Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Samsung Galaxy Beam, telefono e proiettore

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 06 Settembre 2010, all 09:53 nel canale MOBILE

“Durante la kermesse berlinese, la casa coreana ha presentato il nuovo cellulare Galaxy Beam, uno smartphone touch-screen con S.O. Android con integrato un pico-proiettore DLP - LED. Non è per ora previsto l'arrivo in Italia”

Dopo averlo annunciato lo scorso febbraio in occasione del Mobile World Congress di Barcellona (vedi news), Samsung ha presentato a Berlino la versione definitiva e funzionante del suo smartphone con pico-proiettore integrato. Inizialmente siglato i8520 "Halo", il proiettore-fonino è diventato ora Galaxy Beam. Le caratteristiche tecniche sono rimaste immutate e il terminale affida il suo utilizzo a un display multi-touch capacitivo AMOLED da 3,7 pollici con risoluzione 800x480 punti, mentre il sistema operativo scelto è Google Android in versione 2.1 con in più l'aggiunta dell'interfaccia Samsung TouchWiz in versione 3.0.

Venendo all'engine di proiezione, il Beam si affida a una matrice DLP con risoluzione 480x320 pixel e al LED come sorgente luminosa. Accreditato di una luminosità di 9 Lumen è in grado di riprodurre immagini con diagonali da 5 fino a 50 pollici. Il Galaxy Beam è anche dotato di una sensore fotografico da 8 Mpixel con Auto-Focus che consente anche riprese video fino a 720p@30fps. La memoria integrata è di 16GB, espandibili via slot microSD e non mancano le antenne Wi-Fi e GPS integrate e la compatibilità DLNA e UPnP con funzionalità "All Share" per la condivisione dei contenuti all'interno della rete casalinga. Al momento questo terminale è destinato al mercato asiatico (Singapore e Corea in particolare) e non è previsto per ora l'arrivo in Italia.

Fonte: Redazione



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: parafernalia pubblicato il 06 Settembre 2010, 18:04
Con riferimento all'ultima frase della notizia:
si sa il perchè?