Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Silent Power: HTPC Hi-End fanless

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 03 Luglio 2014, alle 11:11 nel canale MOBILE

“La start-up tedesca Silent Power ha sviluppato un'interessante architettura mini-PC Hi-End completamente priva di ventole di raffreddamento e quindi perfettamente silenziosa e ideale per applicazioni HTPC. La dissipazione avviene via una scocca in schiuma di rame”

La start-up tedesca SilentPower ha sviluppato quello che definiscono "Il più picolo PC Hi-End del mondo". Ma non sono solo le dimensioni di 15 x 13 x 7 cm a colpire, bensì l'archiettura che prevede la totale assenza di ventole di raffreddamento e quindi l'assoluta silenziosità di funzionamento. Questo traguardo è stato ottenuto ricoprendo la scocca superiore di schiuma di rame, consentendo così di dissipare tutto il calore verso l'alto e l'esterno. I componenti più sensibili come CPU e GPU sono stati piazzati in alto, proprio a ridosso della scocca in schiuma di rame e SilentPower dichiara che questa soluzione consente di contenere il calore sprigionato sempre entro i 50°C.

Per garantire l'assenza di rumorosità meccanica, i PC SilentPower utilizzano esclusivamente soluzioni di archizione SSD (da 500GB o 1TB). L'hardware di base prevede l'integrazione di una CPU Intel Core i7-4785T, con 8GB di RAM DD3, una GPU Nvidia GeForce GTX760 con 2GB di RAM dedicata, un HDD SSD da 500GB, connettività Ethernet e Wi-Fi ac, 4 porte USB 3.0, uscite DVI e HDMI, ingresso e uscita audio e sistema operativo Windows 8.1 a 64bit. A completare la dotazione sono presenti anche sensori di luminosità e ambientale con funzionalità di rilevazione di presenza e attivazione / disattivazione automatica della sospensione. Questo pacchetto base sarà disponibile al prezzo di 699 Euro, mentre la versione con 16GB di RAM sarà disponibile al prezzo di 769 Euro e l'edizione limitata con 16GB di RAM e HDD SSD da 1TB sarà disponibile a 1.159 Euro.

I PC SilentPower potrebbero rivelarsi soluzioni ideali per configurazioni HTPC, ma per arrivare sul mercato dovranno raggiungere un finanziamento in crowd-funding di 45.000 Euro. Se l'obiettivo verrà raggiunto entro fine anno, i primi SilentPower verranno rilasciati sul mercato entro la prima metà del 2015.

Per maggiori informazioni: SilentPower (solo in tedesco)

Fonte: Silent Power



Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: John B pubblicato il 03 Luglio 2014, 12:32
Adesso la questione hardware non esiste
Non è male anche come prezzo

Come fanno a mettere dentro a questa scatolina tutta quella roba ?
Siete sicuri che si chiudono i coperchi ?
Bello , Fanles , potente .

Per curiosità sono andato a misurare il mio A-400 !
È più piccolo l'HTPC
Commento # 2 di: sasadf pubblicato il 03 Luglio 2014, 13:46
Bruttino forte, e oggi come oggi i PC , o meglio gli HTPC, hanno davvero poco senso in un salotto....

Ormai basta un Media Player, tipo Popcorn, ed hai ciò che serve....

walk on
sasadf
Commento # 3 di: Luca_CH pubblicato il 03 Luglio 2014, 14:32
sasa mi sa che devi farti un piccolo aggiornamento sulle potenzialità di un HTPC
Commento # 4 di: Alberto Pilot pubblicato il 03 Luglio 2014, 15:15
Originariamente inviato da: sasadf;4203193
Bruttino forte, e oggi come oggi i PC , o meglio gli HTPC, hanno davvero poco senso in un salotto....


Adesso arriva un forumer di vecchia data a raccontarti che non è così ....
Commento # 5 di: mom4751 pubblicato il 03 Luglio 2014, 15:38
E' bellissimo ma il crowdfunding mi fa un po' paura.
Metti che quando il prodotto è pronto arriva Silverstone o il produttore di case di turno, che si compra l'intera baracca a discapito di chi ha contribuito al finanziamento e resta con un pugno di mosche in mano, come ha fatto Facebook con l'oculus rift.

Però in salotto ci starebbe proprio bene!
Commento # 6 di: Guido310 pubblicato il 03 Luglio 2014, 18:48
Originariamente inviato da: Alberto Pilot;4203274
Adesso arriva un forumer di vecchia data a raccontarti che non è così ....


Eccomi! Presente!

Cose che non può fare un mediaplayer:

Calibrazione (auto) video su 65X65X65 punti
Calibrazione audio con DRC o similari


E già per questi due punti un appassionato, magari in possesso di un Panasonic ZT, con un living sebbene trattato, dovrebbe senza indugio alcuno, propendere per una soluzione PC based

Se ci aggiungiamo magari che con una scheda audio a 16 canali può farci tutte le biamplificazioni/triamplificazioni orizzontali verticali od oblique che vuole, essere già pronto per le configurazioni Atmos o chicchessia (all'uscita del software di decodifica adatto), al 4K (con adeguata scheda video HDMI 2.0) etc etc etc