Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Microsoft: 5000 licenziamenti in vista

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 23 Gennaio 2009, all 09:19 nel canale MOBILE

“In conseguenza della crisi economica mondiale, Microsoft ha annunciato il taglio di 5.000 posti di lavoro entro 18 mesi. I primi 1.400 licenziamenti saranno operativi da subito”

Per mezzo di un comunicato stampa, il colosso di Redmond annuncia che nel corso dei prossimi 18 mesi verranno operati 5.000 licenziamenti e che 1.400 posti verranno tagliati sin da subito. E queste dichiarazioni arrivano a poche ore dalla presentazione dei risultati finanziari in cui l'azienda ha riportato un fatturato di 16,6 miliardi di dollari nell'ultimo quadrimestre del 2008, equivalente a un + 2% rispetto allo stesso periodo del 2007, ma con utili scesi a 4,2 miliardi rispetto ai 4,7 miliardi di dollari dell'anno precedente.

I tagli riguarderanno un pò tutte le divisioni della multinazionale a livello mondiale: ricerca e sviluppo, marketing, finanza, uffici legali, risorse umane e staff IT. Il responsabile dell'ufficio finanziario di Microsoft, Chris Liddell, ha dichiarato: "Le attività economiche e le spese per l'IT hanno subito un rallentamento superiore alle nostre aspettative nel corso dell'ultimo quadrimestre 2008. Prevediamo che l'incertezza economica perduri anche nel corso del prossimo anno fiscale, portando dunque a fatturati e utili inferiori a quelli del 2008. In questo contesto ci concentreremo nel continuare a fare meglio dei nostri concorrenti e a ottimizzare i costi di gestione della struttura aziendale".

Fonte: Microsoft



Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Girmi pubblicato il 23 Gennaio 2009, 10:04
Scommettiamo che la prossima vittima della ristrutturazione sarà lo Zune?

Ciao.
Commento # 2 di: poe_ope pubblicato il 23 Gennaio 2009, 10:24
4.2 miliardi di $ di utile nel solo Q4, e licenziano 5000 persone? Ho capito bene?
Commento # 3 di: GIANGI67 pubblicato il 23 Gennaio 2009, 10:44
In effetti detta cosi' e' strano,bisogna analizzare a fondo.
Commento # 4 di: Dave76 pubblicato il 23 Gennaio 2009, 10:58
si staranno preparando...probabilmente vogliono mantenere quei numeri e per farlo dovranno tagliare...
Commento # 5 di: Girmi pubblicato il 23 Gennaio 2009, 11:14
Quando a fronte di un aumento del fatturato del 2% si ha un calo dei profitti del 11%, quello che conta non è che ci siano comunque degli ottimi profitti, pari al 25%, ma che c'è stato un consistente aumento di costi che li ha fatti calare dal 29% dell'anno precedente.

In questo perverso sistema economico finanziario le aziende hanno come primo obiettivo la tutela dei propri azionisti, non della forza lavoro.
Se l'azionista non ha i dividendi che si aspetta perde fiducia e disinveste e per l'azienda questo è un grosso problema.
Ieri Microsoft ha annunciato il calo dell'11% sui profitti ed il risultato è stato un tonfo in borsa del 12%.

Per mantenere i profitti alti bisogna diminuire i costi ed in una azienda che produce software il costo è rappresentato dalle risorse umane.
Spegnere o vendere i computer sui quali la gente lavora porta a risparmi irrisori, quindi è meglio calare il numero di persone che ci lavora.

Cinico, immorale o stupido che sia, purtroppo è così.


Ciao.
Commento # 6 di: enrydeus pubblicato il 23 Gennaio 2009, 11:24
Eh si, le risorse umane da che mondo è mondo è la spesa annua che incide di più, in qualsiasi attività, credo.
Commento # 7 di: zLaTaN_85 pubblicato il 23 Gennaio 2009, 11:24
ormai alcuni usano la crisi come scusa per tagliare e riorganizzare! mi pare evidente dai
Commento # 8 di: Brigno pubblicato il 23 Gennaio 2009, 11:36
Invece di 5000 licenziamenti in vista avrei preferito e di molto licenziamento di Vista

Speravo che nel 2009 ricominciasse a girare qualche cosa ed invece va sempre peggio !
Commento # 9 di: pistu pubblicato il 23 Gennaio 2009, 22:30
Certo quando le cose vanno bene, queste grandi aziende amano definirsi una grande famiglia.Le uniche famiglie saranno quelle dei lavoratori lasciati a casa.
Io credo che con 4000 miliardi di euro di ricavi netti si potrebbe anche fare qualche sacrificio e salvaguardare i posti di lavoro.Se tutte le aziende cominciassero a fare tagli del genere di certo l'economia non si riprenderebbe più.
Commento # 10 di: alex843 pubblicato il 24 Gennaio 2009, 18:20
perchè invece di licenziare i lavoratori non si licenzia qualche top manager?mi pare che i disastri finanziari di queste aziende nel 99,99% dei casi siano da imputare a loro.
cominciamo prima da lì.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »