Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Pioneer BDR-XS05: masterizzatore "cornice"

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 24 Ottobre 2013, all 11:34 nel canale MOBILE

“Pioneer annuncia l'arrivo del nuovo masterizzatore Blu-ray esterno USB 3.0, caratterizzato dal rivestimento superiore personalizzabile, potendo così trasformare il BDR-XS05 in una cornice fotogafica. Dal punto di vista tecnico, il nuovo masterizzatore è anche compatibile con i supporti BDXL 100 e 128GB”

La multinazionale giapponese ha annunciato negli Stati Uniti l'arrivo di un nuovo masterizzatore Blu-ray esterno dotato di una caratteristica estetica originale: il rivestimento superiore può, infatti, essere rimosso per inserire una foto, un'immagine o una qualsiasi personalizzazione grafica. Dal punto di vista prettamente tecnico, l'unità è dotata di connessione USB 3.0 ed è compatibile con i supporti BD-R singoli e doppio strato (velocità fino a 6x), BD-RW, BDXL da 100 e 128GB (fino a 4x), DVD±R/RW e CD-R/RW. Il BDR-XS05 è anche completo di funzionalità Auto Quiet Mode (per ridurre la rumorosità in lettura), nonché di PureRead 2 per un trasferimento accurato delle tracce musicali.

Il nuovo masterizzatore può essere posizionato sia in verticale che in orizzontale e viene venduto completo di suite di masterizzazione, riproduzione ed editing video CyberLink Media Suite 10, al prezzo di listino annunciato di 149 dollari.

Per maggiori informazioni: BDR-XS05 (in inglese)

Fonte: Pioneer



Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Mac Pro pubblicato il 24 Ottobre 2013, 21:27
@ Gian Luca Di Felice

è previsto anche un driver per usarlo con Mavericks ?
Commento # 2 di: TheRaptus pubblicato il 25 Ottobre 2013, 09:11
Non so ... qualche anno (o mese) fa spingevo molto su questi formati ottici. Ho anche da tempo un masterizzatore BR.
Adesso quasi non ci credo più. 100 (o 125G) cominciano ad essere pochini, all'orizzonte si vede un ultra HD giustamente affamato di memoria. Eppure questi formati ci sono da tempo, cosa aspettano a definire lo standard giusto? Che diventi ancora una volta obsoleto?
Per chi collezione il web non è una soluzione, tantomeno in Italia. Chissà come evolverà il mercato, visto che quasi mai la soluzione migliore è quella che vince.