Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

MediaTek: SoC ARM 8 core disponibile

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 20 Novembre 2013, all 10:28 nel canale MOBILE

“La taiwanese MediaTek ha rilasciato ufficialmente il primo lotto di processori ARM a 8 core MT6592, dedicati al mercato smartphone e tablet Android. Il nuovo SoC è completo di supporto 4K e decodifica H.264 / HEVC e verrà utilizzato da Lenovo, ZTE, Huawei, Coolpad e Xiaomi su nuovi dispositivi in vendita in Cina entro fine anno”

Annunciato qualche mese fa, l'atteso primo SoC ARM veramente 8 core (e non 4+4 dell'architettura ARM big.LITTLE) di MediaTek è ormai approdato nelle mani dei primi produttori di smartphone e tablet cinesi. Il nuovo SoC MT6592 è dotato di 8 core ARM Cortex A7 con clock fino a 2GHz ciascuno, GPU quad-core Mali-450 MP4 (con frequenza di clock di 700 MHz), connettività LTE, Wi-Fi "n" dual-band con supporto Miracast, Bluetooth 4.0, GPS e sintonizzatore FM. Il processore è attualmente prodotto in collaborazione con TSMC con procedimento a 28nm e passerà ai 20nm nel corso del 2014.

E' accreditato di supporto nativo alla riproduzione video fino a risoluzioni 4K a 60 fps e alla decodifica del nuovo codec H.265 / HEVC, nonché al supporto di moduli fotografici fino a 16 mega-pixel. Il nuovo MT6592 è già in fase di consegna ai principali produttori cinesi di smartphone e tablet, con Lenovo, ZTE, Huawei, Coolpad e Xiaomi pronti a rilasciare i primi smartphone 8 core sul mercato interno entro la fine dell'anno. MediaTek starebbe anche ultimando le trattative con LG, Sony e HTC per la fornitura del nuovo SoC e relativi nuovi dispositivi che potrebbero arrivare sul mercato entro la prima metà del 2014.

Nonostante le allettanti caratteristiche tecniche dichiarate, il SoC MT6592 consentirebbe di abbattere i costi produttivi, con i dispositivi dotati del nuovo chip MediaTek che potranno essere proposti a prezzi anche inferiori ai 250 dollari (quanto meno in Cina).

Per maggiori informazioni: comunicato stampa (in inglese)

Fonte: MediaTek / DigiTimes



Commenti