Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

La fine dell'AACS?

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 03 Maggio 2007, all 09:56 nel canale SOFTWARE

“Da qualche giorno circola liberamente sul web la chiave di protezione dei dischi HD DVD e Blu-ray e l'AACS LA cerca in tutti i modi di farla ritirare, ma ormai sembra già troppo tardi”

Sin dalla scoperta delle prime falle nel sistema di protezione dei nuovi supporti HD, l'AACS LA (AACS Licensing Authority) non sembra apprezzare molto il diffondersi online delle soluzioni o chiavi per decriptare gli HD DVD e i Blu-ray. Nel frattempo, i tecnici dell'AACS sono corsi ai ripari, mettendo a punto un sistema di protezione aggiornato, ma la chiave scoperta dall'hacker "Arnezami" (che permette di decriptare tutti i supporti usciti fino a qualche settimana fa) è ormai di dominio pubblico e ha rapidamente fatto il giro di tutta la rete.

A permettere una rapidissima diffusione della chiave è stato, in particolare, il sito di aggregazione dei contenuti Digg che ha ricevuto per questo una lettera da parte dell'AACS LA invitando ad eliminare tutti i link e contenuti collegabili con la chiave di decriptaggio dell'AACS. Per chi di voi non lo sapesse, i contenuti di Digg sono generati direttamente dagli utenti e, quindi, nonostante il tentativo di rimozione iniziale dei link da parte degli amministratori del sito, questi ultimi hanno poi desistito dichiarando che sono pronti ad andare incontro a tutte le conseguenze e che "se dobbiamo perdere, almeno moriremo combattendo".

Nel frattempo i moderatori di Wikipedia hanno ritirato la chiave dai propri server e anche il sito di informazione tecnologica Slashdot ha ricevuto una lettera da parte dell'AACS LA per via di commenti alla notizia che riportano chiaramente la chiave di decriptaggio. Ma è difficile fermare un fiume in piena come internet e alcuni simpatici utenti hanno pensato bene di realizzare un sito che ha come URL proprio la chiave AACS: provare per credere!

Fonte: Digg



Commenti (12)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Paganetor pubblicato il 03 Maggio 2007, 10:03
ormai stiamo scadendo nel ridicolo... spendono un sacco di milioni di euro per studiare sistemi di protezione e ricaricano questi costi sugli acquirenti, mentre potrebbero benissimo evitare questa idiozia e far pagare meno i film...
Commento # 2 di: Sirpent pubblicato il 03 Maggio 2007, 10:20
Hai perfettamente ragione!!!!!La piantassero con la protezione dei contenuti.Non funzionano,come ampiamente dimostrato,sono un costo folle per noi consumatori e sono un freno alla diffusione delle nuove tecnologie.Tanto vale tenersi stretto il caro vecchio DVD.....
Il presidente della Arcam tempo fa ha pubblicato sul proprio sito un bell'articolo sui formati HD.Alla luce di quello che sta accadendo non vedo come dargli torto.Saluti
Commento # 3 di: guest_005317 pubblicato il 03 Maggio 2007, 11:44
Premetto che sono assolutamente contro ad ogni forma di pirateria,però vediamo se le major capiscono il significato del caro vecchio proverbio che recita cosi:

[COLOR=Red]Fatta la legge trovato l'inganno[/COLOR]

Ciaooooooooooo
Commento # 4 di: Mauro832 pubblicato il 03 Maggio 2007, 14:45
Originariamente inviato da: Paganetor
spendono un sacco di milioni di euro per studiare sistemi di protezione e ricaricano questi costi sugli acquirenti


Quoto totalmente, la miglior protezione contro la pirateria è ridurre i prezzi, nessuno ricorrerebbe a tali mezzi se non fosse realmente conveniente!
Commento # 5 di: Johnvigna pubblicato il 03 Maggio 2007, 16:36
Possono mandare tutte le lettere di questo mondo ma non servirà a niente. Questi signori oltre a non capire che non esistono sistemi inviolabi non capiscono che opporsi a queste diffusione via internet equivale a cercare di fermare un fiume in piena conun ventaglio.

Ovviamente sempre e comunque contrario a qualsiasi forma di pirateria
Commento # 6 di: Mike5 pubblicato il 03 Maggio 2007, 17:02
Questa dell'URL non la sapevo. Mi avete fatto ridere di gusto.

La situazione è ormai oltre il ridicolo: si approssima al grottesco. Il rischio di questa contrapposizione sterile è che i giovani non percepiscano più la differenza tra lecito e illecito. Lo vedo con mio figlio.

Occorrerebbe che entrambi i fronti (major e utenti di contenuti) facessero un passo indietro, prima che lo scontro degradi in una guerriglia cibernetica (ammesso che non lo sia già.

Michele
Commento # 7 di: massimoan pubblicato il 03 Maggio 2007, 18:29
Io invece non sono contro la pirateria.
Per me i Pirati sono ben altri... magari quelli che fan cartello per far pagare un bene il cui valore è 1 (considerato un ricarico anche elevato) e che invece viene fatto pagare 5.
Chi sono i Pirati veri? Quelli con la P maiuscola che fregano milioni di persone nel mondo od il ragazzino che copia un paio di film per se stesso? Ho la totale convinzione che in assenza di pirateria i nostri amati-odiati supporti costerebbero ancor più. Ricordate che le aziende preferiscono vendere anche meno ma farsi pagare il più possibile. Non esistono limiti in questo.
E siamo così sicuri che il crack non sia stato trovato per far decollare i sistemi hd?
Commento # 8 di: BARXO pubblicato il 03 Maggio 2007, 18:43
Originariamente inviato da: massimoan
E siamo così sicuri che il crack non sia stato trovato per far decollare i sistemi hd?


Potrebbe anche essere....
personalmente sono quasi sicuro che quando supporti vergini e masterizzatori giungeranno a prezzi umani, l'HD inizierà a fare numeri veri.....
Commento # 9 di: Mike5 pubblicato il 03 Maggio 2007, 21:12
Ragazzi, non ho resistito; questa è ancora meglio dell'URL.

La canzone Oh Nine Eff Nine:

http://homepage.ntlworld.com/basmic...C5635688C0.html

Michele
Commento # 10 di: Gian Luca Di Felice pubblicato il 03 Maggio 2007, 23:17
FANTASTICAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!
Povero AACS!!!!!!!!!!!!!

Ciao a tutti!
Gianluca
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »