Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Nuovi dettagli sul CBHD cinese

di sabatino pizzano, pubblicata il 07 Agosto 2008, all 09:34 nel canale SOFTWARE

“Dopo averne annunciato l'imminente commercializzazione, vengono svelate buona parte delle specifiche per quello che dovrebbe essere un "serio" antagonista per il Blu-ray in Cina. Warner pronta a salire sul carro?”

Durante le scorse settimane vi abbiamo riportato l'imminente inizio della commercializzazione del CBHD  (China Blue High-definition Disc), nato dalle ceneri sia del DVD che del CH DVD (variante cinese dello stesso HD DVD), annunciata da Shanghai United Optical Disc, e già ratificato dal DVD Forum (vedi news).

A distanza di qualche giorno sono state svelate buona parte delle specifiche che accompagneranno tale formato in quella che si prefigura come una nuova "format war", questa volta specificatamente per il mercato cinese. Alla luce della forte somiglianza con l'ormai defunto HD DVD, anche il CBHD disporrà (per il momento?) di 2 due layer da 15GB l'uno. Mentre nulla è stato ancora deciso circa l'utilizzo di quella che era stata annunciata come l'ultima evoluzione dell'HD DVD, ovvero 3 strati da 17 GB ognuno per un totale di 51GB di dati. Un pò a sorpresa segnaliamo la bocciatura, da parte del CB DVD, della piattaforma HDi di Microsoft, uno dei capisaldi dell'HD DVD per quanto riguarda lo sviluppo di contenuti interattivi. L'unico "prodotto" Microsoft che verrà utilizzato sarà il codec VC-1. Tra le novità introdotte da questo formato annoveriamo la possibilità di acquistare online, tramite una linea "speciale", il titolo HD ricercato per poi essere masterizzato su un apposito supporto CBHD scrivibile.

I promotori di questo formato si dicono fiduciosi nella possibilità che il CBHD possa soppiantare il Blu-ray Disc in Cina nell'arco di soli 3 anni. Alla base di queste considerazioni c'è la convinzione che il mercato cinese abbia esigenze e criteri di valutazione diversi rispetto agli altri più importanti mercati mondiali. "I consumatori cinesi sono diversi dagli altri consumatori internazionali in quanto molto sensibili al rapporto costo/prestazione", fa sapere la CBHD Association. Ma la chiave di tutto si giocherà, come è stato per HD DVD e Blu-ray, sul supporto delle major hollywoodiane. Sebbene inizialmente le stesse non sembrassero tenere troppo in considerazione il CBHD, qualcosa sembrerebbe muoversi in proposito da parte di Warner in procinto di annunciare il proprio supporto a questo nuovo formato i cinese. Il primo lettore CBHD è previsto già entro la fine di questo mese.

Fonte: Format War Central



Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: bonzuccio pubblicato il 07 Agosto 2008, 11:02
Mi sembra giusto che la Cina inizi pure a produrre roba ingegnerizzata in casa invece di fare solo da manovalanza per i mercati europei,
ma non mi pare assolutamente questo il caso visto che è l'ultima stupida carta di Warner & Co che mangia poco dal piatto essendosi messi dalla parte dei perdenti
e inoltre potevano svegliarsi prima
Commento # 2 di: eriki71 pubblicato il 07 Agosto 2008, 18:59
Avrà successo sicuramente, basta pensare a quanti sono i cinesi ( 1 miliardo e 300 milioni )
A loro non gliene frega niente del Bluray , se gli viene proposto un media che ha la stessa qualità a minor prezzo scelgono di sicuro questo, mica come abbiamo fatto noi!!!
e proprio perche' sono cosi' tanti , fanno storia a se'.
Mi ricordo la prima volta che sono stato in Thailandia ( circa 10 - 15 anni fà ) avevo notato che nei negozi non vendevano i film in VHS come da noi, ma su CD ( con il formato Vcd ) e questo succedeva in tutta quella parte dell'Asia.
La qualita' alla fine era la stessa del Vhs , ma vuoi mettere lo spazio irrisorio che occupa un cd, non dover riavvolgere la cassetta alla fine, e poter andare avanti con i capitoli!
Commento # 3 di: pistu pubblicato il 10 Agosto 2008, 02:07
bhe la qualita dei vcd era abbastanza scandalosa.Meglio i svcd che sono in mpeg2.Ma ci vogliono 3 o 4 cd per un film in qualità decente.Comunque sia possono permettersi di restare fuori dal mondo visto che sono quasi 2 miliardi, ma mi chiedo se le major publicheranno su questo formato
Commento # 4 di: Alessandro Pecorelli pubblicato il 10 Agosto 2008, 11:25
Originariamente inviato da: pistu
mi chiedo se le major publicheranno su questo formato

tu rischieresti il boicottaggio da quasi 1/3 del PIANETA?????
Commento # 5 di: alelamore pubblicato il 10 Agosto 2008, 21:21
non vorrei fosse un altro buco nell'acqua.Ma non credo che la cosa riguarderà anche noi occidentali.mi brucia ancora l'orifizio a causa dell'hddvd....
Commento # 6 di: eriki71 pubblicato il 13 Agosto 2008, 10:25
Beh , Comunque Buone Vacanze a TUTTI..................