Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Tidal a 3 milioni di abbonati

di Riccardo Riondino, pubblicata il 30 Marzo 2016, alle 12:58 nel canale SOFTWARE

“Novità incoraggianti per il servizio musicale in streaming di Jay Z, che si avvicina al primo anniversario con 2,5M di abbonati in più rispetto al momento dell'acquisizione, dei quali ben il 45% ha sottoscritto l'opzione Hi-Fi per contenuti FLAC lossless ”


- click per ingrandire -

Il servizio di streaming lossless sta per celebrare il primo compleanno con tre milioni di abbonati di 46 Paesi, un incremento di 2,5M da quando Jay Z ha acquistato Tidal per 56 M US $. Supportato da pop star del calibro di Madonna, Beyoncé, Kanye West, Rihanna e Daft Punk con contenuti in esclusiva, Tidal offre un periodo di prova pari a 30 giorni. Dopo il mese gratuito si può scegliere l'abbonamento "Premium" in AAC 320 kbit/sec o "Hi-Fi", che offre contenuti FLAC lossless 16 bit/44,1 kHz, quest'ultimo scelto dal 45% degli utenti Tidal.


- click per ingrandire -

I numeri restano lontani dai 30 milioni di abbonati Spotify, ma sembrano comunque incoraggianti, essendo ora paragonabili a quelli di Rhapsody / Napster e Deezer. Di recente Kanye West ha pubblicato il suo ultimo album "The Life of Pablo", che è stato riprodotto in streaming per 250 milioni di volte nei primi 10 giorni. L'annuncio dell'esclusiva Tidal per l'ultimo lavoro di West ha portato la relativa app in cima alla classifica Apple Store, mentre "Anti" di Rihanna ha raggiunto 1,4M di utenti in meno di 24 ore.

Per ulteriori informazioni: tidal.com/it

Fonte: What Hi-Fi



Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: red5goahead pubblicato il 30 Marzo 2016, 15:57
Tidal è interessante, soprattutto ora che Spotify latita ancora con il suo Connect per Windows 10 mobile.
Mancano informazioni come integrare un sinto-amplificatore o amplificatore integrato con questo servizio.
Commento # 2 di: Riccardo Riondino pubblicato il 30 Marzo 2016, 20:31
Originariamente inviato da: red5goahead;4553914
Mancano informazioni come integrare un sinto-amplificatore o amplificatore integrato con questo servizio.

In commercio ci sono accessori disegnati appositamente, come Google Chromecast Audio o i Music Receiver One for All, da abbinare a PC, smartphone o tablet, solo per citarne due
La qualità forse sarà leggermente inferiore rispetto a un dispositivo con funzionalità integrata, ma potrebbe essere una soluzione più che accettabile