Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CBHD: HD DVD Made in China?

di sabatino pizzano, pubblicata il 29 Luglio 2008, all 13:08 nel canale SOFTWARE

“Shanghai United Optical Disc annuncia un nuovo antagonista per il Blu-ray Disc: CBHD (China Blue High-Definition Disc), ratificato dal DVD Forum e che ricorda per molti aspetti quello che fu l'HD DVD di Toshiba, è atteso in Cina entro la fine dell'anno”

Grazie ai circa 1,5 miliardi di abitanti - e sopratutto per via dell'imponente tasso di crescita che sta caratterizzando in quest'ultimo decennio l'economia cinese - la Cina è diventata uno dei bacini più importanti a livello mondiale per lo sviluppo e la diffusione anche di quei prodotti tecnologici che fino a qualche anno fa erano di esclusivo appannaggio di americani, giapponesi ed europei. Come tutte le economie avanzate, anche la Cina ha palesato in più di una circostanza il proprio interesse verso il business dei film in alta definizione archiviati su appositi supporti ottici ad alta densità: da un lato appoggiando il Blu-ray Disc di Sony, dall'altro proponendo un proprio formato alternativo, denominato CH DVD (China High Definition DVD), del tutto simile (e compatibile) a quello che era l'HD DVD di Toshiba (al quale veniva aggiunto il supporto del codec Audio Video Standard (AVS) sviluppato da società cinesi ed utilizzante brevetti detenuti quasi totalmente da società "Made in China").

Con la morte annunciata dell'HD DVD, anche il progetto CH DVD è stato per certi versi messo da parte dai propri sviluppatori. Tutto ciò fino a quando Shanghai United Optical Disc ha annunciato lo sviluppo e l'imminente introduzione sul mercato di un nuovo formato HD: il CBHD (China Blue High-definition Disc), nato dalle ceneri sia dell'HD DVD che del CH DVD, che ha già ottenuto la ratificazione del DVD Forum. Il produttore cinese ha infatti annunciato il completamento degli stabilimenti finalizzati alla produzione di supporti CBHD, il cui arrivo sul mercato cinese è previsto già entro la fine del 2008. Esattamente come HD DVD, anche il CBHD ha dalla sua la possibilità di essere prodotto a costi più bassi rispetto al Blu-ray Disc, richiedendo solo un aggiornamento delle attuali linee di produzione già esistenti per i DVD, anziché prevedere degli stabilimenti ex-novo. Anche dal punto di vista della concessioni delle licenze, il CBHD si annuncia molto più economico del Blu-ray Disc, con le royalties fissate in circa 55 yuan (8,10 dollari).

Nonostante tali premesse, del tutto simili a quelle che erano del defunto HD DVD di Toshiba, gli operatori taiwanesi non si mostrano fiduciosi verso questo ennesimo formato HD anche per via dello scarso interesse che le major cinematografiche stanno mostrando per quello che sembra essere un fenomeno confinato al solo mercato cinese.

Fonte: DigiTimes



Commenti (27)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: RobiX pubblicato il 29 Luglio 2008, 13:13
Ricomiciamo?
Commento # 2 di: AquilaOro pubblicato il 29 Luglio 2008, 13:39
Si infatti..... ma bastaaaaaa........ cerchiamo di mantenere un supporto e via......
Poi ormai il mercato del BD sta iniziando ma che vogliono fare ?
Commento # 3 di: lucafrontino pubblicato il 29 Luglio 2008, 14:27
Dominare il mondo.
Ovvio, no?
Commento # 4 di: Dave76 pubblicato il 29 Luglio 2008, 14:40
Originariamente inviato da: Redazione
Nonostante tali premesse, del tutto simili a quelle che erano del defunto HD DVD di Toshiba, gli operatori taiwanesi non si mostrano fiduciosi verso questo ennesimo formato HD anche per via dello scarso interesse che le major cinematografiche stanno mostrando per quello che sembra essere un fenomeno confinato al solo mercato cinese.


La frase in grassetto è emblematica...a casa loro lasciate che facciano quello che vogliono...
Commento # 5 di: StarKnight pubblicato il 29 Luglio 2008, 14:56
Bah... contenti loro... si ritroveranno con uno standard che magari si diffonderà moltissimo in Cina... e lì rimarrà confinato.

Nel resto del mondo è ormai certo che il formato fisico per la diffusione dei film in alta definizione sarà (fortunatamente) il Blu-Ray
Commento # 6 di: GIANGI67 pubblicato il 29 Luglio 2008, 15:36
Basta...!!!
Commento # 7 di: MastaHaze pubblicato il 29 Luglio 2008, 17:03
aspettiamo.
fategli picchiare la testa ai cinesi.
Quando l'avran picchiata due, tre, quattro volte si renderanno conto.
Certo che ne hanno di presunzione.
E poi mi domando e dico, ma pure il DVDForum, ma che diamine si mette a fare?
A sto punto riallaccia rapporti con sony, parlatevi, fate qualcosa per standardizzare BD che già fa motissima fatica! ma non un altro formato!!!
NO NO NO!
Commento # 8 di: zLaTaN_85 pubblicato il 29 Luglio 2008, 17:19
penso che sia una via per eludere le royalties dei blu-ray, se sarà un formato completamente free bene per loro!

non dimentichiamoci che laggiù sono più di un miliardo quindi anche se resta confinato alla sola cina le cifre di vendita potrebbero essere considerevoli
Commento # 9 di: OXO pubblicato il 29 Luglio 2008, 17:58
Infatti, il solo mercato interno cinese non è certo marginale, vale più di un quinto dell'intera popolazione mondiale: avranno mille difetti, ma stupidi proprio non sono, avranno fatto bene i loro conti...

Detto questo, sarebbe l'ora che dall'altra parte della barricata si riuscisse a raggiungere uno standard decente, in termini di qualità delle edizioni, di formati video e audio.
Commento # 10 di: atchoo pubblicato il 29 Luglio 2008, 22:41
Ok, sono in tanti, ma in quanti conosceranno non dico l'alta definizione, ma anche solo i dvd?
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »