Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Il 30% degli americani sceglie lo streaming

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 04 Aprile 2013, all 08:53 nel canale SOFTWARE

“Una ricerca di eMartketer mostra come il 30% dei residenti in Usa sarebbe pronto ad abbandonare le tradizionali trasmissioni tv, sostituendole con servizi di streaming”

La crescita del pubblico per i servizi di streaming online cresce più velocemente del previsto, negli Stati Uniti: secondo eMarketer il numero di utenti che si servirà tramite i servizi di tv digitale raggiungerà i 145.3 milioni durante il 2017, rispetto ai 106.2 milioni registrati lo scorso anno. Le precedenti previsioni per il mese di Febbraio, stilate lo scorso Agosto, prevedevano un tasso di crescita che si è rivelato inferiore al dato reale, con una forbice che va dal 5.3% al 9.3%. Nel 2014 ci si attende che gli utilizzatori di servizi di streaming superino il 50% degli utenti connessi ad internet.

Altri dati interessanti emergono da un sondaggio realizzato da Belkin and Harris Interactive, dal quale emerge che il 12% degli intervistati si dice già pronto ad abbandonare il proprio abbonamento satellitare o via cavo in favore dei servizi online, mentre un ulteriore 18% è comunque favorevole, anche se con meno convinzione. In sostanza ben il 30% degli americani starebbe comunque valutando un passaggio dai sistemi di broadcasting tradizionali ai nuovi servizi on demand. Il dato trova riscontro anche nei fatturati: mentre il mercato DVD ha totalizzato ricavi per 1.14 miliardi di Dollari nell'ultimo anno, con una progressiva contrazione ad ogni trimestre, una realtà come Netflix, che fa dei servizi di streaming la sua ragion d'essere, ha registrato entrate per 2.19 miliardi, con una moderata crescita progressiva.

Fonte: Advanced Television.



Commenti (13)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: HUNTER pubblicato il 04 Aprile 2013, 10:06
anche leggendo notizie del genere mi convinco sempre di più che il 4k arriverà sicuramente prima in streaming e poi su supporto fisico...
cmq va bene lo stesso, basta che si muovano a darci il 4k!!!
Commento # 2 di: andrea_gi pubblicato il 04 Aprile 2013, 10:21
con le connessioni che abbiamo qui da noi tranquillo che non arriverà mai il 4k via streaming
Commento # 3 di: grezzo72 pubblicato il 04 Aprile 2013, 10:26
streaming 4K in Italia????

con l'infrastruttura di rete che ha il nostro paese è pura utopia!
Commento # 4 di: Jinbe89 pubblicato il 04 Aprile 2013, 12:16
Se esistessero servizi anche nel nostro paese quali Netflix o simili, credo che tutti quelli abbonati alle pay-tv disdetterebbero all'istante l'abbonamento, almeno per quel che concerne la parte Film e Serie TV.. discorso diverso magari per la parte di sport. Detto questo mi auguro che arrivi presto anche da noi il servizio Netflix, incrociamo le dita.
Commento # 5 di: wercide pubblicato il 04 Aprile 2013, 13:49
Comunque anche Netflix ha aspetti negativi, io sono super contento e non mi danno fastidio, però per qualcun'altro potrebbero essere problemi.

- Non ci sono moltissimi film, praticamente tutti quelli della Warner Bros, molti della Sony etc.
- Molti contenuti non sono in HD, e molti sono HD ma si possono vedere in HD solo se visualizzati da apparecchi come PS3, Apple TV.
Commento # 6 di: Jinbe89 pubblicato il 04 Aprile 2013, 15:24
Beh è naturale che ci siano anche aspetti negativi, la perfezione si dice che non è di questo mondo , scherzi a parte.. io ripeto se arrivasse ne sarei ben felice, anche perché è vero che i titoli della Warner non ci sono però per il resto c'è praticamente tutto, sul fatto dell'HD sulla PS3 avendola non avrei nemmeno questo tipo di problema.. comunque credo che a breve non arriverà in Italia.
Commento # 7 di: Onslaught pubblicato il 04 Aprile 2013, 15:26
Più che altro c'è una nettissima differenza tra Netflix negli Usa e Netflix in altri Paesi, a livello di catalogo, quindi temo che un futuro arrivo in Italia scontenterebbe molte persone.
Commento # 8 di: PAOLINO64 pubblicato il 04 Aprile 2013, 16:39
Originariamente inviato da: grezzo72;3838110
streaming 4K in Italia????


Straquoto, da noi è diventato tutto una barzelletta PURTROPPO causa popolo indecente.
Commento # 9 di: seba93 pubblicato il 06 Aprile 2013, 01:58
Io credo che la questione di fondo in Italia non è tanto quella della mancanza del servizio ma la mancanza dell'infrastruttura per usufruirne. Ci sono ancora paesi che non hanno una ADSL base (640k), figuriamoci sufficiente per vedere un film in streaming anche solo in SD (decente eh..)
Mentre invece negli stati uniti pago 60$/mese per la connesione da 50Mbps + la TV e funziona, non va quando vuole lei e guasti continui come sento dire da amici in italia.
Commento # 10 di: wercide pubblicato il 06 Aprile 2013, 02:56
Non condivido in parte il tuo pensiero.

Io uso Netflix con una connessione sotto la media, da 3Mbps (effettivi in download sono circa 350-360Kbps), e faccio lo streaming senza problemi nella quasi massima qualità (2350 su Netflix), e alla massima qualità (3000 su Netflix) devo fare una pausa ogni 30 minuti circa per fare ricaricare il buffer.
(Sinceramente poi non riesco a vedere differenza tra 2350 e 3000 dopo vari test, quindi lascio a 2350 e vivo felice e contento).

Tuttavia molte persone ormai hanno una ADSL da 20Mbps che sarebbe perfetta per fare lo streaming alla qualità massima senza problemi.

Questo è il buffer a 2350 dopo 25 minuti di stream, come si vede è pieno(per chi non lo sapesse, Netflix non riempe il buffer sino alla fine, ma sino al punto che si vede nella foto).
[IMG]http://img713.imageshack.us/img713/9123/immagineggs.png[/IMG]
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »