Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Microsoft: la UE conferma la maxi multa

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 17 Settembre 2007, all 12:47 nel canale MOBILE

“Il Tribunale di primo grado dell'Unione Europea respinge in maniera integrale il ricorso presentato da Microsoft contro la maxi multa di 497 milioni di Euro della Commissione Europea per abuso di posizione dominante”

Lussemburgo, 17 Settembre 2007. La maxi multa di 497 milioni di Euro, imposta dalla Commissione Europea a Microsoft per abuso di posizione dominante, è stata totalmente confermata, senza un centesimo di Euro di "sconto", dal Tribunale di Primo Grado della Unione europea.

La Commissione non sbagliò né nel definire gravità e durata del comportamento scorretto, né a fissare l'entità della multa. Modificata invece la decisione di nominare un esperto super partes che controlli la situazione. I dettaglio del dispositivo della sentenza saranno resi noti nella tarda mattinata.

Fonte: www.rainews24.rai.it



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: GIANGI67 pubblicato il 17 Settembre 2007, 12:52
497 milioni...al di la' di tutte la considerazioni sull'abuso o meno la cifra non mi pare indifferente o tale da essere assorbita in maniera indolore,neppure per colossi di questo calibro.
Commento # 2 di: Microfast pubblicato il 17 Settembre 2007, 13:30
Bhe, in assoluto e' una bella cifra, ma e' pur sempre un millesimo del suo patrimonio.

Aumentera' del 10% il prezzo di Vista e/o di Office e ci guadagnera' pure' .......
Commento # 3 di: 55AMG pubblicato il 17 Settembre 2007, 14:52
Una decisione del genere, non dovrebbe far preoccupare Microsoft per la multa, quanto per le decisioni/azioni future e le azioni in borsa.
PS io in questo caso sono pro-Microsoft.
Commento # 4 di: Ronzino pubblicato il 19 Settembre 2007, 10:20
l'esperto non sarà super partes, in quanto scelto e pagato da microsoft, come si legge da altre fonti.
Microsoft stessa ha proposto in aula quanto appena detto :-)
E la commissione ha accettato... boh a me, se le cose sono andate veramente cosi, mi pare un po' una presa in giro... non so