per farti contento. Sigh...
Ma tu che ne pensi di chi ipoteticamente si dovesse mettere d'accordo per tenere prezzi altissimi dei supporti? E' solo una mia sparata, eh? solo così, tanto per discutere, tanto sappiamo tutti che non è assolutamente vero.

Che dici, in questo caso gli daremmo un simpatico buffetto (nulla di più, non ti preoccupare!!!) e gli si chiederebbe per favore di non farlo più?
Ora ti pongo un'altra domanda: in quest'ultima folle e scherzosa ipotesi, chi sono realmente i PIRATI?
Commento # 8 di: SteveJK pubblicato il 28 Dicembre 2010, 15:38
Originariamente inviato da: Daniel24
Ma invece non c'é niente da educare, solo da punire...in Italia le regole vengono solo rispettate se c'é una pena (possibilmente pecuniaria) seria e applicata, non c'é nessuno che rispetta nulla per senso civico o giustizia

Qua basterebbe iniziare a dare multe di qualche migliaio di euro, e vedete che la gente ci pensa non una ma due volte prima di scaricare tonnellate di film che poi spesso per mancanza di tempo neanche si vedono


Non vorrei essere azzardato ma nel caso delle multe certe, secondo me, la gente ci penserà anche tre volte...

Scusa, ma la pena, se non pecuniaria, come la intendevi? Frustate?
Commento # 9 di: gatsu76 pubblicato il 28 Dicembre 2010, 16:29
Tra l'altro avatar è prorio la dimostrazione lampante del fatto che se il prodotto c'è (che piaccia o meno è un altro discorso) si vende indipendentemente dalla pirateria..
Commento # 10 di: Jafaisevoi pubblicato il 28 Dicembre 2010, 17:19
Poi ci sono i pirati che prendono il bd, lo convertono in un altro formato hd senza eccedere nella compressione e lo mettono in rete.
Ma perchè lo fanno? Io mi domando!
Cosa entra in tasca a queste persone che impegnano tempo e risorse per fare un rip di un bd originale e renderlo disponibile in rete?
Io riesco a vedere esclusivamente l'interesse di chi mette il pc in loop h24 a scaricare l'impossibile per riempire i propri hard disks e far lavorare i media player leggo tutto...basta che nse paga

Gli ultimi 30 bd comprati quest'ultimo periodo natalizio me li sono portati a casa con una media di 8€ l'uno che per me sono un' inezia considerato il prezzo medio di un solo ingresso al cinema e che a casa lo puoi vedere in coppia o più persone.
Imho preferisco spendere di più (scaricare un intero film poco compresso comporterà un consumo di corrente no?) ed essere sicuro della massima qualità audio/video, avere un minimo di soddisfazione nel riempire i mobili e scegliere il film da visionare scorrendo le dita fra i titoli della videoteca personale.
Ma soprattutto essere sereni che la G d F non bussi mai alla mia porta almeno per download illegali
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »