Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Blu-ray: miglioramenti poco percepiti

di sabatino pizzano, pubblicata il 06 Agosto 2008, all 12:50 nel canale SOFTWARE

“Da una ricerca condotta da ABI Research su un campione di 1.000 intervistati è emerso che pochi sono coloro i quali apprezzano in maniera sensibile il salto di qualità dal DVD al Blu-ray Disc. Intanto Sony Pictures prevede il sorpasso del Blu-ray nel 2011”

La strada verso la successione del DVD è ancora in salita per il Blu-ray Disc. Sebbene le vendite di titoli HD in USA sia recentemente migliorata è ancora ampio il divario tra il formato di Sony e il vecchio DVD. E, a quanto pare, tali dinamiche non sembrano destinate ad invertirsi nel corso dell'immediato futuro.

Da un'ennesima ricerca di mercato condotta da ABI Research, su un esiguo campione di 1.000 intervistati, non sembrano arrivare, infatti, segnali incoraggianti per il Blu-ray Disc di Sony: oltre la metà degli intervistati ha dichiarato di aver ben altre priorità prima di acquistare hardware e software Blu-ray, mentre quasi un quarto ha dichiarato di voler salire sul carro solo il prossimo anno. Gli stessi intervistati, poi, si sono espressi in maniera poco entusiasta in merito alla percezione delle differenze qualitative tra un Blu-ray Disc e un DVD a risoluzione standard: se due persone su cinque hanno convenuto che la qualità di un Blu-ray è "molto superiore" rispetto alla media, la restante parte ha dichiarato che il formato di Sony è solo "un pò meglio"; la stragrande maggioranza, invece, è stata d'accordo nel ritenersi ancora molto soddisfatta della qualità video del DVD, rinviando in questo modo l'eventuale (ma non certo sicuro, n.d.r.) passaggio al Blu-ray (peccato che spesso ci si dimentica anche delle peculiarità audio dei film in Blu-ray n.d.r).

Ciò nonostante, produttori e major cinematografiche non si perdono d'animo e si mostrano ancora molto fiduciosi sulle reali possibilità di affermazione del Blu-ray Disc, consapevoli del fatto che la strada da percorrere affinché i consumatori sposino in massa il formato "blu" è ancora molto lunga: tra questi non poteva che esserci Sony Pictures. Il vice presidente della divisione asiatica di Sony Pictures Home Entertainment, Tim Meade, ha infatti dichiarato che, secondo previsioni, la vendita di titoli Blu-ray supererà la vendita di titoli DVD in USA a partire dal 2011, con un incremento delle vendite a livello globale che supererà il 25% già a partire da quest'anno.

Fonte: HDTV UK



Commenti (37)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: alpy pubblicato il 06 Agosto 2008, 13:04
Il fatto è che per percepire il miglioramento, (che secondo me è enorme) ci vuole un proiettore fullHD. I minitor LCD o plasma, anche se full, non bastano. E inoltre introducono un sacco di rumore video aggiunto. E nelle grosse catene, almeno quì a Genova non mai visto salette attrezzate a dovere. Quindi è per questo che molti stentano a riconoscere il salto qualitativo.

Andrea
Commento # 2 di: GIANGI67 pubblicato il 06 Agosto 2008, 13:12
Concordo.Da Vhs a Dvd il salto era avvertibile anche con un semplice tv color e scart,qui ci vogliono competenza e disponibilita' economica.
Commento # 3 di: TheRaptus pubblicato il 06 Agosto 2008, 13:37
Non so ... hai ragione quando dici che non ci sono salette attrezzate, quindi non so se darti ragione o meno sulla differenza tra pannello e telone. Tuttavia se già poche persone possono permettersi una diagonale superiore ai 40 pollici, ancor meno sono quelli con lo spazio (e la disponibilità economica) di un proiettore, che viene recepito come costo maggiore (lampade, telo e - obbligatorio - un impianto audio). Comunque ricordo quanti amici sostenevano anni fa che il DVD non era poi un salto qualitativo così enorme.
Spero (anzi speriamo!) che il 2011 sia una previsione azzeccata.
Commento # 4 di: alpy pubblicato il 06 Agosto 2008, 13:44
Certo, da VHS a DvD era palese anche per i non appassionati. Però per il discorso economico, un buon VPR full-HD come un Epson TW1000 costa attualmente meno di molti TV LCD o plasma, che a parer mio non offrono una gran qualità rispetto al prezzo che costano. Io stesso ero scettico, finchè non ho visto il TW1000 in funzione. Solo allora ho compreso cosa siginificava FULL-HD. Per questo lo affermo

Dico la verità: la cosa un po’ mi rattrista, perché ci sono volute “ere geologiche” affinché le major cinematografiche rilasciassero i film su di un supporto che offre veramente la qualità di un 35mm e la cosa non viene apprezzata. Io sarei contento anche se il BD rimanesse di nicchia, ma le cose non funzionano così.

Speriamo che riesca a resistere almeno per lo zoccolo duro degli appassionati, che forse adesso contano un po’ più di una volta. E’ infatti grazie agli appassionati se i DvD hanno raggiunto un livello medio alto. Non so se ricordate i primi dischi che uscivano……se fosse per la massa che concepisce i film come prodotto usa e getta, adesso avremmo ancora dei DvD che si vedono come VHS. Per lo meno il BD è già nato “maturo” dal punto di vista qualitativo.

Io dal canto mio sono contentissimo del BD anche solo per avere due film come Blade runner e 2001: odissea nello spazio….
Comunque sono ancora ottimista.

Andrea
Commento # 5 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 06 Agosto 2008, 13:47
la cosa che un po mi dispiace è che spesso, quando si parla di Blu-ray, ci si sofferma ad analizzare solo le differenze in termini di video, dimenticando che anche il comparto audio è stato interessano da un eccellente upgrade - laddove previsto - rispetto al dvd.
Commento # 6 di: GIANGI67 pubblicato il 06 Agosto 2008, 13:52
Giusto,Sabatino,ma questo e' soprattutto dovuto al fatto che le uscite italiane presentano,salvo rare eccezioni,lo stesso audio dei dvd.
Commento # 7 di: TheRaptus pubblicato il 06 Agosto 2008, 13:53
Che vuoi, S.P.: la massa si accontenta di sottomarche, di Hinno-HIT etc e on solo per questioni economiche. Quanti non sanno cos'è un SACD, che addirittura non sentono la differenza tra un mp3 scaricato e un vecchio vinile.
Insomma, siamo noi i diversi, gli strani ...
Commento # 8 di: Stedel pubblicato il 06 Agosto 2008, 14:17
Originariamente inviato da: GIANGI67
.... le uscite italiane presentano,salvo rare eccezioni,lo stesso audio dei dvd.


E' prorpio questo concetto che , tra gli altri, dovrebbe essere rimosso .

Anche in semplice AC3 o DTS, l'audio di un blu-ray, avrà tecnicamente comunque una qualità superiore, poichè la pratica peggiore a mio avviso, sull'audio dei dischi pal filmici, è l'accelerazione del 4% che , anche se effettuata con strumenti , - software ed hardware - di livello professionale, porterà sempre ad un degrado ben peggiore di qualsiasi compressione!

By

Stefano
Commento # 9 di: Picard pubblicato il 06 Agosto 2008, 14:18
Originariamente inviato da: alpy
Il fatto è che per percepire il miglioramento, (che secondo me è enorme) ci vuole un proiettore fullHD...

Io ti posso assicurare che con il mio plasma da 42 che guardo da una distanza di 1.70m, la differenza con il dvd c'è e non è neppure poca. Il discorso del proiettore è senz'altro giusto, l'esperienza che può offrire è sicuramente superiore a qualunque tv, però io nel mio caso dovrei abbattere la parete del soggiorno per farcelo stare.
Per cui bisogna sempre valutare la cosa nel complesso, dire che i monitor lcd/plasma non bastano mi pare un po estremistico e inesatto, anche loro riescono, in misura minore rispetto ad un proiettore, ad offrire l'alta definizione.
P.S.
Bisogna sempre tenere in considerazione che esiste una distanza corretta di visione, se si compera un 50 e poi lo si guarda da 3 metri e mezzo, difficilmente si noteranno grosse differenze rispetto ad un dvd.
Commento # 10 di: RobiX pubblicato il 06 Agosto 2008, 14:27
Non vorrei fare la parte dell'inesperto o scemo,ma io la differenza tra dvd e materiale hd l'ho notata anche sul mio sharp da 37 pollici (da notare che sono anche miope ).Con ciò non tolgo che su un vpr la differenza deve essere abissale.
Concordo poi con theraptus:tra i miei coetanei (ho 17 anni) lo strano sono io (a cui si aggiungono tutti i commenti riguardo ai costi del tutto il sistema).
Ultima precisazione:a mio parere l'ht non 'decolla' perchè non è considerato di moda:non sei un 'pazzo' se spendi 500 euro per un iphone ma sei un cretino se ti compri un blu-ray per il loro costo e cosi avanti.Non so se ho reso l'idea.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »