Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Philips e Osram a tutta luce OLED

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 17 Dicembre 2012, alle 09:58 nel canale ACCESSORI

“Philips e Osram sono leader mondiali delle soluzioni di illuminazione ed entrambe le aziende propongono già "lampadine" OLED piuttosto efficienti, estremamente sottili e anche trasparenti. Nei prossimi anni sono destinate a sostituire le attuali soluzioni a LED ”

Sia Philips che Osram stanno parallelamente sviluppando soluzioni di illuminazione a OLED, destinate in un prossimo futuro a sostituire le attuali soluzioni a LED. Philips ha già reso disponibili le prime soluzioni, siglate Lumiblade, e attualmente ancora piuttosto costose, mentre Osram prevede di iniziare la produzione di massa dei suoi pannelli OLED luminosi Rollercoaster a partire dal 2014. Rispetto a qualsiasi soluzione luminosa fin ad oggi sul mercato, gli OLED offrono il grande vantaggio di non essere una fonte luminosa puntiforme, bensì di superficie e, oltretutto, estremamente efficiente in termini di consumi e riscaldamento (30° C. al massimo). Attualmente Philips propone della "piastrelle" OLED da 12 x 12 cm spesse appena 1,8mm e presto saranno disponibili con uno spessore inferiore al millimetro e una superficie fino al metro quadro. Sempre Philips prevede nel giro di circa 10 anni, soluzioni OLED che potranno essere integrate direttamente in speciali vernici con le quali ricoprire le pareti di casa che, una volta sotto tensione elettrica, potremo illuminare e colorare a piacere. I pannelli OLED possono essere anche trasparenti e integrati in finestre, specchi, vetrine e oggetti di arredamento.

Proprio Osram sembra puntare molto sulla trasparenza dei pannelli OLED e, in collaborazione con il Governo Tedesco, ha presentato prototipi di pannelli luminosi OLED da 18 x 6,5cm dotati di un'efficienza di 20 lumen / Watt e una trasparenza del 57%. Il substrato di vetro è stato sviluppato dalla Saint-Gobain e prevede anche in questo caso implementazioni future in finestre o "muri" di illuminazione. Entrambe le aziende prevedono un'adozione di massa delle soluzioni di illuminazione OLED nel giro di circa 5 anni. Immaginiamo che tutti gli sviluppi e le ricerche nel campo dell'illuminazione OLED, avranno positive ripercussioni anche nel campo del video e che saranno destinate nel giro di 10 anni (costi permettendo, n.d.r.) a mandare definitivamente in pensione la videoproiezione come la conosciamo oggi.

Di seguito un video di presentazione degli OLED Lumiblade di Philips:



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: g_andrini pubblicato il 17 Dicembre 2012, 11:28
Per la casa, la normali lampade fluorescenti sono ancora le migliori, con una buona efficienza (circa il 25% del consumo elettrico si trasforma in luce visibile), e costano oramai meno di 10 euro, di buona qualità.

Le led sono molto costose, hanno una resa teorica un po' più alta, ma la qualità della luce prodotta è un poco inferiore a quelle delle lampadine classiche a basso consumo.

Queste oled sono, per ora, una promessa. Da quanto ho notato, necessitano di una ampia superficie per fornire una buona luminosità, ma sono, credo, problemi almeno parzialmente risolvibili. Per ora godiamoci il lato artistico...