Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Toshiba: musica e film su SD Card

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 26 Settembre 2008, all 09:31 nel canale SOFTWARE

“Toshiba annuncia l'investimento di 20 milioni di dollari nella società statunitense MOD Systems, uno dei leader della distribuzione digitale di contenuti e prepara un servizio di distribuzione dei contenuti su SD Card con relativi player da casa e in mobilità”

La multinazionale giapponese sembra proprio non voler sentir parlare di Blu-ray e dopo aver annunciato nei giorni scorsi l'intenzione di non puntare né oggi né in futuro sul supporto sviluppato da Sony, continua nella sua politica di investimenti in tecnologie alternative come il DVD upscalato, il digital download e ora le SD Card. Proprio di SD Card - seppure in versione Micro - vi abbiamo parlato qualche giorno fa (vedi news) per la distribuzione di contenuti audio digitali da parte di Sandisk e a questo punto l'annuncio di Toshiba va probabilmente inserito in un "disegno" di più ampio respiro da parte dell'industria.

Insomma non crediamo alle casualità cronologiche degli annunci, ma andiamo con ordine: Toshiba ha annunciato ieri di voler investire ulteriori 20 milioni di dollari (dopo averne già investiti 4 nei mesi scorsi) nella statunitense MOD Systems, uno dei leader USA nella distribuzione di contenuti digitali. Attualmente MOD Systems già offre alla grande distribuzione (vedi Wal-Mart) un sistema che consente ai consumatori di scegliere e acquistare nei punti vendita contenuti audio-video da masterizzare direttamente su supporto ottico.

A partire dalla primavera 2009, questi cosiddetti "chioschi" verranno aggiornati e grazie agli accordi con le major discografiche e cinematografiche il servizio verrà ulteriormente esteso comprendendo una maggiore scelta di titoli, nonché serie TV e la possibilità di scaricare gli acquisti direttamente su SD Card.

Le memorie a stato solido e le SD Card in particolare sono ormai estremamente diffuse, sempre più economiche, veloci, affidabili e sicure, e quindi l'ideale per la distribuzione di contenuti audio-video. Secondo Toshiba è importante poter assicurare al punto vendita la velocità negli acquisti da "chioschi" e anche per il consumatore questa formula di distribuzione deve essere semplice e immediata: arrivo al chiosco, inserisco la SD Card, acquisto il film e dopo qualche secondo me ne vado e posso riprodurre i contenuti ovunque (un lettore da tavolo, un PC o un dispositivo mobile).

A questo proposito, Toshiba punta a sviluppare delle SD Card ad alte prestazioni e soprattutto dei lettori dedicati da collegare ai televisori, nonché dei dispositivi portatili. Oltretutto il sistema potrebbe trarre vantaggio dai numerosi dispositivi già compatibili con le SD Card presenti sul mercato e capaci di riprodurre fin d'ora contenuti audio-video.

Un altro importante attore del mercato che ha quote azionarie in MOD Systems è la NCR che proprio nei giorni scorsi ha siglato un importante accordo con Blockbuster (vedi news) per l'installazione di chioschi per il noleggio di DVD e la distribuzione di contenuti digitali nei punti vendita della nota catena di videonoleggio. La stessa NCR ha ora annunciato che questi chioschi saranno abilitati per la distribuzione dei contenuti su SD Card.

Al momento Toshiba ha annunciato di aver siglato accordi con le major per la distribuzione di oltre 4.000 titoli tra film e serie TV e che la cifra potrebbe ulteriormente crescere al momento del lancio del servizio. Inizialmente le distribuzioni su SD Card avverranno in Standard Definition, mentre i contenuti HD verranno proposti in un futuro non ancora definito.

Fonte: Twice



Commenti (29)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: loreeee pubblicato il 26 Settembre 2008, 09:49
toshiba deve per forza andare contro il bd eh.. io spero nel suo fallimento ancora onestamente
Commento # 2 di: Dave76 pubblicato il 26 Settembre 2008, 09:49
Originariamente inviato da: Redazione
Inizialmente le distribuzioni su SD Card avverranno in Standard Definition, mentre i contenuti HD verranno proposti in un futuro non ancora definito.


No grazie...per la Standard Def va benissimo il DVD....
Commento # 3 di: Urca pubblicato il 26 Settembre 2008, 10:01
Più che una politica di contrasto al BD sembra essere un far terra bruciata intorno al BD...
E poi un DVD costa oggi così poco... Vedremo a che prezzi sarà offerto questo sistema e se mai arriverà da noi. Comunque, conoscendo quanto sono smanettoni negli USA e in Giappone, questa tecnica potrebbe ritagliarsi la sua quota laggiù.
Commento # 4 di: digimau pubblicato il 26 Settembre 2008, 11:04
Ha scoperto l'acqua calda: io i film quando viaggio me li vedo già su SD Card sul mio Sony Ericsson o sulla mia PSP...
Commento # 5 di: Trikkeballakke pubblicato il 26 Settembre 2008, 11:05
Tanto lo stato solido prima o poi prenderà il sopravvento sull'ottico.....un chip è sicuramente più pratico e se fanno una campagna industriale seria sarà anche abbastanza economico.

Per il momento le flash sono quota 64Gb.
Commento # 6 di: Dave76 pubblicato il 26 Settembre 2008, 11:08
Originariamente inviato da: Trikkeballakke
Per il momento le flash sono quota 64Gb.


Si..ma non costano come un DVD....
Commento # 7 di: antani pubblicato il 26 Settembre 2008, 11:08
Sicuramente i supporto ottici hanno fatto il loro corso. Forse è un po prematuro l'utilizzo di flash memory per i contenuti audio video, ma la strada è segnata.
Commento # 8 di: luigi73 pubblicato il 26 Settembre 2008, 11:22
la Sd card in standard definition non ha ragione di esistere già da ora in quanto c'è il dvd. E' più economico e rapido. Sd card con contenuti hd dovranno essere molto capienti e quindi la sd costerà tanto e ci vorrà molto tempo per scaricare il contenuto. Poi è tutto così macchinoso. P.S. il mio discorso è riferito all'Italia
Commento # 9 di: zLaTaN_85 pubblicato il 26 Settembre 2008, 11:28
non so voi ma io la scomparsa dei supporti ottici la vedo come una buona cosa meno ingombri e meno parti meccaniche non possono che essere una cosa positiva
Commento # 10 di: MastaHaze pubblicato il 26 Settembre 2008, 11:41
non saprei che pensare
sono ancora convinto che per fini collezionistici il dvd e in generale il supporto ottico sia sempre il numero uno.
Se però il mercato cambierà indirizzo e si dirigerà verso i chip di memorizzazione allora credo che ci dovremo adeguare.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »