Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Film scaricabili: rivoluzione in vista?

di Alessio Tambone, pubblicata il 05 Aprile 2006, all 10:56 nel canale SOFTWARE

“Una nuova interessante offerta, disponobile per il momento in USA, apre le porte del download legale di film a grandi case come 20th Century Fox, Sony, Universal, Warner Bros., Paramount e Mgm”


I segreti di Brokeback Mountain è uno dei primi film distribuiti con il nuovo sistema

Al momento non è il caso di parlare di rivoluzione, ma effettivamente qualcosa comincia a muoversi. In queste settimane il mercato americano vivrà dei periodi di prova per un esperimento molto importante. A farne parte sono grandi nomi della distribuzione cinematografica mondiale come 20th Century Fox, Sony, Universal, Warner Bros., Paramount e Mgm, che metteranno a disposizione degli appassionati di cinema la possibilità di scegliere se acquistare i nuovi film in DVD o se scaricarli sul proprio PC. L'esperimento riguarderà, a quanto pare, tutti i film di prossima pubblicazione e, visti i titoli di apertura, la major in questione fanno sul serio.

Si inizierà infatti con I segreti di Brokeback Mountain di Ang Lee, King Kong di Peter Jackson e Memorie di una Geisha di Rob Marshall, tutti film molto attesi nel mercato home video e di attuale uscita. Il sito di riferimento, acquistato e gestito in modalità congiunta dalle società interessate, è Movielink, che permette il download del film al prezzo di circa 25 dollari. Condizione essenziale è la residenza negli Stati Uniti. Il file scaricato, grande circa 1 GB, può essere masterizzato tranquillamente e in modo legale su DVD, ma grazie ad un particolare sistema di codici sarà visualizzabile unicamente sul monitor del computer. Il file scaricato non conterrà alcun tipo di extra, ma sarà possibile iniziare a vedere il film senza aspettare il termine del download.

Questo nuovo sistema di distribuzione ha fissato inoltre i tempi di attesa tra l'uscita in sala e la distribuzione: ogni film sarà disponibile indifferentemente per il DVD o per il download dopo 45 giorni dall'uscita nelle sale.

Un esperimento da tenere sicuramente sotto controllo, anche se non brilla di certo per la convenienza: il prezzo per il download è uguale a quello del DVD, ma la scelta pro-internet ha sicuramente più limitazioni. Perchè allora un acquirente dovrebbe scegliere questo nuovo canale di distribuzione? Il prezzo sarà sicuramente destinato a scendere. Un test importante in questo senso sarà la distribuzione nelle prossime settimane - e con lo stesso criterio - dei grandi classici del cinema. L'unica differenza in questo caso sarà il prezzo, che si aggirerà sui 10 dollari.

E l'Italia? Qualcosa sembra muoversi anche nel nostro Paese. La 20th Century Fox Home Entertainment Italia ha ammesso la possibilità di un esperimento anche in Italia. In questo caso però, tra i bavagli degli onnipresenti canali Pay Per View, il tempo di attesa sarà indipendente tra la possibilità di download e l'uscita in home video. Lo scaricamento del film potrebbe essere possibile solo dopo 90 giorni dall'uscita in DVD, arrivando quindi ad una distanza di circa sei mesi dall'uscita nelle sale.



Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: tino.k pubblicato il 05 Aprile 2006, 10:59
...il download del film al prezzo di circa 25 dollari...

Questa + che una rivoluzione mi sembra ...una cagata pazzesca(cit. Fantozzi).

Per quella cifra aspetto che esca la versione extended 2 dischi con tutti gli extra........anzi forse risparmio pure
Commento # 2 di: andrea82 pubblicato il 05 Aprile 2006, 12:26
in che formato saranno codificati i film?1 gb la qualita deve essere notevolmente inferiore a quella di un dvd...
Commento # 3 di: Gordon pubblicato il 05 Aprile 2006, 12:27
25 dollari per un film compresso 5 volte più di un normale DVD (un solo giga!) visualizzabile solo da computer e senza extra? Ma è fantastico!! Come mai nessuno ci ha mai pensato prima?
Commento # 4 di: igor pubblicato il 05 Aprile 2006, 14:06
avevo aperto un thread analogo un paio di giorni fa, ma nessuno tranne acigna sembrava essersene accorto!

ciao

igor
Commento # 5 di: ARAGORN 29 pubblicato il 05 Aprile 2006, 14:18
La vera svolta sarebbe l'alta definizione...

Lancio un idea agli studios... e non pretendo copyright (ma se me lo offrono .. ) .
Magari in futuro, quando la banda larga sarà un po più diffusa, potrebbero consentire di scaricare i film in alta definizione. Verrebbero riprodotti direttamente dai ns (HTpc) senza rotture di scatole e senza dover spendere soldi a chiacchiere per aver scommesso sul formato perdente rta BR e HDDVD.
Tolti i contributi speciali - ad oggi non sempre irrinunciabili - si potrebbe offrire un film con 15 Giga.
Penso che in molti impegnerebbero un sabato od una domenica per scaricarli
Commento # 6 di: Benwest pubblicato il 05 Aprile 2006, 14:27
Originariamente inviato da: andrea82
in che formato saranno codificati i film?1 gb la qualita deve essere notevolmente inferiore a quella di un dvd...


DiVX ???
Commento # 7 di: MauMau pubblicato il 05 Aprile 2006, 14:46
situazione USA:
... ogni film sarà disponibile indifferentemente per il DVD o per il download dopo 45 giorni dall'uscita nelle sale.
situazione ITALIA:
..... Lo scaricamento del film potrebbe essere possibile solo dopo 90 giorni dall'uscita in DVD, arrivando quindi ad una distanza di circa sei mesi dall'uscita nelle sale.

conclusione: per avere il dvd loro aspettano 45 giorni, noi 3 mesi
Commento # 8 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 05 Aprile 2006, 15:03
sinceramente ritengo molto più interessante la nuova tempistica americana della distribuzione dei dvd: 45 giorni dall'uscita..
Il download a quei prezzi - visto che non si potrà nemmeno mettere il film su dvd - se lo possono tenere.
Commento # 9 di: Alessio Tambone pubblicato il 05 Aprile 2006, 23:33
Non ci sono notizie certe.
A quanto pare il software richiesto per visualizzare il film su PC è Windows Media Player versione 9 o 10.

Quindi è possibile una codifica DivX.
Bisogna inoltre tener presente che, stando a quello comunicato e come sottolineato nella news, sarà possibile iniziare a vedere il film anche se il download non è terminato. Questo quindi presuppone una struttura semplice del file video in download.

Saluti
Commento # 10 di: damon75 pubblicato il 06 Aprile 2006, 00:28
Il download sfrutterà la celebre infrastruttura di BitTorrent, il file, dal canto suo, potrebbe essere compresso con i nuovi codec h264 alla base dei nuovi Blue-Ray ed HD-DVD, il che spiegherebbe la grandezza decisamente ridotta confrontata allo spazio occupato dagli odierni film in DVD, ma questa è solo una mia speculazione.

Bye!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »