Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Single layer Ricoh da 100GB

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 19 Luglio 2005, all 09:39 nel canale SOFTWARE

“Ricoh annuncia di aver sviluppato un nuovo metodo per la produzione di massa di dischi ottici in grado di immagazzinare fino a 100 GB di dati su un singolo strato del supporto.”

La bagarre che si annuncia a cavallo dei prossimi due anni tra Blu-ray, HD-DVD e HVD è destinata ad arricchirsi di nuovi attori protagonisti. Stavolta è Ricoh che ha annunciato un metodo per produrre in grandi quantità un nuovo disco ottico che è in grado di contenere fino a 100 GB di dati, il doppio ed anche di più rispetto a blu-ray a doppio strato (50GB) e HD-DVD a triplo strato (45GB). 

La novità introdotta da Ricoh sta proprio nel numero di strati: uno soltanto in grado di contenere ben 100 GB di dati contro i 25GB del formato Blu-ray e 15GB del formato HD-DVD. Nei prossimi mesi, Ricoh proverà a lavorare molto velocemente, approfittando dell'attuale situazione di indecisione che c'è nei mercato dei supporti di prossima generazione.

La compagnia utilizza un processo che utilizza lo stesso tipo di materiali utilizzati per gli attuali DVD-ROM a singolo strato. Il "trucco" che rende possibile una capacità che è più di 20 volte quella del DVD-R a singolo strato, è possibile grazie ad un nuovo laser a lunghezza d'onda estremamente ridotta che produce uno spot di dimensioni ancora più piccole rispetto al Blu-ray.

La nuova procedura di produzione del nuovo supporto prevede uno speciale bagno chimico poco prima che ci sia l'esposizione al laser viola. La superficie esposta al laser produce delle minuscole protuberanze con diametro di 90 nanometri, pari al 40% delle dimensioni dei "pit" dello standard Blu-ray.

Il nuovo disco ottico a laser viola di Ricoh è una unità a sola lettura. Ogni disco ha una capacità di 100 GB su singolo strato, pari a più di 9 ore di video ad alta definizione registrato in standard MPEG2

Fonte: Nihon Keizai Shimbun Friday morning edition



Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: mauriz83 pubblicato il 19 Luglio 2005, 10:31
mpeg2...io una domanda mi faccio...se adottassero l'h264 servirebbero 100 giga a supporto?secondo me no,secondo me con h264 bastano i dvd 9 giga,imho i dvd9 hanno ancora molto da dire,prima di tutto devono scendere di prezzo,5euro a supporto è ancora tanto...
Commento # 2 di: AlbertoPN pubblicato il 19 Luglio 2005, 12:32
mauriz83 ha scritto:cut....con h264 bastano i dvd 9 giga,imho i dvd9 hanno ancora molto da dire,prima di tutto devono scendere di prezzo,5euro a supporto è ancora tanto...


quoto assolutamente in toto !

Mandi!

Alberto
Commento # 3 di: ango pubblicato il 19 Luglio 2005, 13:30
Verissimo!

basti guardare il trailer di Bartman in H.264 - 1080p

il file è più piccolo del fratello in WM9 sono 151 Mb contro i 168 della versione WM9.

se si considera che il trailer dura 2.5 minuti, nei 9 Gb di un DVD 9, si possono inserire ben 2.5 ore di film con quella qualità.

il che, visto con gli occhi di oggi già appare veramente come un miracolo.

Per questo speravo di vedere lettori DVD in grado di visualizzare VM9 e H.264. sarebbe stata una spinta sana in direzione dell'HD, invece dopo i titoli usciti i prmi 3 mesi, già si respira aria di ...... progetto HD fallito!

Inizio a pensare che a i nostri amici, costi molta meno fatica venderci un lettore da 30 Gb e riempirlo di un schifoso Mpeg2 che diventa accettabile solo perchè i punti sono talmente tanti che i difetti si vedono meno, piuttosto che progettare dei chip in grado di decomprimere in tempo reale un VC9 u un H.264 e montarlo su un normale lettore dvd.

e ci stanno riempiendo le orecchie con questi numeri di per se insignificanti, come 200Gb di capacità, distogliendo l'attenzione dal vero problema, ossia che Mpeg 2, ha fatto il suo tempo, e se si cerca la qualità, più che tanto spazio nel disco basta usare algoritmi più tosti..

mi sembra di rivedere la storia dei SACD

Speriamo che arrivi qualche smossa dal mercato dei lettori da tavolo.

Ilario.
Commento # 4 di: giapao pubblicato il 19 Luglio 2005, 15:57
mauriz83 ha scritto:
mpeg2...io una domanda mi faccio...se adottassero l'h264 servirebbero 100 giga a supporto?secondo me no,secondo me con h264 bastano i dvd 9 giga,imho i dvd9 hanno ancora molto da dire,prima di tutto devono scendere di prezzo,5euro a supporto è ancora tanto...


ma difatti il punto non e' che con l'attuale DVD e i nuovi standard di compressione non si possa fare... e' che i produttori vogliono un altro std perche' con i lettori DVD non hanno piu' margini a sufficienza vista la concorrenza cinese che offre lettori a prezzi stracciati... e il BD e' piu' difficile da replicare rispetto al HD-DVD...
ciao
Gianni
Commento # 5 di: ilmaligno pubblicato il 21 Luglio 2005, 13:45
si ma tenete conto che i trailer 1080p disponibili in h.264 e wmv9 sono compressi a bitrate che si attestano non oltre i 10 mbps. e nel caso di Wmv9 gli artefatti sono in genere molto visibili (soprattutto a fermo immagine).
nel caso di h.264 invece la qualità che ne deriva anche a bitrate così bassi è molto alta, quasi al top.
c'è da aspettarsi che nei nuovi dvd il bitrate verrà pompato fino a saturare.
mpeg2 nonostante sia vecchio ha ancora tanto da dire, trovo chela sua qualità sia pressochè perfetta se utilizzato bene. certo la banda necessaria per materiale HD in mpeg2 è almeno doppia rispetto ai formati basati su mpeg4.
ma con dvd da 50 GB dove sono i problemi?