Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

SlotMusic: microSD contro CD?

di sabatino pizzano, pubblicata il 22 Settembre 2008, all 16:47 nel canale SOFTWARE

“Sandisk annuncia l'arrivo sul mercato di un nuovo formato musicale denominato "SlotMusic": una memoria microSD precaricata con file Mp3 a scelta e senza DRM”

E' tempo di cambiamenti anche per il mercato dei supporti per la distribuzione di materiale musicale. Sandisk ha infatti annunciato l'arrivo sul mercato di un innovativo formato musicale fisico, denominato "SlotMusic": un memoria microSD da 1GB con file in formato MP3 precaricati, con bit-rate di 320kbps e senza DRM, di tutti brani musicali preferiti realizzati dagli artisti legati a colossi musicali quali EMI Music, Sony BMG, Universal Music Group e Warner Music Group. 

La peculiarità di questa nuova metodologia di fruizione dei contenuti musicali consiste nella possibilità offerta al consumatore di riprodurre immediatamente e molto facilmente i loro brani musicali preferiti senza per questo essere dipendenti da un PC o da una connessione ad internet: l'utente non deve far altro che inserire SlotMusic in un telefonino o un lettore Mp3 con un ingresso per memorie microSD. "SlotMusic offre ai consumatori un'alternativa immediata, tangibile e di alta qualità ai CD (senza però mai dimenticarci di tutti i limiti della codifica mp3, n.d.r.) ed al digital delivery", ha dichiarato Danielle Levitas, vice presidente della divisione Consumer, Broadband & New Media di IDC.

La card SlotMusic viene fornita inoltre in corredo con un apposito cavo USB per la fruizione dei contenuti precaricati anche su tutti i dispositivi con un ingresso USB, tra cui tutti i computer – Windows, Linux e Mac -, telefonini e con i nuovi amplificatori digitali. SlotMusic verrà commercializzato inizialmente in USA e solo successivamente arriverà anche negli altri paesi del globo. Prezzo ed elenco dei brani disponibili verranno resi noti in un secondo momento.

Per ulteriori informazioni: comunicato stampa in inglese

Fonte: Sandisk



Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Urca pubblicato il 22 Settembre 2008, 17:26
Le straordinarie potenzialità di queste memorie grandi come unghie del dito mignolo non potevano sfuggire al mondo commerciale. I prossimi passi saranno oltre l'mp3...
Soprattutto per l'audio sembra facile scommettere sulla morte in breve tempo dei sistemi ottici.
Commento # 2 di: pyoung pubblicato il 22 Settembre 2008, 17:29
Ma visto che queste memory card sono da 1Gb perchè meterci mp3 e non il segnale pcm normale, ci starebbe tranquillamente qualsiasi album visto che stanno su Cd che sono piu' piccoli di 1 Gb
Commento # 3 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 22 Settembre 2008, 17:55
il fatto è che il progetto slotMusic non viene pensato per un solo album ma per una pluralità di album e pezzi, anche di artisti eterogenei.
Commento # 4 di: Ryusei pubblicato il 22 Settembre 2008, 18:23
AIUTO!!!

avevo il terrore che prima o poi anche i cd rischiassero la pelle!!
Ma come si fa dico io... capisco la comodita, l'immediatezza etc etc...
ma la qualità? e le copertine? o le edizioni speciali? e i booklet??
ce li scannerizzano dentro la microsd???

certo visto quanto Itunes & co. vendono c'era da aspettarselo ma possibile che siano sempre meno gli amanti delle collezioni??
Commento # 5 di: Urca pubblicato il 22 Settembre 2008, 18:59
Guarda Ryusei che le uniche collezioni che conviene fare sono quelle composte da pezzi originali. Possibilmente di opere d'arte, necessariamente firmate e numerate, meglio se pezzi unici.
Collezionare prodotti fatti in serie si chiama consumismo. Se poi si tratta di prodotti tecnologici a breve ciclo di vita si chiama consumismo sfrenato... Lo dico per bene del tuo portafoglio e quindi anche per il tuo...
Commento # 6 di: loreeee pubblicato il 22 Settembre 2008, 19:10
e beh.. se la direzione del mercato è questa andiamo bene, la novità sarà un aggeggio in grado di riprodurre musica in un formato di bassa qualità, invece di andare a migliorare... capisco perchè il mercato va più verso il divx che il bd..
Commento # 7 di: Ryusei pubblicato il 22 Settembre 2008, 19:11
Scusa ma se te hai un cantante o un gruppo che ti piacciono molto, di cui sei fan, non ti piace avere qualcosa di tangibile, oltre alla ovvia migliore qualita del cd, che sia anche bello da vedersi...??
sono d'accordo che le collezioni di valore non sono queste, ma solo sotto l'aspetto pecuniario, sotto l'aspetto umano per me per esempio avere tutta la discografia degli U2 con anche qualche pezzo in edizione speciale a tiratura limitata + qualche bootleg e tutti i dvd che han fatto ha un valore eccome, e non lo cambierei per nessuna schedina sd o mp3 o hard disk del mondo!
Commento # 8 di: The True Frankie pubblicato il 22 Settembre 2008, 20:24
Mp3 non è assolutamente Wave o FLAC.
Spero che si diffondano almeno i formati lossless.

Ma sono in sola lettura o delle semplici flash?

Comunque questo passaggio era ovvio.
Il DVD e il BR hanno i giorni contati.
Commento # 9 di: fanoI pubblicato il 22 Settembre 2008, 21:51
Evviva... finalmente iniziamo a levarci dalle scatole i dischi rotanti

Chissà quanto ci vorrà prima che ne facciano una versione video... con 7/8 giga ci sta un film a 1080p senza problemi magari con una lingua sola... ma ci sta
Commento # 10 di: Urca pubblicato il 22 Settembre 2008, 22:10
X Ryusei.
Sì, sì, lo faccio anch'io... Ma per i prodotti cult ciò che amo allora è il contenuto, ovvero il suono, l'esperienza di ascolto e visione, non tanto l'involucro! (ehm... te lo dice uno come me, così coerente che ha comprato i DVD del Signore degli Anelli completi di fermalibri in resina pagandoli a peso d'oro... )
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »