Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Memorie USB Sony con film e musica

di sabatino pizzano, pubblicata il 17 Dicembre 2008, all 15:01 nel canale SOFTWARE

“Sony lancia ufficialmente in USA due nuove unità flash USB del brand MicroVault da 2 e 4GB con, rispettivamente, musica e film precaricati, tra i quali "Thriller: 25 ° Anniversary Edition" , il "Codice da Vinci" e "Men in Black"”

Entro la fine di questo mese saranno disponibili sul mercato americano due innovative (in termini di contenuti, n.d.r.) memorie Flash USB della rinomata serie MicroVault con capacità da 2 e 4GB. Ma la peculiarità di queste nuove memorie però è data dal precaricamento di musica e film che il produttore giapponese ha previsto su di esse.

Nella variante da 2GB - venduta ad un prezzo di 19,99 dollari - sarà possibile infatti rinvenire l'intero album "Thriller: 25 ° Anniversary Edition" di M. Jackson, il best-seller album di tutti i tempi. Esso contiene tutte le tracce originali dell'album originale del 1982, più 5 inedite ed esclusive tracce remixate con la collaborazione di artisti del calibro di Akon, Kanye West e Will.I.Am. Sono inoltre compresi anche 4 video musicali, tra i quali la leggendaria performance di "Billie Jean".

Sulla variante da 4GB invece - venduta al prezzo di 29,99 dollari - saranno disponibili due best seller cinematografici quali “The Da Vinci Code” e “Men in Black” con funzionalità "one-click play/launch" in merito ai quali però ignoriamo al momento il formato di compressione, la risoluzione e il bitrate.

"Siamo lieti di offrire ai consumatori un nuovo modo di godere di alcuni tra i più popolari titoli utilizzando le nostre unità flash USB MicroVault", ha dichiarato Shane Higby, direttore del marketing di Sony Electronics, che poi ha concluso: "Attraverso il precaricamento dei contenuti stiamo espandendo il campo di applicazione delle memorie flash e al tempo stesso stiamo offrendo un valore aggiunto unico che solo Sony può garantire".

Per ulteriori informazioni: comunicato stampa 

Fonte: Sony



Commenti (18)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Dave76 pubblicato il 17 Dicembre 2008, 15:09
Scommetto che questi contenuti precaricati avranno dei DRM in modo che se tu li esporti da qualche altra parte non funzioneranno...in poche parole quando avrai bisogno di usare la pen-drive dovrai scaricare quei contenuti che di fatto diventeranno inutilizzabili...
Commento # 2 di: avdarjo pubblicato il 17 Dicembre 2008, 15:12
ottima notizia...

bene si arricchisce l'offerta....penso sia normale che ci mettano una protezione altrimenti i venditori di dvd vanno in mezzo ad una strada
Commento # 3 di: zLaTaN_85 pubblicato il 17 Dicembre 2008, 16:00
ovviamente ci saranno le protezioni! cmq il prezzo non mi sembra nulla di nuovo... in pratica comprando il dvd + una usb da 4gb siamo li (anzi probabilmente si spende anche meno, cmq dipende dalla qualità della chiavetta).



Commento # 4 di: none pubblicato il 17 Dicembre 2008, 16:07
era ora !!!!!
speriamo che lo facciano tutti, non ha senso usare dei dischi quando te le tirano ditro le memorie che sono + comode e sicure
Commento # 5 di: M@tteo79 pubblicato il 17 Dicembre 2008, 16:52
Cerchiamo di non esprimere giudizi sempre superficiali con le solite frasette della serie ormai te le tirano dietro.

Questo luogo comune che tanto si sente sui Forum non corrisponde alla realtà. Il fatto che il prezzo medio delle chiavette USB sia sceso drasticamente non giustifica un eventuale adozione delle medesime da parte di chi distribuisce contenuti (film o musica) in quanto il costo effettivo di un supporto ottico vergine è infinitamente inferiore (parliamo di pochi centesimi) a quello di una qualsiasi memoria a stato solido (badate che parliamo di costi all'azienda per acquisti in volume).

Un comune film su DVD ha una grandezza compresa tra i 4,5 e gli 8 Giga. Dunque, partendo da questo presupposto, ci servirebbe una chiavetta (in entrambe i casi) da 8Gb che ha un costo (all'azienda) pari, nella migliore delle ipotesi, a 20 volte quello di un DVD vergine.

Quando (e se) una chiavetta USB da 8Gb costerà a noi consumatori 50 centesimi di euro allora le major potranno prendere in cosiderazione quel tipo di supporto al fine di distribuire i propri contenuti.
Commento # 6 di: elevation1 pubblicato il 17 Dicembre 2008, 16:57
però nessuno riflette sul fatto che in 4gb ci siano due film... come sono codificati? in divx? quale formato? per me il futuro è online oppure anche le chiavette usb ma non vendute in questo modo bensì ti rechi al videonoleggio e al posto di prendere il dvd utilizzi una chiavetta usb (da 2, 4 8, 16gb) e ti scarichi o la versione sd del film oppure quella hd... ovviamente con i giusti prezzi... che ne so tipo 2euro sd e 3 hd...
Commento # 7 di: zLaTaN_85 pubblicato il 17 Dicembre 2008, 17:14
ecco quella di una chiavetta personale da usare al noleggio mi pare già più sensata come cosa! del tipo vai li e ti scarichi i film che vuoi, da quel momento avrai un tot di tempo per visionarli dopodichè si cancellano dal supporto, oppure lo compri proprio e lo vedi quante volte vuoi

sicuri che su quella da 4gb ci siano due film? io credo che si potrà scegliere film diversi ma che cmq saranno uno per chiavetta. Poi su 4gb usando bene i codec più recenti penso si riesca ad avere un ottimo risultato, forse anche superiore al comune dvd
Commento # 8 di: citty75 pubblicato il 17 Dicembre 2008, 17:17
Originariamente inviato da: elevation1
ti rechi al videonoleggio e al posto di prendere il dvd utilizzi una chiavetta usb ti scarichi o la versione sd del film oppure quella hd.

Interessante, però penso ad una cosa...
quanto ci vuole a scaricare su chiavetta un film in HD?
Sulla mia ipotizzerei anche 20 minuti....
Ora, personalmente, preferisco ritirarmi un bluray\dvd ed andarmene dopo 1 minuto.
Commento # 9 di: Moralizzatore pubblicato il 17 Dicembre 2008, 17:23
al noleggio la cosa più intelligente (se si volessero usare chiavette usb) sarebbe distribuire chiavette che vengono a seconda delle richieste precaricate in automatico da un sistema, non ha senso rimpirle al momento, al massimo per film particolari con richiesta bassa si potrebbe pensare una cosa simile, ma altrimenti al posto di distribuire dvd si distribuiscono chiavette...
Commento # 10 di: elevation1 pubblicato il 17 Dicembre 2008, 17:55
per me invece non ha molto senso il distribuire chiavette... sarebbe uno spreco enorme... poi dovresti riportare la chiavetta indietro? oppure ti rimane? e in questo caso che mene faccio di 100 chiavette usb... la cosa più semplice è quella di ricarica chiavetta usb... a quanti di voi è capitato di non trovare un dvd perchè già noleggiato? a me si in molti casi... ricaricando la chiavette usb il film è sempre disponibile per tutti... l'unico inconveniente potrebbe essere per l'hd... infatti mentre per sd il tempo di attesa dovrebbe e potrebbe essere accettabile la situazione si complica un po' per l'hd... considerando che un hd a 720p sta in 4gb in h264 e ac3 ci vorrebbe almeno un 10-15minuti... certo se si vuole il 1080p la situazione sarebbe di gran lunga + pesante... cmq già un film a 720p si vede meglio di un dvd...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »