Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Micro HDD da 0,85" su "chiave" USB

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 13 Luglio 2005, alle 13:21 nel canale MOBILE

“Imation è pronta ad introdurre la prima vera alternativa ai supporti di memoria USB di tipo "flash", basata sui nuovi micro hard disk da 0,85", già disponibili per applicazioni mobili spinte.”

Fino a qualche giorno fa c'era solo I-O Data come produttore di supporti di memoria USB con micro-HDD con dimensioni del disco rigido di appena 1". Con la disponibilità dei primi micro-HDD da soli 0,85", introdotti per l'integrazione in telefoni cellulari ed altri disponitivi mobili di ultima generazione, Imation ha pensato di proporne l'utilizzo anche per contrastare il mercato di supprti di memoria di tipo flash.

Il micro-HDD utilizzerà dischi prodotti da Toshiba Corporation e saranno disponibili in tagli da 2GB e da 4GB. La robustezza di questo nuovo tipo di dischi rigidi sarà notevolmente superiore rispetto ai vecchi microdrive su Compact Flash ed il prezzo, a parità di capacità, sarà pari ai due terzi rispetto ai supporti di tipo flash.

Il nuovo micro-HDD su USB di Imation avrà dimensioni molto ridotte: 4 x 1,6 x 8,2 cm, avrà un peso di appena 52g, ha una velocità di lettura/scrittura pari a 5MB/3MB al secondo e sarà dotato di alcune funzioni per la protezione dei dati. Il prezzo in Giappone di tale supporto sarà inferiore ai 20.000 Yen

Per maggiori informazioni: www.imation.com/products/micro_hard_drive/index.html



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: joe01 pubblicato il 13 Luglio 2005, 14:37
Redazione ha scritto:
[I]Link alla notizia: http://www.avmagazine.it/news/htpc/294.html

Imation è pronta ad introdurre la prima vera alternativa ai supporti di memoria USB di tipo flash, basata sui nuovi micro hard disk da 0,85, già disponibili per applicazioni mobili spinte.

Click sul link per visualizzare la notizia. [/I]


LA richiesta di miniaturizzazione ha indubbiamente portato a questo tipo di supporti che benchè nati per scopi diversi possono trovare un uso anche in questo settore.

Personalmente sono passato anch'io dall'uso della USB-PEN all'uso di MICRO-HD autoalimentati da USB2, e devo dire che per i costi, le FLASH PEN, anche se + piccole e meno ingobranti, non posso mai arrivare alla capacità offerta da questi altri supporti, che dalla loro hanno la leggerezza (meno di 200 gr) e la capacità, fino a 80GB ....
Quindi come sempre sarà una questione di costi e di capacità presumibilmente sempre crescenti (se in uno stadio iniziale siamo a 2-4 gb, ci si attenderà di arrivare presto ai 20-40 gb a costi accettabili) a determinare il successo di questo supporto HD-PEN.

Ben venuta HD-PEN .