Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Winamp e Shoutcast: Microsoft interessata

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 22 Novembre 2013, all 10:20 nel canale MOBILE

“AOL, attuale proprietaria di Winamp e relativi servizi - tra cui il noto portale radio-web Shoutcast -, ha annunciato l'abbandono del software audio e servizi per il prossimo 20 dicembre. Secondo indiscrezioni, le attività Winamp potrebbero essere riacquisite da Microsoft, interessata non tanto al player software quanto alla piattaforma Shoutcast”

La chiusura di Winamp e relativi servizi ha fatto ieri il giro del mondo. L'interruzione del supporto e distribuzione del software è stata annunciata dalla proprietaria AOL ed è prevista per il prossimo 20 dicembre. Molto popolare alla fine degli anni '90, il player musicale Winamp di Nullsoft fu acquisita nel 1999 da AOL per 80 milioni di dollari. Nel 2000, AOL ne dichiarava oltre 25 milioni di utilizzatori, con un trend che è andato via via scemando fino ad arrivare ad appena 1 milione di attivazioni odierne.

Secondo fonti interne ad AOL stessa, sembra sia stata intavolata una trattativa con Microsoft per la vendita di tutte le attività Winamp: quindi software player e relativi servizi, tra cui la nota piattaforma radio-web Shoutcast. Proprio quest'ultima potrebbe rappresentare il vero obiettivo dell'acquisizione da parte di Microsoft. Una mossa che consentirebbe al colosso di Redmond di poter integrare all'interno della piattaforma musicale in streaming Xbox Music, le oltre 50.000 stazioni radio-web gratuite presenti su Shoutcast, e di confrontarsi ad "armi pari" con concorrenti del calibro di Pandora, Spotify, iTunes Radio, Rdio o Last.fm.

Fonte: TechCrunch



Commenti